Discussione:
La verità
(troppo vecchio per rispondere)
Lori
2004-04-17 10:28:48 UTC
Permalink
La verità

Davanti a Pilato che lo interrogava Gesù ha detto di essere venuto nel
mondo “per rendere testimonianza alla verità” e che “chiunque è dalla
verità” ascolta la sua voce.
L'inattesa misteriosa affermazione avrà certamente creato qualche
problema nel Procuratore Romano che si è limitato a formulare una strana
domanda, rivolta forse più a se stesso che al suo interlocutore:
“Che cos'è la verità? (Gv 18, 37).
Cari amici, non sappiamo se Ponzio Pilato nella sua vita, prima e dopo
aver incontrato Gesù, abbia avuto un serio, sincero interesse per la
verità e sia riuscito a dare una qualche risposta alla sua domanda.
Sappiamo però che l'uomo saggio è da sempre un attento ricercatore della
verità. In Cicerone leggiamo: “Nella nostra mente risiede una brama
insaziabile di verità”(Tuscul.,I,c.1). E in S. Agostino:”Che cosa
l'anima desidera più ardentemente della verità?” (Tract.in Joann.XXVI,
5,PL 35,1609). Penso che tutti nella vita ci ritroviamo ogni tanto a tu
per tu con gli interrogativi "esiste la verità?" "Possiamo conoscerla?"
In questi giorni anch'io mi sono ritrovata a pensare alla verità.
E' venuta fuori questa riflessione che vi affido. L'ho scritta, come
in genere mi è naturale, pensando insieme a voi. La prima persona
plurale perciò non è “maiestatis”, secondo l'ironia bonaria di qualche
amico, ma solo fraterna. Accettatela con bontà, se potete. Grazie!

Iniziamo la nostra riflessione provando a ipotizzare che la verità non
esiste. Ci conviente perché, se l'ipotesi è valida e ci piace, possiamo
risparmiarci di pensare troppo e magari di intraprendere una ricerca
tanto impegnativa che potrebbe risultare poi perfettamente inutile.
Ma può essere valida, può piacere un'ipotesi che prospetti la nostra
esistenza immersa nell'errore, nell'esatto contrario della verità che
non esiste? Può non ripugnare l'idea di vedere la nostra intelligenza
per sempre completamente oscurata e la nostra vita in balia del falso?
E se la verità non esiste ha senso la nostra libertà?
Non ci vuole molto, cari amici, per capire che l'ipotesi non è buona, ma
addirittura ripugnante e assurda. Cestiniamola! E non ci vuole molto
neppure per capire che è da cestinare anche l'altra ipotesi, parente
stretta della prima, secondo cui la verità esiste ma noi non possiamo
conoscerla. Sarebbe come dire che l'acqua, indispensabile per dissetare
la nostra sete, esiste ma noi non possiamo conoscerla e quindi non
possiamo dissetarci! Lo sappiamo, è la stessa logica a dirci che ad ogni
nostra vera esigenza corrisponde una realtà oggettiva, “altro” da noi,
capace di soddisfarla; che il valore oggettivo della verità è la
risposta alla nostra profonda esigenza di conoscere il vero. E' risaputo
che la verità è luce, nutrimento, vita della nostra intelligenza; guida
essenziale al nostro corretto vivere umano e sociale di persone e
cittadini dei nostri Paesi e del mondo intero. E allora concludiamo
questa prima tappa della nostra riflessione aprendo il nostro cuore alla
gioiosa certezza che la verità esiste e che noi possiamo conoscerla!
Ma non basta sapere che la verità esiste e che possiamo conoscerla.
E' necessario sapere anche che ricercarla, conoscerla è un nostro sacro
diritto che nessuno può violare e soprattutto un sacrosanto dovere che
deve impegnarci responsabilmente, con serietà e tenacia, sulla base
delle nostre personali capacità di ricerca. Saremmo degli imperdonabili
incoscienti se ad esempio mettessimo sulle nostre tavole cibi e bevande
senza prima conoscere la verità sulla loro bontà per la salute nostra e
delle nostre famiglie; se decidessimo di abitare le nostre case senza
prima conoscere la verità sulla loro stabilità; se ci immettessimo in
strade o in sentieri di alta montagna senza prima conoscere la verità
sulla loro direzione. Intraprendere una meravigliosa, affascinante
ricerca che conduce alla conoscenza della verità su ciò che ci riguarda
è per noi esigenza, diritto, dovere! E questa è la seconda gioiosa
certezza! A questo punto però s'impone la risposta a qualche
interrogativo. Cos'è in realtà che ci riguarda? Solo ciò che è inerente
alla nostra vita biologica, alla nostra convivenza civile? E come fare
a sapere qual è “la verità” tra tutte le verità diverse e contrastanti
tra loro che esistono sulla terra? Questi interrogativi, amici, non
fanno che riflettere le ben note divergenze fra noi! Qualcuno potrebbe
pensare che la nostra riflessione possa considerarsi già conclusa,
meglio, bloccata. Non è così! Possiamo proseguire tranquillamente.
Anche nel nostro caotico e confuso mondo, anche nella nostra nuova
Babele possiamo conoscere tutta la verità! E' possibile? E' certo! Come?
Semplice! Mi verrebbe da dire che basterebbe ricercare le informazioni
corrette su tutte le presunte verità e passarle al vaglio rigoroso di
una sana razionalità. Ma trovo più semplice e anche più bello seguire un
altro percorso, quello che porta non fuori di noi, ma dentro di noi a
riflettere sul mistero che ciascuno di noi è a se stesso, sul mistero
del nostro io sano, logico, profondo che in libertà pensa, crea, agisce
senza mai esaurirsi nei suoi pensieri, nelle sue creazioni, nelle sue
azioni; che è soggetto sempre presente nei diversi momenti della nostra
vita e trascende e conserva con cura tutto quello che facciamo e quello
che dovremmo fare, i successi e le cantonate, le fedeltà e le infedeltà,
le gioie e le ferite. Ho detto che questo secondo me è il percorso più
semplice e più bello per giungere alla verità. Ma perché? Provo a
chiarire. Dalla riflessione sul valore del nostro io e sul suo ruolo
prezioso nella nostra complessa realtà umana e cioè dalla coscienza
della nostra natura speciale rispetto a tutti gli altri esseri viventi
può scaturire molto logico il desiderio vivo, sincero e umile di sapere
perché siamo tanto speciali. Bene, se questo avviene in noi, come è
logico che avvenga, possiamo essere certi di essere arrivati alla porta
che apre alla verità tutta intera. C'è un "se" però! Ho detto “se questo
avviene in noi”. Eh, sì, purtroppo in noi a questo punto può succedere
anche dell'altro. Potremmo ad esempio ritrovarci piuttosto pigri e
indolenti, privi di interesse a scoprire il vero motivo per cui siamo
tanto speciali e soprattutto potremmo non voler conoscere tutta la
verità nell'eventualità che essa possa orientarci a fare delle scelte di
vita diverse da quelle che ci piacciono tanto. Non solo. In noi a questo
punto può succedere anche qualcosa di peggio. Potremmo ritrovarci con la
testa così montata, così esaltata di fronte al grande valore del nostro
io, che potremmo perfino crederci dio e ritenerci padroni della nostra
vita e forse anche della vita degli altri. Ma per ora, amici, non
pensiamo a queste brutte eventualità, pensiamo invece a quello che è
solo giusto che avvenga. Siamo gente sensata, con la testa ancora sul
collo! E come gente con la testa sul collo, arrivati alla terza tappa
del nostro percorso, con sincerità e umiltà vogliamo conoscere tutta la
verità su noi. Sappiamo che la verità su noi ci supera, ci trascende,
perché non ci siamo fatti noi, siamo stati fatti. Ma sappiamo pure che
la verità su noi è una nostra reale esigenza che non può assolutamente
rimanere insoddisfatta. Ed eccoci finalmente alla più grande e più
gioiosa certezza: Colui che è sempre il primo a conoscere quello che
avviene dentro di noi, perchè è costantemente più presente in noi di noi
stessi, vedendo la nostra umiltà e la nostra sincerità nella ricerca
della verità si fa presenza viva e palpitante davanti a noi e si pone a
nostra completa disposizione per immetterci nella verità tutta intera!
Gesù Risorto, il Figlio di Dio, l'infinita Sapienza generata dal Padre,
l'“immagine del Dio invisibile” (Col 1,15), la “luce del mondo” (Gv
8,12), “la Verità” (Gv 14,6), Colui che davanti a Pilato ha detto
chiaramente di essere venuto fra noi a testimoniare la verità e che
“chiunque è dalla verità”, dalla stessa parte della verità, ascolta la
sua voce, si curva su noi, ci stringe sul cuore, ci prende per mano e
con tutta la pedagogia divina di cui dispone ci guida attraverso un
serio cammino di fede personale e comunitario nella sua Chiesa, a
continuare nel mondo affascinante del Soprannaturale la ricerca sulla
verità iniziata nel nostro povero mondo naturale!
E piuttosto in fretta Gesù ci farà capire che la verità, una volta
trovata e conosciuta, è da amare, da vivere e che non possiamo
assolutamente amare e vivere la verità se non amiamo sul serio il nostro
prossimo. E ci farà capire ben bene anche che, se davvero amiamo il
prossimo, non lo inganniamo con la menzogna, non gli roviniamo la
reputazione che ha diritto al rispetto di tutti; non riteniamo vera,
senza sufficiente fondamento, una sua eventuale colpa morale; non lo
calunniamo con affermazioni contrarie alla verità o con vani sospetti
trasformati dalla propria fantasia in solide certezze; non ne riveliamo
eventuali difetti e mancanze a chi non ha assolutamente diritto a sapere...
L'amore per il prossimo è così importante per Gesù che, se mettiamo in
pratica la sua prima lezione di verità-carità, saremo da Lui introdotti
in fretta nell'approfondimento della verità tutta intera.
Col supplemento di luce e le abbondanti diottrie spirituali che Egli ci
regala potremo vedere finalmente chiari tanti fatti veramente
importanti, in particolare questi:
- La verità è una sola. Dio è “sorgente di ogni verità” (cf Prv 8,7;
2Sam 7,28). Tutte le luci più o meno splendenti che esistono sulla terra
e nell'universo, in particolare la luce “uomo”, non sono altro che
bagliori, riflessi dell'infinito splendore dell'unico vero Dio!
- Il meraviglioso Dio Trinitario è per natura Amore e solo per amore ci
ha plasmati col suo stesso Spirito, ha immesso in noi il suo stesso
“alito” divino rendendoci immortali, facendoci “persone” (= esseri per,
esse ad), a immagine e somiglianza delle Tre Divine Persone e perciò
capaci di pensare, creare, amare in libertà prima nel tempo, nella
breve sosta provvisoria sulla terra, poi in modo meravigliosamente
potenziato e glorioso nell'eterno, nel felice nuovo ordine cosmico!
- Gesù, la Seconda delle tre Divine Persone, l'Amore fatto uomo, è morto
ed è risorto per farci capire la grande verità che noi siamo preziosi e
che perciò dobbiamo morire al peccato in cui è il nostro vero male, la
nostra vera rovina umana e sociale e dobbiamo risorgere in Lui alla vita
nuova nello Spirito per essere figli di Dio, in Lui Figlio, e per
regnare per sempre con Lui come “dei”, partecipi della sua stessa natura
divina.

Amici, domani è la festa della Divina Misericordia.
Festeggiamo l'amore infinito di Dio per noi!
Vi saluto tutti con affetto nel nostro Gesù e nella sua e nostra Madre.
Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
+» Elfo «+
2004-04-17 10:32:54 UTC
Permalink
Post by Lori
La verità
è che hai rotto i coglioni.

Ti è già stato detto che i tuoi sermoni non sono graditi qui su ICA.

Meglio questo:

***
Braciole di maiale all\'uva
Ingredienti: 700 g di braciole di maiale
200 g di uva
100 g di vino bianco
30 g di capperi
30 g di olio extra vergine di oliva
30 g di scalogni
20 g di farina bianca
10 n. di bacche di ginepro
2 foglie di alloro
2 rametti di rosmarino
q.b. di pepe
q.b. di sale


Preparazione: Battete leggermente le braciole e incidetene i bordi in modo
che non si arriccino durante la cottura, quindi infarinatele. In una padella
che contenga la carne quasi a misura scaldate l'olio e fate appassire lo
scalogno tritato finissimo. Lavate gli aromi e legateli insieme, poi fateli
rosolare a fuoco medio-alto insieme alla carne. Unite pure le bacche di
ginepro tritate finissime e i capperi. Bagnate di vino bianco e, alzando la
fiamma, fatelo evaporare per due terzi. Salate, pepate e unite gli acini
d'uva. Incoperchiate e fate cuocere a fuoco bassissimo per circa mezz'ora.
Passato questo tempo controllate la cottura delle braciole, poi eliminate
gli aromi. Fate addensare il fondo di cottura e servite le braciole coperte
dalla loro salsa e guarnite con gli acini d'uva.
***

(Tolgo il fottuto crosspost)

--

±_Elda_±

/\v/\ "Nan úye sére indo-ninya símen, ullume" /\v/\
+» Elfo «+
2004-04-17 10:34:43 UTC
Permalink
"Lori" <***@libero.it> tecn�: news:c5r0r8$4iuuo$***@ID-213429.news.uni-berlin.de...

VUOI SMETTERLA DI CROSSPOSTARE SU ICA UNA BUONA VOLTA?


--

±_Elda_±

/\v/\ "Nan úye sére indo-ninya símen, ullume" /\v/\
lucy
2004-04-17 15:58:32 UTC
Permalink
Post by +» Elfo «+
VUOI SMETTERLA DI CROSSPOSTARE SU ICA UNA BUONA VOLTA?
che venga il buttiglione a sciorinarci la semplicità di lori
e la poca astuzia nel propaganding escatologic usenettiano ;o))
non ne parliamo quanno che fa la meditazione sensuale valtortiana
robba da 166:o))
altro che crisscrossposttriangle
;o)
lucy-che serpe che vò diventando
mah
che dio mi perdoni
che sal michele arcangelo ci allontani dalla tentazione
Elio
2004-04-18 02:27:57 UTC
Permalink
Post by lucy
che dio mi perdoni
che sal michele arcangelo ci allontani dalla tentazione
Ohibò, Lucy!!...Hai derubato il Casini del suo Arcangelo preferito!! Ora
rischia di scivolare inesorabilmente verso l'inferno!!


Ciao!

Elio
Giuliano R.I.
2004-04-17 12:57:08 UTC
Permalink
Post by Lori
La verità
Davanti a Pilato che lo interrogava Gesù ha detto di essere venuto nel
mondo “per rendere testimonianza alla verità” e che “chiunque è dalla
verità” ascolta la sua voce.
L'inattesa misteriosa affermazione avrà certamente creato qualche
problema nel Procuratore Romano che si è limitato a formulare una strana
“Che cos'è la verità? (Gv 18, 37).
è una delle frasi piu interessanti dell'intero vangelo,
mentre gesu in nome dela sua verità metteva in gioco la sua vita,
mentre i sacerdoti in nome della preservazione della loro verita volevano
eliminarlo,
Pilato figlio di una civiltà diversa non capiva, perchè gesu "voleva"
morire? perchè i sacerdoti volevano ucciderlo?
tutti gli dei che Pilato conosceva convivevano senza pretendere l'egemonia
nella mente degli uomini, nessuno pretendeva di imporre il "pensiero unico",
o come diresti tu "LA VERITA"

secoli dopo un uomo uscendo da un aula di tribunale dove gli era stato
imposto di riconoscere la VERITA, pronunciò (forse) un'altra famosa frase
"eppur si muove", era cominciata un'altra epoca che ha portato molti a
pensare che tra i sacerdoti e gesu l'unico a pronunciare una Verità fu
Pilato.

ciao
Lori
2004-04-17 13:39:22 UTC
Permalink
Post by Giuliano R.I.
Post by Lori
La verità
...
“Che cos'è la verità? (Gv 18, 37).
è una delle frasi piu interessanti dell'intero vangelo,
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
Post by Giuliano R.I.
mentre gesu in nome dela sua verità metteva in gioco la sua vita,
mentre i sacerdoti in nome della preservazione della loro verita volevano
eliminarlo,
Pilato figlio di una civiltà diversa non capiva, perchè gesu "voleva"
morire? perchè i sacerdoti volevano ucciderlo?
Poveretto! Si è ritrovato con problemi più grossi di lui. Ma almeno in
seguito al fattaccio, avrà cercato di capire almeno qualcosa su quello
che affermava Gesù e su quello che sostenevano i capi religiosi?
Post by Giuliano R.I.
tutti gli dei che Pilato conosceva convivevano senza pretendere l'egemonia
nella mente degli uomini, nessuno pretendeva di imporre il "pensiero unico",
o come diresti tu "LA VERITA"
Ma Pilato non mi pare sia stato così deficiente da credere agli dei.
Non penso si sia mai sognato di fare qualche accostamento tra le
fantasie dell'Olimpo e la grande novità-realtà Gesù di Nazareth. Tanto è
vero che ha dimostrato di stimarlo e lo ha giudicato innocente.
Se non avesse avuto troppo cara la poltrona secondo me sarebbe riuscito
anche a liberarlo. Tu che ne dici?
Post by Giuliano R.I.
secoli dopo un uomo uscendo da un aula di tribunale dove gli era stato
imposto di riconoscere la VERITA, pronunciò (forse) un'altra famosa frase
"eppur si muove",
Amico, confesso di fare una certa fatica a capire il parallelo tra
Pilato e Galilei. Hai voglia di chiarire?

era cominciata un'altra epoca che ha portato molti a
Post by Giuliano R.I.
pensare che tra i sacerdoti e gesu l'unico a pronunciare una Verità fu
Pilato.
Ma come ti piace Pilato! Dovresti però approfondire almeno un po'.
Non ti pare?
Post by Giuliano R.I.
ciao
Ti saluto con affetto umano e spirituale. Ti va bene? Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
dido
2004-04-17 14:18:12 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
Post by Lori
“Che cos'è la verità? (Gv 18, 37).
io l'ho sempre studiata come Gv 18, 38 (l'unico riferimento dei Vangeli che
so a memoria.. lasciatemi almeno questo!)
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
è una delle frasi piu interessanti dell'intero vangelo,
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
veramente avrebbe dovuto rispondere Gesù, no?
comunque questo è un punto oscuro: non sappiamo infatti se Pilato sia stato
il più grande filosofo di tutti i tempi, chiedendosi cosa mai fosse la
verità, od abbia voluto solo fare lo sbruffone con Gesù, intendendo dire "ma
cosa vuoi che sia la verità di fronte a tutto questo?"
alla luce del silenzio di Gesù, propendo per questa seconda ipotesi
ciao!
dido

--
puis son condemnation ject un brickbat a le dit Justice que narrowly
mist, et pur ceo immediately fuit indictment drawn par Noy envers le
prisoner, et son dexter manus ampute et fix al gibbet sur que luy mesme
immediatment hange in presence de Court
uriel78
2004-04-17 17:52:59 UTC
Permalink
Post by dido
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
"Che cos'è la verità? (Gv 18, 37).
io l'ho sempre studiata come Gv 18, 38 (l'unico riferimento dei Vangeli che
so a memoria.. lasciatemi almeno questo!)
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
è una delle frasi piu interessanti dell'intero vangelo,
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
veramente avrebbe dovuto rispondere Gesù, no?
comunque questo è un punto oscuro: non sappiamo infatti se Pilato sia stato
il più grande filosofo di tutti i tempi, chiedendosi cosa mai fosse la
verità, od abbia voluto solo fare lo sbruffone con Gesù, intendendo dire "ma
cosa vuoi che sia la verità di fronte a tutto questo?"
alla luce del silenzio di Gesù, propendo per questa seconda ipotesi
non scopro l'acqua calda....gesù non risponde perchè la domanda di Pilato
contiene in sè la risposta cercata:
Pilato: "quid est veritas?"
Gesù: silenzio
Anagramma "Est vir Qui adest"
Lori
2004-04-18 12:20:45 UTC
Permalink
Post by uriel78
Post by dido
Post by Lori
....
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
veramente avrebbe dovuto rispondere Gesù, no?
......
non scopro l'acqua calda....gesù non risponde perchè la domanda di Pilato
Pilato: "quid est veritas?"
Gesù: silenzio
Anagramma "Est vir Qui adest"
Amico, grazie per questo felice anagramma!
Ma dimmi l'hai scoperto tu? Se sì, complimenti per l'intuizione!
Ti saluto con affetto nello stesso Gesù e nella sua e nostra Madre. Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
pirla
2004-04-18 12:29:53 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by uriel78
Anagramma "Est vir Qui adest"
Amico, grazie per questo felice anagramma!
Ma dimmi l'hai scoperto tu?
no, e' vecchio come il cucco...
Lori
2004-04-18 14:40:39 UTC
Permalink
Post by pirla
Post by Lori
Post by uriel78
Anagramma "Est vir Qui adest"
Amico, grazie per questo felice anagramma!
Ma dimmi l'hai scoperto tu?
no, e' vecchio come il cucco...
Per me è nuovo, assolutamente nuovo, e ringrazio l'amico che me lo ha
fatto conoscere. E poi anche se è antico, per il fatto che l'amico
l'abbia tirato fuori ora al momento giusto vuol dire che è valido,
piace, è nel cuore e perciò è fuori del tempo, sempre nuovo. Sbaglio?
Comunque grazie per il tuo intervento. Ti saluto con affetto. Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Lori
2004-04-18 10:46:22 UTC
Permalink
Post by dido
Post by Lori
Post by Lori
“Che cos'è la verità? (Gv 18, 37).
io l'ho sempre studiata come Gv 18, 38 (l'unico riferimento dei Vangeli che
so a memoria.. lasciatemi almeno questo!)
Trovo il verso e lo trascrivo. Eccolo.
<<Gli dice Pilato:"che cos'è la verità"? E detto questo uscì di nuovo
verso i Giudei e disse loro:"Io non trovo in lui nessuna colpa".
Post by dido
Post by Lori
.....
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
veramente avrebbe dovuto rispondere Gesù, no?
Forse Gesù si aspettava che la domanda venisse formulata in modo
diverso, ad esempio "Chi è la Verità?". Allora lui avrebbe potuto
risposto: "Sono io!" Che ne pensi? Ma le nostre sono supposizioni
lasciano il tempo che trovano.
Post by dido
comunque questo è un punto oscuro: non sappiamo infatti se Pilato sia stato
il più grande filosofo di tutti i tempi, chiedendosi cosa mai fosse la
verità, od abbia voluto solo fare lo sbruffone con Gesù, intendendo dire "ma
cosa vuoi che sia la verità di fronte a tutto questo?"
E' possibile anche questo!
Post by dido
alla luce del silenzio di Gesù, propendo per questa seconda ipotesi
Ipotesi buona!
Post by dido
ciao!
dido
Grazie per il tuo intervento. Ti saluto con affetto in Gesù e nella sua
e nostra Madre. Lori
Post by dido
--
puis son condemnation ject un brickbat a le dit Justice que narrowly
mist, et pur ceo immediately fuit indictment drawn par Noy envers le
prisoner, et son dexter manus ampute et fix al gibbet sur que luy mesme
immediatment hange in presence de Court
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Giuliano R.I.
2004-04-17 21:54:26 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
Post by Lori
La verità
...
“Che cos'è la verità? (Gv 18, 37).
è una delle frasi piu interessanti dell'intero vangelo,
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
perchè non sapeva darne una sensata
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
tutti gli dei che Pilato conosceva convivevano senza pretendere l'egemonia
nella mente degli uomini, nessuno pretendeva di imporre il "pensiero unico",
o come diresti tu "LA VERITA"
Ma Pilato non mi pare sia stato così deficiente da credere agli dei.
........Tu che ne dici?
non ho idea se Pilato credeva negli dei o meno, forse si comportava come
molti occidentali odierni, una formale adesione a quello che gli è stato
insegnato
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
secoli dopo un uomo uscendo da un aula di tribunale dove gli era stato
imposto di riconoscere la VERITA, pronunciò (forse) un'altra famosa frase
"eppur si muove",
Amico, confesso di fare una certa fatica a capire il parallelo tra
Pilato e Galilei. Hai voglia di chiarire?
Pilato si pose una domanda, Galileo iniziò a dare delle risposte
Lori
2004-04-18 15:48:31 UTC
Permalink
Post by Giuliano R.I.
Post by Lori
Post by Lori
Post by Lori
La verità
...
“Che cos'è la verità? (Gv 18, 37).
......
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
perchè non sapeva darne una sensata
Ipotesi valida
Post by Giuliano R.I.
Post by Lori
Post by Lori
tutti gli dei che Pilato conosceva convivevano senza pretendere
l'egemonia nella mente degli uomini, nessuno pretendeva di imporre il "pensiero
unico", o come diresti tu "LA VERITA"
Ma Pilato non mi pare... "credesse" agli dei.
........Tu che ne dici?
non ho idea se Pilato credeva negli dei o meno, forse si comportava come
molti occidentali odierni, una formale adesione a quello che gli è stato
insegnato
Probabile!
Post by Giuliano R.I.
Post by Lori
Post by Lori
secoli dopo un uomo uscendo da un aula di tribunale dove gli era stato
imposto di riconoscere la VERITA, pronunciò (forse) un'altra famosa
frase "eppur si muove",
Amico, confesso di fare una certa fatica a capire il parallelo tra
Pilato e Galilei. Hai voglia di chiarire?
Pilato si pose una domanda, Galileo iniziò a dare delle risposte
Mi pare di capire il tuo pensiero. Vuoi dire che Pilato con la sua
domanda nega che ci sia una verità cui l'uomo debba sottostare e che
Galileo è il primo contestatore? Se è questo quello che vuoi dire ecco
quanto so rispondere. Per ora lasciamo da parte Pilato e veniamo al
nostro grande scienziato.
Galileo è stato un fervente cristiano che ha accolto in pieno la verità
tutta intera che Gesù ha rivelato. Si è rifiutato solo di aderire alle
false credenze del suo tempo che condizionavano anche gli uomini di
Chiesa con cui lui ha avuto a che fare. Ma egli amava così tanto la sua
fede, ci teneva così tanto ad essere figlio della Chiesa, che, pur di
non rompere i rapporti con le autorità religiose, ad un certo momento ha
detto ad esse quello esse volevano sentir dire, smentendo il frutto
delle sue attente osservazioni. A mio parere Galileo era così ben
credente e così tanto intelligente che ha capito quello che tutti, chi
più chi meno, facciamo ancora fatica a capire: la Bibbia è Parola di Dio
e parola umana e le verità che Essa contiene sono solo "religiose" di
natura religiosa, non scientifiche.
Amico, spero di averti risposto a tono. Ti saluto con affetto in Gesù e
nella sua e nostra Madre. lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Giuliano R.I.
2004-04-18 19:43:25 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
Pilato si pose una domanda, Galileo iniziò a dare delle risposte
Mi pare di capire il tuo pensiero. Vuoi dire che Pilato con la sua
domanda nega che ci sia una verità cui l'uomo debba sottostare e che
Galileo è il primo contestatore?
no
Post by Lori
Se è questo quello che vuoi dire ecco
quanto so rispondere. Per ora lasciamo da parte Pilato e veniamo al
nostro grande scienziato.
Galileo è stato un fervente cristiano che ha accolto in pieno la verità
tutta intera che Gesù ha rivelato.
non so quanto fervente, certamente era un credente
Post by Lori
Si è rifiutato solo di aderire alle
false credenze del suo tempo che condizionavano anche gli uomini di
Chiesa con cui lui ha avuto a che fare. Ma egli amava così tanto la sua
fede, ci teneva così tanto ad essere figlio della Chiesa, che, pur di
non rompere i rapporti con le autorità religiose, ad un certo momento ha
detto ad esse quello esse volevano sentir dire, smentendo il frutto
delle sue attente osservazioni.
forse voleva solo evitare di essere bruciato vivo
Post by Lori
A mio parere Galileo era così ben
credente e così tanto intelligente che ha capito quello che tutti, chi
più chi meno, facciamo ancora fatica a capire: la Bibbia è Parola di Dio
e parola umana e le verità che Essa contiene sono solo "religiose" di
natura religiosa, non scientifiche.
galileo è stato un grande scienziato, ma il suo principale merito non sono
le sue scoperte, ma come le ha ottenute, il metodo usato, oggi è conosciuto
come metodo scientifico, ma potremmo anche chiamarlo sistema per separare il
vero dal falso la verità dalla menzogna quello che si conosce da quello che
si ignora

e tra le cose che ignora vi è quello che i credenti chiamano il "mistero
della fede", è una cosa che elude (o trascende se preferisci) la conoscenza
e la ragione

e qui torniamo alla domanda di partenza "che cos'è la verità?"
è possibile definire verità un mistero?
qualcosa di cui non è possibile avere esperienza e conoscenza?
un credente ha delle certezze, anzi, tutti i credenti di tutte le religioni
hanno le loro certezze o Verità, ma purtroppo per loro la Verità può essere
una sola, e forse nonostate le loro certezze nessuno di loro la possiede.
Lori
2004-04-22 16:21:19 UTC
Permalink
Post by Giuliano R.I.
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
Pilato si pose una domanda, Galileo iniziò a dare delle risposte
Mi pare di capire il tuo pensiero. Vuoi dire che Pilato con la sua
domanda nega che ci sia una verità cui l'uomo debba sottostare e che
Galileo è il primo contestatore?
no
Ho sbagliato tutto! E chi l'ha detto che non è anche bello ritrovarci
ogni tanto a sbagliare? Comunque, amico, scusami sia per essere stata
troppo frettolosa nel leggere il tuo pensiero sia per essermi accorta
solo ora di questo tuo post rimasto senza risposta.
Post by Giuliano R.I.
Post by Lori
...
Galileo è stato un fervente cristiano che ha accolto in pieno la verità
tutta intera che Gesù ha rivelato.
non so quanto fervente, certamente era un credente
Uno scienziato come lui lo penso credente fervente.
Post by Giuliano R.I.
Post by Lori
..... egli amava così tanto la sua
fede, ci teneva così tanto ad essere figlio della Chiesa, che, pur di
non rompere i rapporti con le autorità religiose, ad un certo momento ha
detto ...quello esse volevano sentirsi dire,....
forse voleva solo evitare di essere bruciato vivo
Non credo!
Post by Giuliano R.I.
Post by Lori
A mio parere Galileo era così ben
credente e così tanto intelligente che ha capito quello che tutti, chi
più chi meno, facciamo ancora fatica a capire: la Bibbia è Parola di Dio
e parola umana e le verità che Essa contiene sono solo "religiose" di
natura religiosa, non scientifiche.
galileo è stato un grande scienziato, ma il suo principale merito non sono
le sue scoperte, ma come le ha ottenute, il metodo usato, oggi è conosciuto
come metodo scientifico, ma potremmo anche chiamarlo sistema per separare il
vero dal falso la verità dalla menzogna quello che si conosce da quello che
si ignora
Aiutami a capire, amico! Il nostro scienziato ha applicato il suo metodo
anche nella metafisica oltre che nella fisica? Anche nel soprannaturale
oltre che nel naturale? Proprio perché vero scienziato e vero credente
io sono convinta che Galilei non ha mai pensato che il suo metodo
potesse essere utile anche nella ricerca della verità nella realtà del
soprannaturale.
Post by Giuliano R.I.
e tra le cose che ignora vi è quello che i credenti chiamano il "mistero
della fede", è una cosa che elude (o trascende se preferisci) la conoscenza
e la ragione
Amico, ti dispiace se ti dico che ora sei tu che stai sbagliando?
L'ho detto, è bello ogni tanto ritrovarsi a sbagliare. Impariamo ad
essere umili e l'umiltà è sempre preziosa. Perché sbagli? Ascolta!
1)I verbi "eludere " e "trascendere" non sono sinonimi.
2)Il mistero della fede nel credente non elude la conoscenza, la
ragione, la trascende soltanto. La prima gioiosa certezza che si fa
strada in noi appena accogliamo e viviamo il dono della fede, il dono
dell'amore di Dio, è questa: il mistero, la verità divina, la luce
fulgidissima a cui ci apriamo, dapprima investe e abbaglia la nostra
umanità, ma presto potenzia le nostre povere capacità naturali di
conoscenza e ci consente non di capirlo in tutta la sua profondità, ma
di contemplarlo beati, goderlo, viverlo.
Il sole può aiutarci un po' a capire la potenza del mistero.
Noi non possiamo fissare, contemplare il sole. Con la sua potenza di
luce e di calore esso supera, trascende la capacità che i nostri occhi
hanno di ricevere luce e calore. Per fissarlo dobbiamo ricorre a dei
potenti schermi.
I misteri della fede cristiana sono luci troppo forti per la
nostra povera intelligenza. Vogliamo contemplarli, godermi?
Contrariamente a quanto facciamo col sole, non dobbiamo ricorrere a
degli schermi. E' lo stesso Gesù che ci regala la fede a potenziare le
nostre povere capacità visive.
Post by Giuliano R.I.
e qui torniamo alla domanda di partenza "che cos'è la verità?"
è possibile definire verità un mistero?
Nel parlare di verità, di mistero non possiamo assolutamente usare il
verbo "definire". E' troppo grossa, direi ridicola la presunzione di
mettere i confini alla verità, al divino! Non ti pare?!
Post by Giuliano R.I.
qualcosa di cui non è possibile avere esperienza e conoscenza?
Dio, la verità, i misteri cristiani non possono essere definiti, chiusi
e circoscritti. Di loro, per la nostra stessa natura di persone umane,
possiamo solo fare esperienza attraverso l'amore. L'amore è sempre la
più perfetta via per la conoscenza.
Post by Giuliano R.I.
un credente ha delle certezze, anzi, tutti i credenti di tutte le religioni
hanno le loro certezze o Verità,
In questo stesso thr ho ripetuto che basterebbe la nostra sola ragione
umana per capire quale tra tutte le idee che vengono fatte passare per
verità ha davvero la dignità di verità
Post by Giuliano R.I.
ma purtroppo per loro la Verità può essere una sola,
E' la nostra stessa ragione a dirci che la verità oggettiva tutta intera
è una sola e, ripeto, è la stessa ragione a dirci, attraverso una seria
ricerca, qual è. Ma se è vero come lo è che la verità oggettiva è una
sola, è altrettanto vero che nella nostra coscienza, nel sacrario
dell'uomo, anche senza nostra colpa può consolidarsi una verità
soggettiva. E' questo il motivo per cui Gesù con parole molto forti ci
ha ordinato di non giudicare mai nessuno. All'interno della coscienza
vede chiaro solo Lui.
Amico, grazie per questo tuo intervento che mi ha dato l'occasione di
rflettere insieme a te sulle cose importanti della vita.
Ti saluto con affetto in Gesù e nella sua e nostra Madre. lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Giuliano R.I.
2004-04-22 22:39:51 UTC
Permalink
Post by Lori
Aiutami a capire, amico! Il nostro scienziato ha applicato il suo metodo
anche nella metafisica oltre che nella fisica? Anche nel soprannaturale
oltre che nel naturale? Proprio perché vero scienziato e vero credente
io sono convinta che Galilei non ha mai pensato che il suo metodo
potesse essere utile anche nella ricerca della verità nella realtà del
soprannaturale.
la divisone tra naturale e soprannaturale è piuttosto recente (nei termini
dell'intera storia umana),
molto probabilmente galileo studiando la natura ammirava qulla che riteneva
essere l'opera del creatore, è improbabile che pensasse a un mondo
soprannaturale completamente staccato dal mondo materiale, non ne aveva le
basi, lui mise i primi mattoni, ma ci vollero secoli per sviluppare un'idea
alternativa alla creazione e a dio.
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
e tra le cose che ignora vi è quello che i credenti chiamano il "mistero
della fede", è una cosa che elude (o trascende se preferisci) la conoscenza
e la ragione
Amico, ti dispiace se ti dico che ora sei tu che stai sbagliando?
L'ho detto, è bello ogni tanto ritrovarsi a sbagliare. Impariamo ad
essere umili e l'umiltà è sempre preziosa. Perché sbagli? Ascolta!
1)I verbi "eludere " e "trascendere" non sono sinonimi.
certo che non sono sinonimi
Post by Lori
2)Il mistero della fede nel credente non elude la conoscenza, la
ragione, la trascende soltanto.
per un credente, per un ateo la elude..........

eludere: evitare con astuzia, schivare; sottrarsi con destrezza, spec. a un
impegno, un obbligo, un pericolo

trascendere: superare, oltrepassare; nel linguaggio filosofico, esistere al
di fuori e al di sopra della realtà sensibile: idee che trascendono le
possibilità umane; Dio trascende il mondo

........non avevo dubbi che tra i due termini tu preferissi trascendere
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
e qui torniamo alla domanda di partenza "che cos'è la verità?"
è possibile definire verità un mistero?
Nel parlare di verità, di mistero non possiamo assolutamente usare il
verbo "definire". E' troppo grossa, direi ridicola la presunzione di
mettere i confini alla verità, al divino! Non ti pare?!
usi il terimine "verità" come se fosse un oggetto.

non so nulla del divino, ma se non posso "definire" non posso neppure
sapere,
e se non so, se non conosco come posso dire quello che è vero o falso?
Lori
2004-04-24 08:17:40 UTC
Permalink
Post by Giuliano R.I.
la divisone tra naturale e soprannaturale è piuttosto recente (nei termini
dell'intera storia umana),
Vuoi dirmi che sono recenti i termini "naturale" e "soprannaturale"?
Non lo so. Se lo dici tu non ho difficoltà ad accettarlo. Resta però che
è antica quanto il mondo la reale, oggettiva distinzione tra essi.
L'uomo è da parecchio che con la sua sola intuizione è riuscito a capire
che il relativo alla natura, a tutto quanto ha avuto origine,
(il naturale) è ben distinto da ciò che è relativo a Dio, a tutta la
Realtà del suo Essere e del suo agire (il soprannaturale).
Post by Giuliano R.I.
molto probabilmente galileo studiando la natura ammirava qulla che riteneva
essere l'opera del creatore, è improbabile che pensasse a un mondo
soprannaturale completamente staccato dal mondo materiale, non ne aveva le
basi,
Se è riuscito l'uomo primitivo a capire che il soprannaturale, Dio,
trascende il naturale, tutto il creato, quindi anche la natura fisica e
spirituale dell'uomo, come fai a pensare così male di Galilei?
E poi mi pare che tu per "trascendente" intenda "completamente
staccato". Amico, Dio è Amore e per natura non può non amare tutta la
sua creazione. Infatti Egli con amore la cura e la guida verso la sua
definitiva perfezione. Quando tutta la creazione realizzerà la sua
perfezione? Questo non lo so. So solo che la perfezione del creato è
parte integrante e importante di quel meraviglioso progetto relativo al
nuovo ordine cosmico dei nuovi cieli e della nuova terra cui sta
lavorando incessantemente in modo attivo e creativo Gesù con la libera
collaborazione di tutti gli uomini di buona volontà, cioè di tutti
coloro che accolgono il suo amore.
Post by Giuliano R.I.
.......>>....
Post by Lori
1)I verbi "eludere " e "trascendere" non sono sinonimi.
certo che non sono sinonimi
Sono contenta che concordiamo.
Post by Giuliano R.I.
Post by Lori
2)Il mistero della fede nel credente non elude la conoscenza, la
ragione, la trascende soltanto.
per un credente, per un ateo la elude..........
Chiarite le nostre divergenze!
Post by Giuliano R.I.
eludere: evitare con astuzia, schivare; sottrarsi con destrezza, spec. a un
impegno, un obbligo, un pericolo
trascendere: superare, oltrepassare; nel linguaggio filosofico, esistere al
di fuori e al di sopra della realtà sensibile: idee che trascendono le
possibilità umane; Dio trascende il mondo
Post by Lori
Post by Antonio Fanelli
...........
Nel parlare di verità, di mistero non possiamo assolutamente usare il
verbo "definire". E' troppo grossa, direi ridicola la presunzione di
mettere i confini alla verità, al divino! Non ti pare?!
usi il terimine "verità" come se fosse un oggetto.
La verità è distinta, altro dal soggetto!
Post by Giuliano R.I.
non so nulla del divino, ma se non posso "definire" non posso neppure
sapere,
Se ti dicessi che possiamo definire Dio mi prima o poi mi riterresti
poco o nulla sensata. Dio è infinito. E' mai possibile definire l'infinito?
Post by Giuliano R.I.
e se non so, se non conosco come posso dire quello che è vero o falso?
Amico, rileggiti quello che ti ho detto a proposito dell'amore che è la
più perfetta via che porta alla conoscenza di Dio. Devo lasciarti, se
voglio essere corretta con mio marito che ho mandato a fare la spesa e
che fra poco è qui. E' bravo e comprensibile, ma non è giusto approfittarne.
Ti saluto con affetto in Gesù e nella sua e nostra Madre. Correggimi
eventuali errori. Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Antonio Casini
2004-04-24 09:44:26 UTC
Permalink
[.......]
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
la divisone tra naturale e soprannaturale è piuttosto recente (nei termini
dell'intera storia umana),
Vuoi dirmi che sono recenti i termini "naturale" e "soprannaturale"?
Non lo so. Se lo dici tu non ho difficoltà ad accettarlo.
Signore e signori, ecco a voi lo show del discernimento malato.

[......]
Post by Lori
L'uomo è da parecchio che con la sua sola intuizione
Ed ecco a voi quanto di piu' gnostico si possa dire.

[......]
Post by Lori
La verità è distinta, altro dal soggetto!
E quanto di piu' anticristiano si possa dire.

[......]
Post by Lori
Devo lasciarti, se
voglio essere corretta con mio marito che ho mandato a fare la spesa e
che fra poco è qui. E' bravo e comprensibile, ma non è giusto approfittarne.
Intanto si dice:

comprensivo

e poi per essere corretta con tuo marito, sempre che tu esista,
dovresti essere corretta prima con Dio che invece sbeffeggi e deridi
deridendo la Chiesa Cattolica e sbeffeggiando i suoi figli.

Ma Dio interverra' presto.
Post by Lori
Ti saluto con affetto in Gesù e nella sua e nostra Madre. Correggimi
eventuali errori.
Aggiungi anche il resto: "che io non leggero' mai e faro' finta di
ascoltare le tue correzioni".
Post by Lori
Lori
[......]

Signore, grazie della tua pazienza con tutti noi.

Antonio Casini
Giuliano R.I.
2004-04-24 10:55:44 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
la divisone tra naturale e soprannaturale è piuttosto recente (nei termini
dell'intera storia umana),
Vuoi dirmi che sono recenti i termini "naturale" e "soprannaturale"?
Non lo so. Se lo dici tu non ho difficoltà ad accettarlo. Resta però che
è antica quanto il mondo la reale, oggettiva distinzione tra essi.
L'uomo è da parecchio che con la sua sola intuizione è riuscito a capire
che il relativo alla natura, a tutto quanto ha avuto origine,
(il naturale) è ben distinto da ciò che è relativo a Dio, a tutta la
Realtà del suo Essere e del suo agire (il soprannaturale).
in origine la spiritualità umana era di tipo animista, ve ne sono ancora
esempi nelle residue tribu non ancora raggiunte dalla civiltà, lo spirito e
la materia non erano per nulla distinte, tutto, alberi fiumi nuvole animali
ecc... era composto da spirito e materia.
il tutto venne un po alla volta razionalizzato nel sitema degli dei,
rappresentavano grandi forze (vento mare pioggia ecc..), grandi sentimenti
(amore guerra ecc..), vennero "personalizzati", ma non persero la loro
"sostanza materiale", era solo un po diversa da quella dei comuni mortali.
in compenso gli oggetti e gli animali, a eccezzione dell'uomo, persero il
loro spirito.

anche il tuo dio, il dio ebraico, in origine era fisico, molto, molto
diverso dalla concezione odierna

esodo......... (si parla della cosiddetta arca dell'alleanza)

E mi facciano un santuario perch'io abiti in mezzo a loro.

Allora la nuvola coprì la tenda di convegno, e la gloria dell'Eterno riempì
il tabernacolo.
E Mosè non poté entrare nella tenda di convegno perché la nuvola vi s'era
posata sopra, e la gloria dell'Eterno riempiva il tabernacolo.
Or durante tutti i loro viaggi, quando la nuvola s'alzava di sul
tabernacolo, i figliuoli d'Israele partivano;
ma se la nuvola non s'alzava, non partivano fino al giorno che s'alzasse.
Poiché la nuvola dell'Eterno stava sul tabernacolo durante il giorno; e di
notte vi stava un fuoco, a vista di tutta la casa d'Israele durante tutti i
loro viaggi.

del resto anche l'idea di dio che aveva gesu non era molto evoluta,

"padre nostro che SEI NEI CIELI" sembra una frase innoqua, fino a che non
consideri quale era la concezione dei CIELI al tempo di gesu e....... fino a
Galileo

ci pensò paolo a riscrivere la vita di gesu "non secondo la carne ma secondo
lo spirito" (cito a memoria), e di conseguenza a ridefinire il rapporto uomo
dio,
successivamente molte altre persone soprattutto negli ultimi secoli sotto la
pressione delle scoperte scientifiche, diedero il loro contributo al
"concetto" dio, fino ad arrivare a quello che tu conosci, attualmente sembra
che si stia tentando una "sintesi" (non mi ricordo il termine preciso) per
unificare entro un unico concetto le diverse concezioni di dio delle
principali religioni

a questo punto credo che avrai capito che le nostre idee sull'argomento sono
inconciliabili, quindi ti lascio (se vorrai) l'ultima replica e ti saluto.
Lori
2004-04-25 17:37:35 UTC
Permalink
Post by Giuliano R.I.
Post by Lori
.....
L'uomo è da parecchio che con la sua sola intuizione è riuscito a capire
che il relativo alla natura, a tutto quanto ha avuto origine,
(il naturale) è ben distinto da ciò che è relativo a Dio, a tutta la
Realtà del suo Essere e del suo agire (il soprannaturale).
in origine la spiritualità umana era di tipo animista
Ne sei proprio certo? La tua certezza è quella della povera incerta
ricerca storica?
Io invece ho una diversa certezza, questa: in origine l'uomo era in
comunione d'amore con Dio, suo Creatore e Padre, e solo dopo aver
perso la meridiana, dopo aver tagliato il cordone ombelicale che lo
teneva felicemente unito a Lui, ha cominciato a sbandare qua è là
diventando animista, politeista, ecc..ecc..
Da dove attingo questa mia certezza? Dalla fede, supplemento di luce che
Gesù è venuto a regalare a tutti per farci capire come stavano
veramente le cose in origine e come fare per ritrovare la meridiana e
tornare in comunione d'amore col Padre e con tutti i fratelli.
Post by Giuliano R.I.
anche il tuo dio, il dio ebraico, in origine era fisico, molto, molto
diverso dalla concezione odierna
Il mio Dio ebraico che è anche tuo e di tutti, pur attraverso un
linguaggio direi molto fisico, com'è quello semitico, e pur attraverso
la concreta complessa travagliata storia del popolo ebraico, si è
rivelato subito in tutta la sua trascendenza e in tutta la sua
spiritualità. La Bibbia richiede una giusta chiave di lettura.
Verifica se la tua è giusta. Se non lo è ti conviene cambiarla.
Post by Giuliano R.I.
.............
del resto anche l'idea di dio che aveva gesu non era molto evoluta,
"padre nostro che SEI NEI CIELI" sembra una frase innoqua, fino a che non
consideri quale era la concezione dei CIELI al tempo di gesu e....... fino a
Galileo
Amico, la Bibbia è Parola di Dio e parola umana. La realtà umana in cui
la Parola di Dio si è incarnata è quella di un certo tempo e di un certo
popolo. Se Dio si fosse fatto uomo nel nostro tempo e magari in Italia
le stesse verità che Egli ha espresso 2 mila anni fa in Palestina le
avrebbe espresse nel nostro linguaggio anche scientifico. E forse
avrebbe scritto anche nei nostri ng.
Post by Giuliano R.I.
...
a questo punto credo che avrai capito che le nostre idee sull'argomento sono
inconciliabili, quindi ti lascio (se vorrai) l'ultima replica e ti saluto.
E chi l'ha detto che non è anche bello relazionarsi con chi la pensa
diversamente da noi? Due amici che condividono uno stesso pensiero, una
stessa fede, potrebbero avere meno interesse a conversare. Non ti pare?
Comunque sappi che ho trovato interessanti i puoi post. E ti ringrazio
per l'occasione che mi hai dato di riflettere insieme a te.
Ti saluto con lo stesso affetto e ti auguro ogni bene. Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Antonio Casini
2004-04-25 18:24:56 UTC
Permalink
"Lori" <***@libero.it> ha scritto nel messaggio news:c6gsuf$bo8g1$***@ID-213429.news.uni-berlin.de...


[......]
Post by Lori
Da dove attingo questa mia certezza? Dalla fede, supplemento di luce
Come al solito bestemmi.

Chiami fede la tua ideologia, quando la Fede e' Dono di Dio che ci
da' attraverso la Chiesa.


Tu piu' e piu' volte hai dimostrato di disprezzare la Chiesa, e
chiami fede le convinzioni che hai, mentre dovresti dire cio' che dice la
Chiesa parlando agli altri.

Le tue sono parole di morte, solo Gesu' Cristo ha parole di vita.

[......]
Post by Lori
per farci capire come stavano
veramente le cose in origine e come fare per ritrovare la meridiana e
tornare in comunione d'amore col Padre e con tutti i fratelli.
Per fare questo ci ha lasciato la Chiesa che ci insegna come stavano
e come stanno le cose.

[......]
Post by Lori
Il mio Dio ebraico che è anche tuo e di tutti,
Non sai proprio quello che dici, mi auguro.

Signore, disperdi i tuoi nemici.

[......]
Post by Lori
Due amici che condividono uno stesso pensiero, una
stessa fede, potrebbero avere meno interesse a conversare. Non ti pare?
Non pare a tutta la storia della Chiesa, che tesse le lodi di Dio
attraverso il conversare ed il parlarsi di Dio dei suoi fedeli.

Taci, una buona volta.

[.....]
Post by Lori
Lori
[.....]

San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia.

Antonio Casini
Antonio Casini
2004-04-23 17:35:09 UTC
Permalink
"Lori" <***@zirakzigil.org> ha scritto nel messaggio news:c68rbp$9b4g5$***@ID-213429.news.uni-berlin.de...


[.....]
Post by Lori
E chi l'ha detto che non è anche bello ritrovarci
ogni tanto a sbagliare?
Fai verbogna agli uomini, tu falsa profondamente falsa, che quando
hai gia' detto una cosa del genere tempo fa in tanti ti hanno detto che
Gesu' dice che non e' bello sbagliare.

Mi fai profondamente orrore, tu che proclami una bellezza nello
sbaglio, quandio vuol dire rinnegare e spuitare in faccia a Gesu' che, come
Verita', ci ha detto che non e' bello sbagliare.

Sei vergognosa, assolutamente eterodossa, per nulla cattolica.

[......]
Post by Lori
Contrariamente a quanto facciamo col sole, non dobbiamo ricorrere a
degli schermi. E' lo stesso Gesù che ci regala la fede a potenziare le
nostre povere capacità visive.
Non sai nulla di cio' che dici, prima parli di schermi poi invece di
potenziare.

Quanto orrore...... :-((( Quanti schiaffi a Gesu' Cristo dal tuo
orgoglio davvero strafottente.

[....]
Post by Lori
In questo stesso thr ho ripetuto che basterebbe la nostra sola ragione
umana per capire quale tra tutte le idee che vengono fatte passare per
verità ha davvero la dignità di verità
Ed hai detto una cretinata immensa.

[.....]
Post by Lori
E' la nostra stessa ragione a dirci che la verità oggettiva tutta intera
è una sola e, ripeto, è la stessa ragione a dirci, attraverso una seria
ricerca, qual è.
Ed ora l'hai ripetuta.

Ma se è vero come lo è che la verità oggettiva è una
Post by Lori
sola, è altrettanto vero che nella nostra coscienza, nel sacrario
dell'uomo, anche senza nostra colpa può consolidarsi una verità
soggettiva.
Spero con tutto il cuore sia il tuo caso, ma questo non attenua
l'orrore dei veri cristiani nel vedere a quali livelli puo' arrivare una
come te.

E' questo il motivo per cui Gesù con parole molto forti ci
Post by Lori
ha ordinato di non giudicare mai nessuno. All'interno della coscienza
vede chiaro solo Lui.
Io spero infatti, come detto sempre, che tu sia alienata, ma
l'oggettivo mi fa orrore, poi sa Dio le tue responsabilita'.

Solo una malattia mentale ti salverebbe pero' da una bruttissima
conseguenza del tuo agire.

Oppure spero prima o poi tu ti possa pentire dell'immenso oltraggio
che fai a Gesu' Cristo.

Che rimane tale, spero solo sia attenuato dal tuo non capire quello
che scrivi.

Ma non posso tacere di fronte a questi orrori, quale che sia la
profondita' della tua colpa.
Post by Lori
Amico, grazie per questo tuo intervento che mi ha dato l'occasione di
rflettere insieme a te sulle cose importanti della vita.
E di dire emerite cretinate oltraggiando Gesu' Cristo oltraggiando
la Sua Verita' che ci ha insegnato attraverso la Chiesa non ce lo metti?
Post by Lori
lori
[......]

San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia.

Antonio Casini
Antonio Fanelli
2004-04-18 12:09:07 UTC
Permalink
Post by Lori
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
Non abbiamo idea se la cosa si sia svolta e se si sia svolta in quel
modo.
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

www.nelbuio.net
www.toto63.net
Lori
2004-04-18 15:51:02 UTC
Permalink
Post by Antonio Fanelli
Post by Lori
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
Non abbiamo idea se la cosa si sia svolta e se si sia svolta in quel
modo.
Ma che bel modo sbrigativo per risolvere tutti i problemi!
Antonio, sei forte come sempre! Con lo stesso affetto. Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Fausto Patat
2004-04-18 21:24:47 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by Antonio Fanelli
Post by Lori
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
Non abbiamo idea se la cosa si sia svolta e se si sia svolta in quel
modo.
Ma che bel modo sbrigativo per risolvere tutti i problemi!
Antonio, sei forte come sempre! Con lo stesso affetto. Lori
Scusa se te lo dico Lori, secondo me sei troppo credulona!
Prendi la bibbia come oro colato, cribbio !!
Indietro nel 3D c'è un signore che ti ha spiegato per filo e per segno
l'innaffidabilità sulle parole o i fatti accaduti? in quel periodo.
I quattro apostoli menzionati non sono stati testimoni oculari
degli avvenimenti da essi riportati, perchè trascritti 60/90 anni dopo
la morte del nazareno, quindi....Già ora , siamo nel 2004, i fatti odierni
vengono travisati e manipolati ad uso e consumo dei dominanti, figuriamoci
allora quando chi sapeva scrivere era un padreterno. Su dai fatti coraggio.
Lori
2004-04-19 08:05:19 UTC
Permalink
Post by Fausto Patat
Post by Lori
..........
Ma che bel modo sbrigativo per risolvere tutti i problemi!
Antonio, sei forte come sempre! Con lo stesso affetto. Lori
Scusa se te lo dico Lori, secondo me sei troppo credulona!
Amico, mi stai facendo sorridere. > Prendi la bibbia come oro colato,
cribbio !!
Post by Fausto Patat
Indietro nel 3D c'è un signore che ti ha spiegato per filo e per segno
l'innaffidabilità sulle parole o i fatti accaduti? in quel periodo.
I quattro apostoli menzionati non sono stati testimoni oculari
degli avvenimenti da essi riportati, perchè trascritti 60/90 anni dopo
la morte del nazareno, quindi....Già ora , siamo nel 2004, i fatti odierni
vengono travisati e manipolati ad uso e consumo dei dominanti, figuriamoci
allora quando chi sapeva scrivere era un padreterno.
E tu sulla Bibbia hai letto solo quello che il signore ha scritto
"indietro nel 3D"? E sei riuscito a prendere per oro colato tutto quello
che lui ha scritto? E se la sua ricerca fosse errata? Anch'io ho scritto
sulla Bibbia il frutto della mia ricerca. Se apri la mia pagina web lo
troverai in "Capire la Bibbia". Mi dirai che quello che ho scritto io
vale tanto quanto quello che hanno scritto e continuano a scrivere
coloro che sostengono convinzioni esattamente contrarie alle mie.
Hai il diritto di pensarla come ritieni opportuno e io ti rispetto.
Ma se sei riuscito a leggere tutta la mia riflessione sulla verità avrai
letto pure questo che ti incollo
---------------------
"Anche nel nostro caotico e confuso mondo, anche nella nostra nuova
Babele possiamo conoscere tutta la verità! E' possibile? E' certo! Come?
Semplice! Mi verrebbe da dire che basterebbe ricercare le informazioni
corrette su tutte le presunte verità e passarle al vaglio rigoroso di
una sana razionalità. Ma trovo più semplice e anche più bello seguire un
altro percorso, quello che porta non fuori di noi, ma dentro di noi a
riflettere sul mistero che ciascuno di noi è a se stesso, sul mistero
del nostro io sano, logico, profondo che in libertà pensa, crea, agisce
senza mai esaurirsi nei suoi pensieri, nelle sue creazioni, nelle sue
azioni; che è soggetto sempre presente nei diversi momenti della nostra
vita e trascende e conserva con cura tutto quello che facciamo e quello
che dovremmo fare, i successi e le cantonate, le fedeltà e le infedeltà,
le gioie e le ferite. Ho detto che questo secondo me è il percorso più
semplice e più bello per giungere alla verità. Ma perché? Provo a
chiarire. Dalla riflessione sul valore del nostro io e sul suo ruolo
prezioso nella nostra complessa realtà umana e cioè dalla coscienza
della nostra natura speciale rispetto a tutti gli altri esseri viventi
può scaturire molto logico il desiderio vivo, sincero e umile di sapere
perché siamo tanto speciali. Bene, se questo avviene in noi, come è
logico che avvenga, possiamo essere certi di essere arrivati alla porta
che apre alla verità tutta intera. ... Ed eccoci finalmente alla più
grande e più gioiosa certezza: Colui che è sempre il primo a conoscere
quello che avviene dentro di noi, perchè è costantemente più presente in
noi di noi stessi, vedendo la nostra umiltà e la nostra sincerità nella
ricerca della verità si fa presenza viva e palpitante davanti a noi e si
pone a nostra completa disposizione per immetterci nella verità tutta
intera! Gesù Risorto, il Figlio di Dio, l'infinita Sapienza generata dal
Padre, l'“immagine del Dio invisibile” (Col 1,15), la “luce del mondo”
(Gv 8,12), “la Verità” (Gv 14,6),... si curva su noi, ci stringe sul
cuore, ci prende per mano e con tutta la pedagogia divina di cui dispone
ci guida... a continuare nel mondo affascinante del Soprannaturale la
ricerca sulla verità iniziata nel nostro povero mondo naturale!"
--------------------
Amico, se non ti è troppo pesante, rileggilo tutto il mio thread.
Ti può aiutare a capire che chi apre i nostri occhi su tutta la verità
su noi, su Dio, sul mondo, quindi anche sulla Bibbia e sulla Chiesa, è
solo Gesù Risorto, vivo e palpitante fra noi.
Per operare in noi questo grande miracolo Gesù ci chiede solo l'umiltà e
la sincerità nella nostra ricerca di tutta la verità.
A questo punto, credimi, io non posso aggiungere altro che questo:

PROVARE PER CREDERE!
Post by Fausto Patat
Su dai fatti coraggio.
Caro amico, se il tuo primo rigo mi ha fatto sorridere, quest'ultimo mi
sta facendo ridere. Grazie per il tuo intervento, per il modo simpatico
di porti e anche per il buon umore che susciti.
Ti saluto con affetto nello stesso Gesù e nella sua e nostra Madre. Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/

PS. La mia pagina web fa pena a livello grafico. Me l'ha costruita mio
figlio da cui non posso pretendere di più. Se decidi di aprirla abbi un
po' di pazienza. E' anche da aggiornare, ma per ora devo aver pazienza
anch'io.
Giangia
2004-04-19 10:34:05 UTC
Permalink
Post by Lori
E tu sulla Bibbia hai letto solo quello che il signore ha scritto
"indietro nel 3D"? E sei riuscito a prendere per oro colato tutto quello
che lui ha scritto? E se la sua ricerca fosse errata? Anch'io ho scritto
sulla Bibbia il frutto della mia ricerca. Se apri la mia pagina web lo
troverai in "Capire la Bibbia". Mi dirai che quello che ho scritto io
vale tanto quanto quello che hanno scritto e continuano a scrivere
coloro che sostengono convinzioni esattamente contrarie alle mie.
appunto.
Anzi, considerando la sanità mentale che dimostri direi che vale molto meno.
Friedrich
2004-04-19 10:39:33 UTC
Permalink
"Lori" <***@libero.it> ha scritto nel messaggio news:c6015v$6auft$***@ID-213429.news.uni-berlin.de...

"Anche nel nostro caotico e confuso mondo, anche nella nostra nuova
Babele possiamo conoscere tutta la verità! E' possibile? E' certo! Come?
Semplice! Mi verrebbe da dire che basterebbe ricercare le informazioni
corrette su tutte le presunte verità e passarle al vaglio rigoroso di
una sana razionalità. Ma trovo più semplice e anche più bello seguire un
altro percorso, quello che porta non fuori di noi, ma dentro di noi a
riflettere sul mistero che ciascuno di noi è a se stesso, sul mistero
del nostro io sano, logico, profondo che in libertà pensa, crea, agisce
senza mai esaurirsi nei suoi pensieri, nelle sue creazioni, nelle sue
azioni; che è soggetto sempre presente nei diversi momenti della nostra
vita e trascende e conserva con cura tutto quello che facciamo e quello
che dovremmo fare, i successi e le cantonate, le fedeltà e le infedeltà,
le gioie e le ferite. Ho detto che questo secondo me è il percorso più
semplice e più bello per giungere alla verità. Ma perché? Provo a
chiarire. Dalla riflessione sul valore del nostro io e sul suo ruolo
prezioso nella nostra complessa realtà umana e cioè dalla coscienza
della nostra natura speciale rispetto a tutti gli altri esseri viventi
può scaturire molto logico il desiderio vivo, sincero e umile di sapere
perché siamo tanto speciali. Bene, se questo avviene in noi, come è
logico che avvenga, possiamo essere certi di essere arrivati alla porta
che apre alla verità tutta intera. ... Ed eccoci finalmente alla più
grande e più gioiosa certezza: Colui che è sempre il primo a conoscere
quello che avviene dentro di noi, perchè è costantemente più presente in
noi di noi stessi, vedendo la nostra umiltà e la nostra sincerità nella
ricerca della verità si fa presenza viva e palpitante davanti a noi e si
pone a nostra completa disposizione per immetterci nella verità tutta
intera! Gesù Risorto, il Figlio di Dio, l'infinita Sapienza generata dal
Padre, l'“immagine del Dio invisibile” (Col 1,15), la “luce del mondo”
(Gv 8,12), “la Verità” (Gv 14,6),... si curva su noi, ci stringe sul
cuore, ci prende per mano e con tutta la pedagogia divina di cui dispone
ci guida... a continuare nel mondo affascinante del Soprannaturale la
ricerca sulla verità iniziata nel nostro povero mondo naturale!"
--------------------
Amico, se non ti è troppo pesante, rileggilo tutto il mio thread.
Ti può aiutare a capire che chi apre i nostri occhi su tutta la verità
su noi, su Dio, sul mondo, quindi anche sulla Bibbia e sulla Chiesa, è
solo Gesù Risorto, vivo e palpitante fra noi.
Per operare in noi questo grande miracolo Gesù ci chiede solo l'umiltà e
la sincerità nella nostra ricerca di tutta la verità.
A questo punto, credimi, io non posso aggiungere altro che questo:

PROVARE PER CREDERE!
Post by Fausto Patat
Su dai fatti coraggio.
Caro amico, se il tuo primo rigo mi ha fatto sorridere, quest'ultimo mi
sta facendo ridere. Grazie per il tuo intervento, per il modo simpatico
di porti e anche per il buon umore che susciti.
Ti saluto con affetto nello stesso Gesù e nella sua e nostra Madre. Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/

PS. La mia pagina web fa pena a livello grafico. Me l'ha costruita mio
figlio da cui non posso pretendere di più. Se decidi di aprirla abbi un
po' di pazienza. E' anche da aggiornare, ma per ora devo aver pazienza
anch'io.
Antonio Casini
2004-04-24 07:47:17 UTC
Permalink
"Lori" <***@libero.it> ha scritto nel messaggio news:c6015v$6auft$***@ID-213429.news.uni-berlin.de...

[.......]
Post by Lori
Lori
[......]
Post by Lori
PS. La mia pagina web fa pena a livello grafico. Me l'ha costruita mio
figlio da cui non posso pretendere di più.
Signore, fa' che non esista davvero ma sia solo un gruppo di persone
e fa che si palesi a noi, e non sia invece che esista davvero una madre
cosi' impeganta ad insultare suo figlio ogni tot post.

[......]


San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia.

Antonio Casini
Fausto
2004-04-24 09:37:12 UTC
Permalink
Post by Antonio Casini
[.......]
Post by Lori
Lori
[......]
Post by Lori
PS. La mia pagina web fa pena a livello grafico. Me l'ha costruita mio
figlio da cui non posso pretendere di più.
Signore, fa' che non esista davvero ma sia solo un gruppo di persone
e fa che si palesi a noi, e non sia invece che esista davvero una madre
cosi' impeganta ad insultare suo figlio ogni tot post.
[......]
San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia.
Antonio Casini
Più serpentucci che cristianucci , eh ? Come siete buoni voi !!
a.cignini
2004-04-25 12:16:16 UTC
Permalink
Post by Antonio Casini
Post by Lori
Lori
[......]
Post by Lori
PS. La mia pagina web fa pena a livello grafico. Me l'ha costruita mio
figlio da cui non posso pretendere di più.
Signore, fa' che non esista davvero ma sia solo un gruppo di persone
Figliolo: grande e' la tua fede: la tua preghiera e' esaudita: lori e' il
plurale di loro. Legione sono.
Post by Antonio Casini
e fa che si palesi a noi, e non sia invece che esista davvero una madre
cosi' impeganta
Qui chiedi l'impossibile: come puo' una madre essere
IMPEGANTA?
Ti rendi conto cosa puo' comportare questo epiteto?
Post by Antonio Casini
ad insultare suo figlio ogni tot post.
Ma e' educativo. Tu sei cresciuto a calci nel sedere
o a carezze con la striglia?
Eppure sei grande e grosso ;))

Con lo stesso effetto
cordialmente pista di lancio, forse (Elio e).

"Un dirigibile marrone ...."

a.c.
--
===== === OO == ==

"Que te crees muy mierda y no llegas a ser ni peo" (Proverbio spagnolo)
Antonio Fanelli
2004-04-19 17:45:52 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by Antonio Fanelli
Post by Lori
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
Non abbiamo idea se la cosa si sia svolta e se si sia svolta in quel
modo.
Ma che bel modo sbrigativo per risolvere tutti i problemi!
Mi sembra l'unico modo sensato.
prima ci si assicura che un avvenimento si sia svolto, poi che si sia
svolto così come viene tramandato, e in fine ci si interroga sui come
e i perché.
Non vedo alcun senso nel fare l'opposto.
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

www.nelbuio.net
www.toto63.net
Lori
2004-04-20 15:28:10 UTC
Permalink
Post by Antonio Fanelli
Post by Lori
Post by Antonio Fanelli
Post by Lori
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
Non abbiamo idea se la cosa si sia svolta e se si sia svolta in quel
modo.
Ma che bel modo sbrigativo per risolvere tutti i problemi!
Mi sembra l'unico modo sensato.
prima ci si assicura che un avvenimento si sia svolto,
Giusto!
Post by Antonio Fanelli
poi che si sia svolto così come viene tramandato,
Giusto!
Post by Antonio Fanelli
e in fine ci si interroga sui come e i perché.
E ancora giusto!
Post by Antonio Fanelli
Non vedo alcun senso nel fare l'opposto.
Caro amico, il tuo ragionamento è tutto rigorosamente giusto.
Non è però giusto il presupposto da cui nasce.
Hai trascurato un fatto essenziale, questo: Gesù non è solo un
personaggio storico come Augusto, Pilato, Erode, Cicerone ecc.. ecc.. da
rintracciare scrupolosamente nel tempo e nello spazio in cui per un po'
di anni è vissuto. No! Gesù è il Vivente, il Risorto! E' Dio-Amore
costantemente in mezzo a noi a offrirci amore. Con Lui tutti possiamo
stabilire concreti rapporti personali per essere veri figli di Dio in
Lui Figlio e iniziare in questa nostra breve sosta terrena la libera
collaborazione attiva, creativa, felice che svolgeremo insieme nel nuovo
eterno ordine cosmico in modo glorioso.
Lo so, caro Antonio, di queste cose la scienza, l'antropologia,
l'archeologia non parlano proprio. Dovrebbero parlare di un sepolcro
vuoto. Ma ne sono capaci? Con tutto quello poi che nel corso di 2 mila
anni gli uomini hanno scritto sul nostro Gesù, il più amato e purtroppo
anche il più odiato, e con tutti i ricorrenti pregiudizi che hanno il
potere di immobilizzare la mente umana, povera la nostra ricerca storica!
Ti saluto sempre con affetto nello stesso nostro Gesù e nella sua e
nostra Madre. Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Antonio Fanelli
2004-04-20 17:34:31 UTC
Permalink
Post by Lori
Hai trascurato un fatto essenziale, questo: Gesù non è solo un
personaggio storico come Augusto, Pilato, Erode, Cicerone ecc.. ecc.. da
rintracciare scrupolosamente nel tempo e nello spazio in cui per un po'
di anni è vissuto. No! Gesù è il Vivente, il Risorto! E' Dio-Amore
Mi spiace, ma questo lo dici tu.
E senza portare pezze d'appoggio.

E' vero che entrambi usiamo grammatica e sintassi italiana, ma
parliamo due lingue diverse.

Vuoi che mi interessi alla figura e al messaggio di Gesù, volentieri:
parlamene in modo che io possa capire di cosa stai parlando.
Post by Lori
Lo so, caro Antonio, di queste cose la scienza, l'antropologia,
l'archeologia non parlano proprio. Dovrebbero parlare di un sepolcro
vuoto. Ma ne sono capaci? Con tutto quello poi che nel corso di 2 mila
anni gli uomini hanno scritto sul nostro Gesù, il più amato e purtroppo
anche il più odiato,
Non "il più" in assoluto.
Una delle tante figure che nel mondo e nella storia dell'uomo hanno
scatenato passioni.

Nel nostro mondo occidentale ha una importanza indiscutibile, nel
resto del mondo se ne ignora persino l'esistenza.
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

www.nelbuio.net
www.toto63.net
Lori
2004-04-21 17:28:15 UTC
Permalink
Post by Antonio Fanelli
.....Gesù non è solo un
personaggio storico come Augusto, Pilato, Erode, Cicerone ecc.. ecc.. da
rintracciare scrupolosamente nel tempo e nello spazio in cui per un po'
di anni è vissuto. No! Gesù è il Vivente, il Risorto! E' Dio-Amore
Mi spiace, ma questo lo dici tu.
E senza portare pezze d'appoggio.
E' vero che entrambi usiamo grammatica e sintassi italiana, ma
parliamo due lingue diverse.
parlamene in modo che io possa capire di cosa stai parlando.
Spesso, in particolare in questi giorni, mi sono ritrovata a chiedere a
Gesù di farsi vedere anche fisicamente da tutti gli amici con cui finora
ho conversato. Da quanto mi dici ora devo dedurre che non sono stata
ascoltata. Noi possiamo chiedere tutto quello che vogliamo.
E' Lui solo che sa se è giusto o no accontentarci e, qualora sia giusto,
è Lui solo che può decidere quando trasformare un nostro desiderio in
concreta realtà. Ma quello che io mi sono ritrovata spesso a chiedere lo
sappiamo anche noi che non è molto giusto. Perché? Per vari motivi:
1) Gesù ha detto "Beati quelli che credono senza vedere";
2) Gesù può anche farci dei gran bei regali, ma essi sono finalizzati a
farci vivere di fede. E noi siamo veramente disponibili per un serio
cammino di fede nell'amore verso Dio e verso il prossimo?
3)Ammettiamo che, per accontentare me e chi che la pensa
come me, ad un certo momento Gesù decida di farsi vedere anche
fisicamente da te e dagli amici che la pensano come te.
Te lo immagini quello che avverrebbe subito dopo? Tutti, quelli che
avete visto Gesù e quelli che non l'hanno visto, sono alla ricerca della
verità su quello che veramente è successo. Discussioni vivaci,
disquisizioni sottili nei nostri ng e magari anche in rispettabili
congressi con autorità indiscusse tra cui il grande Piero Angela.
Si formulano delle serie ipotesi. Ma queste richiedono di essere
rigorosamente, scientificamente dimostrate.
Non è possibile dimostrarle perché Dio sfugge alle nostre verifiche,
agli sperimenti di noi sue creature presuntuose?
Allora crolla tutto. Voi non avete visto niente. Quello che secondo la
vostra testimonianza è avvenuto secondo la scienza non è mai avvenuto.
Gesù non è apparso né a te né a nessuno! Si è trattato solo di
un'allucinazione collettiva, dovuta forse a dei problemi di chimica
cerebrale.
Antonio, concorderai anche tu che la mia richiesta a Gesù non è proprio
giusta! E' molto giusto invece aiutarci a vicenda a usare la nostra
intelligenza per capire che il vero, il reale, l'oggettivo non è solo
quello che noi possiamo percepire con i nostri sensi e verificare nei
nostri laboratori. La parte migliore di noi, quella che ci rende
persone, capaci di pensare, creare, amare è immateriale, è spirituale, a
immagine e somiglianza di Dio purissimo Spirito.
Post by Antonio Fanelli
..atenato passioni.
...
Nel nostro mondo occidentale ha una importanza indiscutibile, nel
resto del mondo se ne ignora persino l'esistenza.
Gesù è l'eterna Parola che non ha mai cessato e mai cesserà di parlare
nella coscienza dell'uomo di tutti i tempi e di tutti i luoghi.
Chiunque ascolta e vive sul serio il suo messaggio di amore verso Dio e
verso il prossimo è cristiano a tutti gli effetti, anche se non ha avuto
modo di conoscerlo nella sua vera identità.
Se puoi cercati quel passo evangelico in cui Gesù dichiara apertamente
che quelli cui tu accenni possono trovarsi di fronte a Lui in condizioni
di molto migliori rispetto a coloro che si dicono cristiani e non vivono
coerentemente la loro fede.
Ti saluto sempre con lo stesso affetto. I miei aspettano la cena. lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Antonio Fanelli
2004-04-22 17:43:20 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by Antonio Fanelli
parlamene in modo che io possa capire di cosa stai parlando.
Noi possiamo chiedere tutto quello che vogliamo.
E' Lui solo che sa se è giusto o no accontentarci
Esattamente.
Tu puoi chiedergli quello ti pare, ma è lui che dispone, lui decide a
chi e come manifestarsi.
Per questo non capisco il senso degli interventi tuoi e del Casini.
Post by Lori
1) Gesù ha detto "Beati quelli che credono senza vedere";
Non sappiamo se sia stato lui a dirlo.
Non sappiamo neppure se sia mai esistito.
Post by Lori
2) Gesù può anche farci dei gran bei regali, ma essi sono finalizzati a
farci vivere di fede. E noi siamo veramente disponibili per un serio
cammino di fede nell'amore verso Dio e verso il prossimo?
Noi chi?
Post by Lori
3)Ammettiamo che, per accontentare me e chi che la pensa
come me, ad un certo momento Gesù decida di farsi vedere anche
fisicamente da te e dagli amici che la pensano come te.
In un romanzo ora in edicola Venere in conchiglia di Farmer si parla
di Gesù che compare in televisione a spiegare il senso ultimo del suo
messaggio ... e viene interrotto dalla pubblicità.
Gore Vidal ha scritto un buon romanzo proprio su Gesù in televisione
(in diretta dal Golgota se non erro).
Lo stesso Luciano De Crescenzo faceva dire a Bellavista che un Gesù ai
nostri giorni avrebbe vita grama in TV.
Post by Lori
E' molto giusto invece aiutarci a vicenda a usare la nostra
intelligenza per capire che il vero, il reale, l'oggettivo non è solo
quello che noi possiamo percepire con i nostri sensi e verificare nei
nostri laboratori.
In teoria hai perfettamente ragione, ma in pratica?
Post by Lori
Post by Antonio Fanelli
Nel nostro mondo occidentale ha una importanza indiscutibile, nel
resto del mondo se ne ignora persino l'esistenza.
Gesù è l'eterna Parola che non ha mai cessato e mai cesserà di parlare
nella coscienza dell'uomo di tutti i tempi e di tutti i luoghi.
Chiunque ascolta e vive sul serio il suo messaggio di amore verso Dio e
verso il prossimo è cristiano a tutti gli effetti, anche se non ha avuto
modo di conoscerlo nella sua vera identità.
Be' questo si chiama barare.
Fai come i mormoni che stanno iscrivendo nei loro registri tutti i
nomi dei defunti, in pratica, prima o poi, saremo tutti mormoni :)

Cristiano è chi si riconosce nella figura di Cristo.
Chi neppure ne conosce il nome non è cristiano.
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

www.nelbuio.net
www.toto63.net
Lori
2004-04-23 13:09:09 UTC
Permalink
Post by Antonio Fanelli
Post by Antonio Fanelli
parlamene in modo che io possa capire di cosa stai parlando.
....Noi possiamo chiedere tutto quello che vogliamo.
E' Lui solo che sa se è giusto o no accontentarci
Esattamente.
Tu puoi chiedergli quello ti pare, ma è lui che dispone, lui decide a
chi e come manifestarsi.
Sono contenta che concordiamo almeno su questo.
Post by Antonio Fanelli
Per questo non capisco il senso degli interventi tuoi e del Casini.
Ora sono io che non capisco cosa vuoi dirmi tu. E' questa una tua
bonaria provocazione? Comunque anche volendolo non potrei chiarirti il
senso degl'interventi dell'amico: è già da qualche tempo che non li
leggo. Vuoi che ti parli di lui? Provo nella speranza di chiarire il mio
comportamento e soprattutto nella speranza di non mancare nella carità.
Non sappiamo in realtà chi sia l'amico. E'opinione diffusa che si tratti
di un non credente che si dice cattolico per combattere dal di dentro la
fede cristiana, attraverso la confusione che egli crea tra errore e
verità. Io invece penso si tratti solo di un giovane che si dice
cattolico solo perché è stato battezzato e magari frequenta pure con
assiduità un qualche gruppo ecclesiale, ma non ha finora mai avuto modo
di impegnarsi seriamente in un vero cammino di fede personale e
comunitario che aiuta a conoscere in profondità le verità della nostra
fede e a trasformarle in linfa vitale umana e spirituale.
Ma questo suo dirsi cattolico, pur non essendo molto coerente con la sua
fede non è, a mio parere il più grosso problema. Sono tanti purtroppo i
cattolici che non sanno a cosa credono!
Il grosso problema dell'amico invece mi pare sia nel fatto di essersi
messo in testa di evangelizzare, addirittura di difendere la fede
cristiana senza prima preoccuparsi di conoscerla bene e viverla sul
serio nel suo quotidiano. Di qui il suo fervoroso, assillante impegno a
stravolgere, a giudicare, a condannare inesorabilmente tutto quello che
io e gli altri fratelli di fede scriviamo; di qui il suo zelo, la sua
forza travolgente di guerriero nello sguainare come spade acuminate
frasi e formule religiose, di cui gli sfugge il significato, contro
tutti coloro che, come me, hanno il piacere di parlare del bello, del
meraviglioso in cui credono in modo semplice, sincero, di getto e perciò
con frasi e parole diverse da quelle che lui ha memorizzate.
Ora tu capisci che, finché permane questo stato di cose, la mia carità
fraterna verso di lui può esigere solo il silenzio e la preghiera.
D'altra parte tutto quello che avevo da dirgli gliel'ho già detto
ripetutamente sia in privato che nei ng.
Post by Antonio Fanelli
1) Gesù ha detto "Beati quelli che credono senza vedere";
Non sappiamo se sia stato lui a dirlo.
Non sappiamo neppure se sia mai esistito.
Ma questo problema non lo abbiamo già affrontato?
Non si fa così. Non è giusto!
Post by Antonio Fanelli
..................
Ti saluto sempre con lo stesso affetto. lori--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Antonio Casini
2004-04-24 07:41:28 UTC
Permalink
"Lori" <***@zirakzigil.org> ha scritto nel messaggio news:c6b4fa$a4h5p$***@ID-213429.news.uni-berlin.de...


[......]
Post by Lori
Ora sono io che non capisco cosa vuoi dirmi tu.
Non capisci nulla di quello che ti scrivono gli altri ove non sia
funzionale a quello che vuoi dire tu.

Per questo lo schifo monta.

[......]
Post by Lori
Ti saluto sempre con lo stesso affetto. lori--
Affetto falso, come sempre.

[......]


San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia.

Antonio Casini
Antonio Fanelli
2004-04-24 11:19:07 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by Antonio Fanelli
Per questo non capisco il senso degli interventi tuoi e del Casini.
Ora sono io che non capisco cosa vuoi dirmi tu.
Semplicemente non capisco che senso abbia, da parte vostra, fare opera
di propaganda, evangelizzare, chiamala come vuoi.
Se gli dei parlano a ciascuno di noi in modo diverso, come possono le
vostre parole toccarmi in qualche modo?
Se Dio ha deciso che io non lo posso capire che sprecate a fare il
vostro tempo e, soprattutto, perché andate contro la sua volontà?
Post by Lori
Post by Antonio Fanelli
Post by Lori
1) Gesù ha detto "Beati quelli che credono senza vedere";
Non sappiamo se sia stato lui a dirlo.
Non sappiamo neppure se sia mai esistito.
Ma questo problema non lo abbiamo già affrontato?
Non si fa così. Non è giusto!
Non sarà giusto, ma, se vuoi parlare di lui in questo ng, se vuoi che
io personalmente mi interessi alle sue parole, prima risolvi questo
problema, altrimenti per me saranno solo le tue parole che tu,
surrentiziamente, attribuisci ad una qualche divinità a tuo piacere.
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

www.nelbuio.net
www.toto63.net
Antonio Casini
2004-04-24 12:25:15 UTC
Permalink
"Antonio Fanelli" <***@nelbuio.net> ha scritto nel messaggio news:***@4ax.com...

[.......]
Post by Antonio Fanelli
Semplicemente non capisco che senso abbia, da parte vostra, fare opera
di propaganda, evangelizzare, chiamala come vuoi.
Una cosa diversa e' evangelizzare, da cio' che fa Lori.

Lori racconta idee sue, contrastanti con la Dottrina cattolica,

chi evangelizza invece obbedendo al comando di Gesu' che ha
detto:"evangelizzate le nazioni, facendo conoscere cio' che ho insegnato a
voi" lo fa, ovvio, in armonia con la Chiesa Cattolica perche' cio' che Gesu'
ha insegnato la Chiesa ce lo trasmette e ci incarica, noi cattolici, Lori fa
invece da se', di insegnare secondo la Dottrina di Gesu' Cristo.

Nulla di stranom che Lori ti confonda le idee, e ne rispondera', ma
tu intanto sappi che sono stupidaggini quelle che dice.
Post by Antonio Fanelli
Se gli dei parlano a ciascuno di noi in modo diverso, come possono le
vostre parole toccarmi in qualche modo?
Non esistono dei e Dio non parla in modo diverso, ma ha parlato in
maniera uguale per tutti.

La verita' non e' relativa ma sostanziale e si e' incarnata. Non ha
detto che tutto va bene, che tutto va bene basta che l'intelligenza sia
seguita, come in maniera assolutamente vergognosa fa credere Lori.
Post by Antonio Fanelli
Se Dio ha deciso che io non lo posso capire che sprecate a fare il
vostro tempo e, soprattutto, perché andate contro la sua volontà?
Perdonala se puoi, sappi che non fa che dire, dall'alto del suo
orgoglio, cretinate immense se si dovesse vederle come cattoliche..

[......]

San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia.

Antonio Casini
Annarella
2004-04-24 12:45:41 UTC
Permalink
Post by Antonio Casini
Perdonala se puoi, sappi che non fa che dire, dall'alto del suo
orgoglio, cretinate immense se si dovesse vederle come cattoliche..
Quando parli di te stesso ti racconti al femminile Casini ?
Perchè la frase ti si applica in pieno.
Post by Antonio Casini
San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia.
Di nuovo spadonate sulla cozza eh ?

Annarella
Annarella
2004-04-24 12:46:48 UTC
Permalink
Post by Antonio Casini
Perdonala se puoi, sappi che non fa che dire, dall'alto del suo
orgoglio, cretinate immense se si dovesse vederle come cattoliche..
Quando parli di te stesso ti racconti al femminile Casini ?
Perchè la frase ti si applica in pieno.
Post by Antonio Casini
San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia.
Di nuovo spadonate sulla cozza eh ?

Annarella
Antonio Fanelli
2004-04-25 11:40:49 UTC
Permalink
On Sat, 24 Apr 2004 14:25:15 +0200, "Antonio Casini"
Post by Antonio Casini
Una cosa diversa e' evangelizzare, da cio' che fa Lori.
Lori racconta idee sue, contrastanti con la Dottrina cattolica,
questi sono dettagli che vi sbrigate tra voi,
Francamente non vedo alcuna differenza nei vostri post.
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

per scrivere sostituire toto63.net a nelbuio.net
www.toto63.net
Lori
2004-04-28 06:07:50 UTC
Permalink
Post by Antonio Fanelli
Post by Lori
non capisco cosa vuoi dirmi tu.
Semplicemente non capisco che senso abbia, da parte
vostra, fare opera di propaganda, evangelizzare, chiamala come vuoi.
Mi sono trovata parecchie volte a ripetermi che se ci lasciamo
incontrare da Gesù e lo accogliamo nella nostra vita e rispondiamo al
suo amore, non possiamo fare a meno di parlare di Lui. Prova a pensare
che venga finalmente soddisfatto il tuo desiderio più bello e più
grande. La gioia ti porterà istintivamente a comunicarla a chi ti sta
intorno. Bene, la tua, la nostra gioia per un grande desiderio
soddisfatto può solo offrire una pallidissima idea di quella prodotta da
un vero personale incontro con Gesù. Parlare di Gesù, mio caro amico, è
un reale bisogno di chiunque sia entrato a vivere in comunione d'amore
con Dio e con i fratelli.
Ma oltre che un bisogno, parlare di Gesù per il vero cristiano è anche
dovere. Gesù, il Figlio di Dio e Dio Lui stesso, venuto tra noi a farci
conoscere la verità tutta intera, ha cominciato Lui in persona, nelle
vie della Palestina, a dire a tutti come stanno veramente le cose in
Dio, in noi e nel cosmo. E anche dopo la sua morte e la sua risurrezione
avrebbe potuto attraverso i secoli continuare Lui personalmente ad
annunciare a tutti la lieta notizia fino al giorno glorioso del Ritorno.
Chi gliel'avrebbe potuto impedire?! Non lo ha fatto. Perché? Semplice!
La verità direi più bella che Gesù è venuto a svelarci è che il Padre ci
ama e desidera fortemente vedere il Suo amore circolare costantemente in
tutti noi. Più che logica quindi la decisione di Gesù di affidare a
degli uomini il compito di rivelare ai propri fratelli l'amore del
comune Creatore e Padre. Ma a chi Gesù ha affidato una missione così
alta e così santa? A coloro che l'hanno ascoltato nella semplicità e
nell'umiltà e perciò si sono lasciati trasformare e plasmare dal Suo
Spirito di Verità e di Santità in creature nuove, divenendo discepoli e
apostoli, pietre vive della sua Chiesa.
E così da 2mila anni Gesù continua a chiedere a coloro che hanno
accettato di essere suoi e che, pur nelle loro debolezze, cercano di
vivere nel suo amore:
"Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura.
Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà
condannato" (Mc 16,15-16).
"Mi è stato dato ogni potere in cielo e in terra. Andate dunque e
ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del
Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che
vi ho comandato. Ecco io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del
mondo" (Mt 28,18-20; cf. anche Lc 24,46-48; Gv 17,18; 20,21; At 1,8)

Amico, quello che tu chiami "opera di propaganda" per il vero credente
in Gesù è bisogno, esigenza, diritto, dovere!
Post by Antonio Fanelli
Se gli dei parlano a ciascuno di noi in modo diverso, come possono le
vostre parole toccarmi in qualche modo?
Antonio, posso chiederti come mai mi cambi le carte in tavola?
Chi ti ha parlato di dei? Io ho sempre scritto che Dio è Uno, ma non
solo e solitario immerso nella sua fredda gelida e quindi infelice
onnipotenza. Dio è Uno ed è Trinitario, perché è Amore, Relazione,
Comunione d'amore, quindi immensa Beatitudine tra le Tre Divine Persone!
E ho scritto pure e continuo a scrivere che, essendo Dio Uno, una è
anche la Verità, quella che Egli stesso ci ha rivelato prima
gradualmente e parzialmente attraverso i profeti e la storia del Popolo
ebraico e poi integralmente e perfettamente attraverso Gesù.
Lo so, tu alludi pure al parlare di Gesù a ciascuno di noi nei modi e
nei tempi che Lui ritiene giusti. Bene, sappi che la verità è sempre e
solo una con infiniti bagliori. Sai qual è il critrio per sapere se
un'ispirazione o una rivelazione privata è autentica? Verificare se è in
sintonia o no con la Rivelazione ufficiale contenuta in tutti i libri
del Nuovo e dell'Antico Testamento.
Post by Antonio Fanelli
Se Dio ha deciso che io non lo posso capire che sprecate a fare il
vostro tempo e, soprattutto, perché andate contro la sua volontà?
Posso chiederti se questa idiozia l'hai presa in prestito da qualcuno?
Nelle nostre precedenti conversazioni mi hai dato modo di stimarti
troppo per pensarla tua
Post by Antonio Fanelli
Post by Lori
Post by Antonio Fanelli
Non sappiamo se sia stato lui a dirlo.
Non sappiamo neppure se sia mai esistito.
Ma questo problema non lo abbiamo già affrontato?
Non si fa così. Non è giusto!
Non sarà giusto, ma, se vuoi parlare di lui in questo ng, se vuoi che
io personalmente mi interessi alle sue parole, prima risolvi questo
problema, altrimenti per me saranno solo le tue parole che tu,
surrentiziamente, attribuisci ad una qualche divinità a tuo piacere.
Ed ora veniamo ad dunque. La tua esigenza di chiarezza è anche la mia.
Penso che questa sia l'occasione buona per approfondire quanto mi
dicesti diverso tempo fa e cioè che in ICA possono intervenire tutti, a
patto che non si scriva per fare proselitismo.

Ora io voglio sapere da te, autore del manifesto,

1) poiché il vero, il reale, l'oggettivo non è solo ciò che possiamo
percepire con i sensi, analizzare nei laboratori, documentare con dei
risultati scientifici, posso io secondo il tuo manifesto scrivere su
Gesù che è il Vivente, il Risorto, Dio, oltre che Uomo?
2) Dopo tutto quello che ti ho appena ricordato su come Gesù ha deciso
che si comunichi la sua verità, sono scorretta se posto i miei thr come
ho fatto con questo ultimo sulla verità, indirizzandolo
contemporaneamente a ICR, ICA, ICF ?

Caro Antonio, scusami se te l'ho portata alle lunghe e magari non ti ho
detto quello che ti aspettavi ed era giusto ti dicessi.
Sono in attesa di proposte accettabili nella mia fede e nel mio amore
per Gesù. Ti saluto sempre con lo stesso affetto. Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/


-- WILLOW: Is there anything you don't know everything about? GILES:
Synchronized swimming. Complete mystery to me. www.nelbuio.net
www.toto63.net
Mauro_Arcisatese
2004-04-28 06:48:24 UTC
Permalink
Post by Lori
Mi sono trovata parecchie volte a ripetermi
che se ci lasciamo incontrare da Gesù
e lo accogliamo nella nostra vita
e rispondiamo al suo amore,
non possiamo fare a meno di parlare di Lui.
"non possiamo fare a meno di ..." ?
ossia Lori la *tua* esperienza dovrebbe valere per noi *tutti* ?



MaurodiArcisate
Antonio Casini
2004-05-05 13:10:27 UTC
Permalink
"Lori" <***@libero.it> ha scritto nel messaggio news:c6nhl0$dvtvt$***@ID-213429.news.uni-berlin.de...

[.......]
Post by Lori
Sai qual è il critrio per sapere se
un'ispirazione o una rivelazione privata è autentica? Verificare se è in
sintonia o no con la Rivelazione ufficiale contenuta in tutti i libri
del Nuovo e dell'Antico Testamento.
Fino ad ora ero quasi d'accordo con te, ma questa e' la tua ennesima
castroneria.

E mi si palesa sempre piu' il tuo/vostro dire con il satanico dire
tante verita' e ficcarci dentro corbellerie per far confusione e deviare con
astuzia e sottgliezza dalla Verita'.

Vedo in te/voi lo stesso modo di fare suo e non mi stupisco, vedendo
quale tremendo orgoglio, razzismo e quant'altro si palesa dai vostri/tuoi
messaggi.

Che esista Lori, o che sia un gruppo di persone, si vede
chiarissimamente quale e' lo spirito che muove tutto questo suo declamare
errori e conculcare la verita' che la Chiesa insegna.

[.....]
Post by Lori
Posso chiederti se questa idiozia l'hai presa in prestito da qualcuno?
Vuoi che ti restituiscano le idiozie? ne dici tante che non sai piu'
quali sono le tue e quali degli altri, davvero.......

[......]
Post by Lori
Caro Antonio, scusami se te l'ho portata alle lunghe e magari non ti ho
detto quello che ti aspettavi ed era giusto ti dicessi.
Si chiama logorrea, e disprezzo dell'altro, ma da te ci siamo
abituati.
Post by Lori
Sono in attesa di proposte accettabili nella mia fede e nel mio amore
per Gesù.
Falso, come tutto di te.
Post by Lori
Ti saluto sempre con lo stesso affetto. Lori
Falso anche questo.

[......]

San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia.

Antonio Casini
Annarella_by_the_web
2004-05-05 15:34:43 UTC
Permalink
Post by Antonio Casini
Vuoi che ti restituiscano le idiozie? ne dici tante che non sai piu'
quali sono le tue e quali degli altri, davvero.......
Quoto ...

Annarella
--
canto la vita che piange sa attraversare il dolore
canto la vita che ride, felice (Montesole, Pgr)


questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Antonio Fanelli
2004-05-05 16:46:28 UTC
Permalink
On Wed, 5 May 2004 15:10:27 +0200, "Antonio Casini"
Post by Antonio Casini
Che esista Lori, o che sia un gruppo di persone, si vede
chiarissimamente quale e' lo spirito che muove tutto questo suo declamare
errori e conculcare la verita' che la Chiesa insegna.
e in ogni caso: a noi cosa cazzo ce ne frega?
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

per scrivere sostituire toto63.net a nelbuio.net
www.toto63.net
Antonio Casini
2004-05-05 18:15:51 UTC
Permalink
Post by Antonio Fanelli
On Wed, 5 May 2004 15:10:27 +0200, "Antonio Casini"
Post by Antonio Casini
Che esista Lori, o che sia un gruppo di persone, si vede
chiarissimamente quale e' lo spirito che muove tutto questo suo declamare
errori e conculcare la verita' che la Chiesa insegna.
e in ogni caso: a noi cosa [....] ce ne frega?
A noi cattolici interessa, noi che abbiamo da Dio, dalla Chiesa, il
dovere ed il diritto di difendere la verita'.

E non mi lascero' mai piegare a far si' che si possa vilipendere
impunemente Gesu' Cristo da falsi cattolici, nonostante ogni persecuzione
che mi venga fatta.
Post by Antonio Fanelli
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.
per scrivere sostituire toto63.net a nelbuio.net
www.toto63.net
Curiosissimo:

la stringa finale di Lori e' questa:

--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about? GILES:
Synchronized swimming. Complete mystery to me. www.nelbuio.net
www.toto63.net


ed ecco quella di Antonio Fanelli:

--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

per scrivere sostituire toto63.net a nelbuio.net
www.toto63.net


Lucy, forse ho fatto bingo.

San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia.

Antonio Casini
LG
2004-05-06 13:32:07 UTC
Permalink
On Wed, 5 May 2004 20:15:51 +0200, "Antonio Casini"
<***@libero.it> wrote:

Scusa eh, ma perche' non togli il crosspost con ICF?

LG
Antonio Fanelli
2004-05-06 16:45:46 UTC
Permalink
On Wed, 5 May 2004 20:15:51 +0200, "Antonio Casini"
Post by Antonio Casini
Post by Antonio Fanelli
e in ogni caso: a noi cosa [....] ce ne frega?
A noi cattolici interessa, noi che abbiamo da Dio, dalla Chiesa, il
dovere ed il diritto di difendere la verita'.
Problema tuo.
Ma questo è un ng di non cattolici, quindi i vostri litigi sono OT.
A meno che non vogliate dimostrare le tesi di quei non credenti
convinti che per essere cattolici non è necessario essere coglioni, ma
esserlo aiuta parecchio.
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

per scrivere sostituire toto63.net a nelbuio.net
www.toto63.net
Pietro Buttiglione
2004-05-06 16:46:03 UTC
Permalink
On Thu, 06 May 2004 18:45:46 +0200, Antonio Fanelli
Post by Antonio Fanelli
Ma questo è un ng di non cattolici,
Basaglia NON sarebbe, giustamente, d'accordo...
pb
ma forse scrivevi su ICA ?
Antonio Fanelli
2004-05-06 16:58:14 UTC
Permalink
On Thu, 06 May 2004 18:46:03 +0200, Pietro Buttiglione
Post by Pietro Buttiglione
On Thu, 06 May 2004 18:45:46 +0200, Antonio Fanelli
Post by Antonio Fanelli
Ma questo è un ng di non cattolici,
Basaglia NON sarebbe, giustamente, d'accordo...
pb
ma forse scrivevi su ICA ?
Infatti.

Questi due cervelloni continuano a scannarsi postando su ica.
Mi ricordano le scenette di Aldo Giovanni e Giacomo in Su la testa.
Uno faceva l'intervistatore e gli altri duei gli intervistati, uno del
nord e l'altro del sud.
Ad ogni domanda i due ripetevano esattamente le stesse cose, ma in
tono litigioso e poi finivano regolarmente con il picchiarsi.

probablmente per dei cattolici il loro dibattito sarà ricco di spunti
di riflessione teologica, ma per un esterno sembrano una scenetta
comica.
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

per scrivere sostituire toto63.net a nelbuio.net
www.toto63.net
Annarella
2004-05-06 16:54:23 UTC
Permalink
Il Thu, 06 May 2004 18:45:46 +0200, Antonio Fanelli
Post by Antonio Fanelli
Ma questo è un ng di non cattolici, quindi i vostri litigi sono OT.
A meno che non vogliate dimostrare le tesi di quei non credenti
convinti che per essere cattolici non è necessario essere coglioni, ma
esserlo aiuta parecchio.
Leggendo certe cose uno pensa che essere coglioni aiuti ad essere
qualunque cosa.

Comunque questo è il manifesto.

====================================
it.cultura.religioni Religioni e religiosità

Paolo Basaglia

Si intende creare un newsgroup per il dibattito sulla spiritualità nelle
sue varie forme, che storicamente si sono determinate come religioni.
Il confronto fra concezioni dell'uomo e del divino, anche di origine
lontana dalla nostra cultura occidentale, può risultare un arricchimento
per chi appartiene ad una confessione religiosa, o anche non si
identifichi in alcuna di esse.
La partecipazione vuole essere aperta a tutti, sia che siano seguaci di
una religione, sia che non lo siano, col presupposto che venga mantenuto
il rispetto per le credenze e le opinioni altrui.
==============================================


Annarella

Si lasci un solo mondo a noi, che abbiamo
ciascuno un mondo ed è un mondo ciascuno
(John Donne/Cristina Campo)
http://etinarcadiaego.splinder.it/
pirla
2004-05-06 16:58:17 UTC
Permalink
Post by Annarella
Comunque questo è il manifesto.
====================================
it.cultura.religioni Religioni e religiosità
ahem, hai visto il grosspost? :o)
Antonio Fanelli
2004-05-06 17:07:31 UTC
Permalink
On Thu, 06 May 2004 18:54:23 +0200, Annarella
Post by Annarella
Leggendo certe cose uno pensa che essere coglioni aiuti ad essere
qualunque cosa.
Comunque questo è il manifesto.
====================================
it.cultura.religioni Religioni e religiosità
sì ma i due intelligentoni stano crosspostando anche su
it.cultura.ateismo e it.cultura.filosofia
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

per scrivere sostituire toto63.net a nelbuio.net
www.toto63.net
Annarella
2004-05-06 16:50:10 UTC
Permalink
Il Wed, 5 May 2004 20:15:51 +0200, "Antonio Casini"
Post by Lori
--
Synchronized swimming. Complete mystery to me. www.nelbuio.net
www.toto63.net
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.
per scrivere sostituire toto63.net a nelbuio.net
www.toto63.net
Lucy, forse ho fatto bingo.
Noooooo ditemi che è un incubo. Ditemi che non sto leggendo che sto
asino ha scambiato la sign di Fanelli, quotata da Lory, per un dato
comune.

Annarella

Si lasci un solo mondo a noi, che abbiamo
ciascuno un mondo ed è un mondo ciascuno
(John Donne/Cristina Campo)
http://etinarcadiaego.splinder.it/
Antonio Fanelli
2004-05-06 17:06:44 UTC
Permalink
On Thu, 06 May 2004 18:50:10 +0200, Annarella
Post by Annarella
Noooooo ditemi che è un incubo. Ditemi che non sto leggendo che sto
asino ha scambiato la sign di Fanelli, quotata da Lory, per un dato
comune.
E ti meravigli?
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

per scrivere sostituire toto63.net a nelbuio.net
www.toto63.net
pirla
2004-05-06 17:12:33 UTC
Permalink
Post by Annarella
Noooooo ditemi che è un incubo. Ditemi che non sto leggendo che sto
asino ha scambiato la sign di Fanelli, quotata da Lory, per un dato
comune.
per questo dicevo che sono una coppia comica alla grattachecca e fichetto:
lori scrive qui da eoni ma non ha ancora imparato a quotare ne' ad usare i
termini correnti ("grosspost"), casini invece va avanti alla 'ndo cojo cojo,
che siano diavoletti o sign, si appiglia a tutto pur di sputtanare lori.
Giangia
2004-04-22 17:46:34 UTC
Permalink
Post by Lori
1) Gesù ha detto "Beati quelli che credono senza vedere";
anche Wanna Marchi
Lori
2004-04-23 16:35:31 UTC
Permalink
Post by Giangia
Post by Lori
1) Gesù ha detto "Beati quelli che credono senza vedere";
anche Wanna Marchi
Ma che accostamento!
Complimenti per la tua prodigiosa fantasia!
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Giangia
2004-04-23 17:42:20 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by Giangia
Post by Lori
1) Gesù ha detto "Beati quelli che credono senza vedere";
anche Wanna Marchi
Ma che accostamento!
mica è colpa mia se i denominatori sono comuni.
Post by Lori
Complimenti per la tua prodigiosa fantasia!
tu blateri dell'esistenza di un essere mai visto e dici a me che ho una
prodigiosa fantasia?
Antonio Fanelli
2004-04-24 11:15:38 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by Giangia
Post by Lori
1) Gesù ha detto "Beati quelli che credono senza vedere";
anche Wanna Marchi
Ma che accostamento!
Complimenti per la tua prodigiosa fantasia!
NOn è fantasia, è un dato di fatto.
Ciarlatani, esoterici, religiosi e quant'altro ... tutti chiedono di
essere creduti senza dover fornire prove spiegazioni eccetera.

Immagino che i motivi siano diversi, ma, senza poter verificare ciò
che ciascuno di questi dice, io come faccio a capire chi dice il vero
e chi no?
E, tra questi ultimi, chi è in buona fede e chi no?
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

www.nelbuio.net
www.toto63.net
otto
2004-04-18 19:45:42 UTC
Permalink
Post by Lori
Ma Pilato non mi pare sia stato così deficiente da credere agli dei.
[cit.]

*Tu* l'hai detto.

[/cit.]

Umorismo involontario di qualita' da .sig :)
--
otto
Giangia
2004-04-19 10:32:16 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by Giuliano R.I.
è una delle frasi piu interessanti dell'intero vangelo,
Secondo te perché Pilato ha lasciato la sua domanda senza risposta?
perchè avrebbe dovuto rispondere Gesù.

D'accordo che voi affabulatori siete abituati a farvi le domande e darvi le
risposte tipo Gigi Marzullo ma pretendere che tale atteggiamento lo debbano
avere gli alttri è eccessivo, no?


--
".. grazie a te ho una barca da scrivere,
ho un treno da perdere..."
Antonio Fanelli
2004-04-18 12:08:07 UTC
Permalink
Post by Giuliano R.I.
Pilato figlio di una civiltà diversa non capiva, perchè gesu "voleva"
morire? perchè i sacerdoti volevano ucciderlo?
tutti gli dei che Pilato conosceva convivevano senza pretendere l'egemonia
nella mente degli uomini, nessuno pretendeva di imporre il "pensiero unico",
o come diresti tu "LA VERITA"
Certamente Pilato aveva interesse a mantenera calma quella bolgia che
era la Palestina.

Francamente mi riesce difficile immaginarlo a porsi quesiti teologici.
--
WILLOW: Is there anything you don't know everything about?
GILES: Synchronized swimming. Complete mystery to me.

www.nelbuio.net
www.toto63.net
Giuliano R.I.
2004-04-18 13:07:12 UTC
Permalink
Post by Antonio Fanelli
Post by Giuliano R.I.
Pilato figlio di una civiltà diversa non capiva, perchè gesu "voleva"
morire? perchè i sacerdoti volevano ucciderlo?
tutti gli dei che Pilato conosceva convivevano senza pretendere l'egemonia
nella mente degli uomini, nessuno pretendeva di imporre il "pensiero unico",
o come diresti tu "LA VERITA"
Certamente Pilato aveva interesse a mantenera calma quella bolgia che
era la Palestina.
Francamente mi riesce difficile immaginarlo a porsi quesiti teologici.
non credo che se li ponesse, quello che volevo sottolineare è la differenza
tra il mondo greco romano a cui apparteneva pilato e quello giudaico che i
romani non seppero capire e governare (sempre che esistesse un qualsiasi
modo per farlo) come dimosta quello che accadde nei decenni sucessivi.
Ilcontrocanto
2004-04-17 13:41:32 UTC
Permalink
Post by Lori
La verità
Davanti a Pilato .......
Il conosci te stesso di delfiana memoria.
Ma! Non delegare a nessuno, nemmeno a Gesù, questo compito, ma svolgilo da
solo; troveria la "tua" verità.

---
Un saluto

Ilcontrocanto
Antonio Casini
2004-04-17 15:48:58 UTC
Permalink
"Lori" <***@libero.it> ha scritto nel messaggio news:c5r0r8$4iuuo$***@ID-213429.news.uni-berlin.de...

[......]

Che strano, tutto quello scritto qui su e' condivisibile! :-)
Post by Lori
E' venuta fuori questa riflessione che vi affido. L'ho scritta, come
in genere mi è naturale, pensando insieme a voi.
Ecco, questo invece non e' condivisibile.

Le personalita' virtuali alle quali tu ti riferisci dicendo che ti
riferisci al plurale, come se la naturalezza che coinvolge altri sia davvero
naturale.

No naturale e' parlare in prima persona, se fai una personale
riflessione, non dare per scontato che gli altri la pensano come te.

Tu dipingi, cosi', un mondo senza sfumature, dove tutti hanno lo
strsso cervello.

Ed anzi tu hai dimostrato che chi non ha lo stesso cervello tuo tu
non lo consideri intelligente ma del tutto all'opposto di "una sana
intelligenza" come dici tu.

Ed il razzismo piu' e piu' volte stigmatizzato da parte di tanti
anche non credenti, il tuo letterale voler bruciare cio' che gli altri
scrivono se non garba A TE sottolineo,fosse anche cio' che scrive la Chiesa,
ed il tuo insultare pesantemente quelli che tu invece dicevi di amare e
dicevi che volevi raggiungere con i tuoi scritti (parlo di tanti qui, non di
me) fa vedere che la tua visione non e' per nulla corretta.

Non parlo della obbedienza alla Chiesa, che e' virtu' massima, come
ci ha insegnato Gesu' stesso che l'obbedienza e', e come ha comandato di
obbedire a Chi ha messo a capo nostro come Pastori.

Altro segno di non correttezza dottrinale ma di amplissimo fai-da-te
e' che tu mai piu' hai intrapreso dialoghi con nessuno perche', google
testimonia, ti si e' sempre contestato da tanti, tanti davvero, che cio' che
dicevi era profondamente e gravemente errato.

Questo depone molto male su di te. E davanti alla Verita', di cui tu
vorresti parlare, compi un peccato.

Sull'obbedienza alla Chiesa, conoscendoti, dovro' parlarne, ho
paura, piu' giu'

La prima persona
Post by Lori
plurale perciò non è "maiestatis", secondo l'ironia bonaria di qualche
amico, ma solo fraterna. Accettatela con bontà, se potete. Grazie!
Ti ho spiegato, spero tu l'abbia voluto comprendere, perche' non e'
il caso di parlare al plurale quando esprimi tue idee personali.
Post by Lori
Iniziamo la nostra riflessione provando a ipotizzare che la verità non
esiste. Ci conviente perché, se l'ipotesi è valida e ci piace, possiamo
risparmiarci di pensare troppo e magari di intraprendere una ricerca
tanto impegnativa che potrebbe risultare poi perfettamente inutile.
Parti male, noi dobbiamo testimoniare la Verita' e testimoniarLa
vuol dire affermare che c'e'.

La filosofia dei credenti e' diversa dai postulati ad absurdum.
Post by Lori
Ma può essere valida, può piacere un'ipotesi che prospetti la nostra
esistenza immersa nell'errore, nell'esatto contrario della verità che
non esiste?
Se non esiste la verita' non esiste neanche l'errore.

L'errore e' il contrario di (nemmeno verita') giusto, non di vero!!

Parti proprio male!

Può non ripugnare l'idea di vedere la nostra intelligenza
Post by Lori
per sempre completamente oscurata e la nostra vita in balia del falso?
E se la verità non esiste ha senso la nostra libertà?
Domande non collegate al postulato.

Sbagli a dare per assunto la liberta'.

Ti potrebbero rispondere che la liberta' non esiste al pari della
verita'.
Post by Lori
Non ci vuole molto, cari amici, per capire che l'ipotesi non è buona, ma
addirittura ripugnante e assurda.
E' campata per aria, tue parole in liberta' senza collegamento con
quanto hai detto prima e te l'ho dimostrato.
Post by Lori
Cestiniamola!
Bruciamola!! :-)

E non ci vuole molto
Post by Lori
neppure per capire che è da cestinare anche l'altra ipotesi, parente
stretta della prima, secondo cui la verità esiste ma noi non possiamo
conoscerla.
Sono cugine o cosa? :-)

Non discende quello che dici tu da un discorso ormai fuori controllo
come questo tuo.

Sarebbe come dire che l'acqua, indispensabile per dissetare
Post by Lori
la nostra sete, esiste ma noi non possiamo conoscerla e quindi non
possiamo dissetarci!
Errato. Ma ormai sei partita e chi ti ferma piu'!

Lo sappiamo, è la stessa logica a dirci che ad ogni
Post by Lori
nostra vera esigenza corrisponde una realtà oggettiva,
No, non sempre.

Due ragazzi innamorati ad esempio hanno una esigenza di eternita'.

Oggettivami l'eternita', grazie.

Non puoi renderla oggettiva.

Ergo: altra tua affermazione errata.

"altro" da noi,
Post by Lori
capace di soddisfarla; che il valore oggettivo della verità è la
risposta alla nostra profonda esigenza di conoscere il vero.
Un valore non e' una risposta, certo che stai viaggiando alla
grande!!

E' risaputo
Post by Lori
che la verità è luce, nutrimento, vita della nostra intelligenza; guida
essenziale al nostro corretto vivere umano e sociale di persone e
cittadini dei nostri Paesi e del mondo intero.
Non e' risaputo. Come vedi si mostra palese anche quanto tu pretenda
di piegare l'interno kmondo alla tua visione personale, e questo e' male, e'
in fondo il voler negare liberta' agli altri.

Profondamente distorta e' la tua idea di liberta'.

E allora concludiamo
Post by Lori
questa prima tappa della nostra riflessione aprendo il nostro cuore alla
gioiosa certezza che la verità esiste e che noi possiamo conoscerla!
Quante parole scollegate, per arrivare all'unico punto di partenza.

Hai voluto farefilosofia, errando, per poi trarre una conclusione
errata, con quell' "allora" che non c'entra nulla.


Come ti ho detto addirittura prima di leggere qui sotto, facevi
meglio a partire da cio' che per un cristiano e' certezza, invece di volere
falsamente farla discendere da poatulati erratissimi e scollegati
oltretutto.
Post by Lori
Ma non basta sapere che la verità esiste e che possiamo conoscerla.
E' necessario sapere anche che ricercarla, conoscerla è un nostro sacro
diritto che nessuno può violare e soprattutto un sacrosanto dovere che
deve impegnarci responsabilmente, con serietà e tenacia, sulla base
delle nostre personali capacità di ricerca.
E qui poi vai fino all'eresia!!


Ora noi possiamo conoscere la Verita' o e' la Verita' che si deve
rivelare a noi?

La tua solita visione new age.

Renditi conto, finalmente, che il cristianesimo e' una religione
rivelata, non e' gnostica.


Saremmo degli imperdonabili
Post by Lori
incoscienti se ad esempio mettessimo sulle nostre tavole cibi e bevande
senza prima conoscere la verità sulla loro bontà per la salute nostra e
delle nostre famiglie;
Lo facciamo tutti i giorni, e preghiamo Dio di preservarci anche dal
male che ce ne puo' venire, visto che non siamo responsabili noi degli
inquinamenti dei cibi se non li conosciamo.

se decidessimo di abitare le nostre case senza
Post by Lori
prima conoscere la verità sulla loro stabilità; se ci immettessimo in
strade o in sentieri di alta montagna senza prima conoscere la verità
sulla loro direzione.
Altra cosa e' che Questa Verita', da quei sentieri e da quelle
strade, come e'! venga a noi incontro.

Intraprendere una meravigliosa, affascinante
Post by Lori
ricerca che conduce alla conoscenza della verità su ciò che ci riguarda
è per noi esigenza, diritto, dovere!
Bisogna accogliere la verita', non si puo' ricercarla se non si fa
trovare e giungere noi a Dio. Era l'idea dei costruttori della torre di
Babele.

[.......]
Post by Lori
E come fare
a sapere qual è "la verità" tra tutte le verità diverse e contrastanti
tra loro che esistono sulla terra? Questi interrogativi, amici, non
fanno che riflettere le ben note divergenze fra noi! Qualcuno potrebbe
pensare che la nostra riflessione possa considerarsi già conclusa,
meglio, bloccata. Non è così! Possiamo proseguire tranquillamente.
Anche nel nostro caotico e confuso mondo, anche nella nostra nuova
Babele
E' quella che dipingi tu, la tua visione di quello che anzi
auspichi.

Ma non e' cosi' il mondo.

possiamo conoscere tutta la verità! E' possibile? E' certo! Come?
Post by Lori
Semplice! Mi verrebbe da dire che basterebbe ricercare le informazioni
corrette su tutte le presunte verità e passarle al vaglio rigoroso di
una sana razionalità.
Come dici sempre, e come sempre erri in maniera gravissima.

Dio si e' rivelato, e tu postuli qui un razzismo ideologico pauroso!

UN RAZZISMO IDEOLOGICO PAUROSO!!!!


Come se chi non arriva alle conclusioni che tu affermi vere ha una
razionalita' malata, e LO DICI SEMPRE infatti.

Ma trovo più semplice e anche più bello seguire un
Post by Lori
altro percorso, quello che porta non fuori di noi, ma dentro di noi
New age piena!!

Signore, accelera il tempo in cuimi arrivera' il computer nuovo
cosi' che la pagina sui messaggi sempre piu' errati di Lori sia fonte di
chiarezza al confronto con cio' che la Chiesa condanna nella new age che
impesta il pensiero di Lori.


a
Post by Lori
riflettere sul mistero che ciascuno di noi è a se stesso, sul mistero
del nostro io sano, logico, profondo che in libertà pensa, crea, agisce
senza mai esaurirsi nei suoi pensieri, nelle sue creazioni, nelle sue
azioni;
Quante parole in liberta', con in piu' il sottile razzismo
ideologico!
[.......]
Post by Lori
Ho detto che questo secondo me è il percorso più
semplice e più bello per giungere alla verità. Ma perché? Provo a
chiarire. Dalla riflessione sul valore del nostro io e sul suo ruolo
prezioso nella nostra complessa realtà umana e cioè dalla coscienza
della nostra natura speciale rispetto a tutti gli altri esseri viventi
può scaturire molto logico il desiderio vivo, sincero e umile di sapere
perché siamo tanto speciali.
Noi cattolici crediamo che

"chi e' dalla Verita' ascolta la voce di Gesu' Cristo"

e se non ascolta la Sua voce, non ascoltera' la nostra, anche e
soprattutto perche' noi dobbiamo parlare con le stesse parole di Gesu'
Cristo.

L'esaltarsi per un presunto essere speciali, che racchiude sempre un
sottile razzismo verso altri, diventa fine a se stesso se non orientato a
Gesu' Cristo che lo corregga e lo indirizzi bene.

Bene, se questo avviene in noi, come è
Post by Lori
logico che avvenga, possiamo essere certi di essere arrivati alla porta
che apre alla verità tutta intera.
Ne siamo lontanissmi, perche' mentre tu sei tutta presa dalla tue
fasi gnostico iniziatiche, parli addirittura di "porta della verita' " hai
dipinto un perfetto introverso ionutile discendere in se per cercare questa
porta che e' invece una Persona, non una porta, fuori di noi.

C'è un "se" però! Ho detto "se questo
Post by Lori
avviene in noi". Eh, sì, purtroppo in noi a questo punto può succedere
anche dell'altro. Potremmo ad esempio ritrovarci piuttosto pigri e
indolenti, privi di interesse a scoprire il vero motivo per cui siamo
tanto speciali
Lori, renderemo conto di ogmni parola psrecata, e tu ne hai sprecate
centinaia.

e soprattutto potremmo non voler conoscere tutta la
Post by Lori
verità nell'eventualità che essa possa orientarci a fare delle scelte di
vita diverse da quelle che ci piacciono tanto. Non solo. In noi a questo
punto può succedere anche qualcosa di peggio. Potremmo ritrovarci con la
testa così montata, così esaltata di fronte al grande valore del nostro
io, che potremmo perfino crederci dio e ritenerci padroni della nostra
vita e forse anche della vita degli altri.
La colpa di questo sarebbe tua, che hai completamente deviato chi ti
legge senza sapere quanto sia errato tutto cio' che scrivi e porti ad errori
nel cammino, gli stessi che ahi fatto tu e che vorresti rifacessero gli
altri.


Nella tua visione profondamente errata del cristianesimo, visione di
cui hai tutta la colpa tu che mai ti sei voluta correggere davanti a
tantissimi, ripeto non solo me, che ti correggevano, stai perdendoti e il
Signore faccia che non si perdano altri.

[......]
Post by Lori
Siamo gente sensata, con la testa ancora sul
collo!
"Quando il diavolo ti alliscia vuole l'anima" si dice.

Tu vorresti, con questa captatio benevolentiae, che ti si seguisse,
ma faranno bene a stare ben lontani dalle tue distorsioni addirittura della
realta', che pretendi gli altri vedano solo ed unicamente come la vedi tu.

[........]

Ma sappiamo pure che
Post by Lori
la verità su noi è una nostra reale esigenza che non può assolutamente
rimanere insoddisfatta.
Altri non la pensano cosi'.

Ed eccoci finalmente alla più grande e più
Post by Lori
gioiosa certezza: Colui che è sempre il primo a conoscere quello che
avviene dentro di noi, perchè è costantemente più presente in noi di noi
stessi, vedendo la nostra umiltà e la nostra sincerità nella ricerca
della verità si fa presenza viva e palpitante davanti a noi e si pone a
nostra completa disposizione per immetterci nella verità tutta intera!
Se intanto ti sarai impantanato in te stessa non sara' cosi'.

La strada che tu dipingi e tracci, porta al buio piu' totale, alla
lontananza da Dio.

E Dio, che si fa trovare da chi lo cerca, non essendo in noi ma
fuori di noi aspettera' che uno riesca da se stesso, tu invece continuerai a
negare a Lui la gloria tenendo ben sotto la sabbia la testa dei poveretti
che ti capitano a tiro.

Dio ti perdoni.
Post by Lori
Gesù Risorto, il Figlio di Dio, l'infinita Sapienza generata dal Padre,
l'"immagine del Dio invisibile" (Col 1,15), la "luce del mondo" (Gv
8,12), "la Verità" (Gv 14,6), Colui che davanti a Pilato ha detto
chiaramente di essere venuto fra noi a testimoniare la verità e che
"chiunque è dalla verità", dalla stessa parte della verità, ascolta la
sua voce, si curva su noi, ci stringe sul cuore, ci prende per mano e
con tutta la pedagogia divina di cui dispone
Di cui tu sei la sola interprete?

Non basta parlare della Chiesa, anzi tu qui arrivi a
strumentalizzazioni davvero orredne.

Dici cose erratissime, scollegate, e poi, posticcia, la Chiesa
improvvisamente diventa la maestra gnostica che potrtera' NEL
SOPRANNATURALE!! al di fuori di questo "povero mondo materiale"!!!

ci guida attraverso un
Post by Lori
serio cammino di fede personale e comunitario nella sua Chiesa, a
continuare nel mondo affascinante del Soprannaturale la ricerca sulla
verità iniziata nel nostro povero mondo naturale!
Sai che sei arrivata a bestemmiare? Il Creato, quello che tu
disprezzi, non e' opera perfetta di Dio Santissimo?


Tu lo disprezzi questo Creato, e disprezzi Dio Creatore, mentre ti
prude, come dice San Paolo, la voglia di conoscere il soprannaturale.


Ed allora ti dico con la Chiesa che tu usi e strumentalizzi, che la
Chiesa ti condanna:

2116 [.ogni pratica che fa discendere da se stessi e non da Dio la luce su
di noi...]

occultano una volontà di dominio sul tempo,

sulla storia ed infine sugli uomini ed insieme un desiderio di rendersi
propizie le potenze nascoste.

****Sono in contraddizione con l'onore e il rispetto, congiunto a timore
amante, che dobbiamo a Dio solo.****

[......]
Post by Lori
E ci farà capire ben bene anche che, se davvero amiamo il
prossimo, non lo inganniamo con la menzogna
E allora spero tu lo capisca presto e smetta di scrivere cose cosi'
menzognere.

non gli roviniamo la
Post by Lori
reputazione che ha diritto al rispetto di tutti; non riteniamo vera,
senza sufficiente fondamento, una sua eventuale colpa morale;
Preferisco questa al doverti considerare una squilibrata, ma se
insisti......

Io invece credo tu sia stata deviata dal tuo orgoglio che traspare
sempre in cio' che scrivi. E che servi, non servendo Dio ma te stessa e che
cerchi gloria dall'uomo si vede.

Dove non te ne danno, vedi ICC, non ti degni piuì' di rispondere.

non lo
Post by Lori
calunniamo con affermazioni contrarie alla verità
Sai Chi invece tu calunni? Dio stesso, anzi, non calunni, disprezzi:

"Chi ascolta voi ascolta me, chi disprezza voi disprezza me e Colui
che mi ha mandato" dice Gesu' ai suoi Apostoli.

E tu piu' volte apertamente dichiarando che anche se il Cardinale
Joseph Ratzinger aveva detto ed affermata come dannosa una cosa, lui che ha
la responsabilita' datagli da Dio di dichiarare queste cose, tu dicevi che
siccome tu la giudicavi invece utile e buona la propagandavi CONTRO
L'ESPRESSO DIVIETO.

Disprezzando lui, hai disprezzato Dio tsesso. Le SCritture infatti,
non tu, ci insegnano la Verita'.

[......]
Post by Lori
L'amore per il prossimo è così importante per Gesù che, se mettiamo in
pratica la sua prima lezione di verità-carità, saremo da Lui introdotti
in fretta nell'approfondimento della verità tutta intera.
Lascia decidere a Lui uqel che fara'. Ma si sa una volta data la
stura all'orgoglio, ti sara' difficile non pretendere di dire a Dio quel che
deve fare. Dirlo al Cardinale Ratzinger era solo una preparazione a pretese
ben piu' alte, vero?
Post by Lori
Col supplemento di luce
Altro argomento gnostico new age.

[......]
Post by Lori
nel felice nuovo ordine cosmico!
Non so se sei fan di Luttazzi! :-)
Post by Lori
- Gesù, la Seconda delle tre Divine Persone, l'Amore fatto uomo, è morto
ed è risorto per farci capire la grande verità che noi siamo preziosi e
che perciò dobbiamo morire al peccato
Si e' Incarnato per distruggere le opere del demonio.

[.....]
Post by Lori
Amici, domani è la festa della Divina Misericordia.
Brava ad averlo ricordato.
Post by Lori
Festeggiamo l'amore infinito di Dio per noi!
Comincia a farlo non disprezzandoLo.

[......]
Post by Lori
Lori
[......]


Il tuo sito, poi, e' un disprezzo continuo alle parole di Dio.

San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia.

Antonio Casini
Elio
2004-04-18 02:24:19 UTC
Permalink
Post by Lori
La verità
Davanti a Pilato che lo interrogava Gesù ha detto di essere venuto nel
mondo “per rendere testimonianza alla verità” e che “chiunque è dalla
verità” ascolta la sua voce.
L'inattesa misteriosa affermazione avrà certamente creato qualche
problema nel Procuratore Romano che si è limitato a formulare una strana
“Che cos'è la verità? (Gv 18, 37).
Cari amici, non sappiamo se Ponzio Pilato nella sua vita, prima e dopo
aver incontrato Gesù, abbia avuto un serio, sincero interesse per la
verità e sia riuscito a dare una qualche risposta alla sua domanda.
Sappiamo però che l'uomo saggio è da sempre un attento ricercatore della
verità.....
Il ritorno di immagine che tu hai di Pilato e che si è fissato
nell'immaginario comune, è il frutto di 20 secoli di menzogne e
mistificazioni! Basta leggere le opere di Giuseppe Flavio, storico e
testimone oculare di tantissime vicende accadute ai tempi di Gesù, per
rendersi conto che l'immagine che il clero cattolico ha costruito di Pilato
E' FALSA E MENZOGNERA!!

Pilato fu uno dei peggiori governatori della Palestina, ben diverso
dall'uomo "pieno" di scrupoli che ci rimandano i Vangeli! Basterebbe questo
per capire che i Vangeli non furono scritti nel secolo in cui visse Gesù il
Nazareno, in quanto chiunque avrebbe potuto smentire queste falsità(*)!

Pilato si rese responsabile dell'assassinio di moltissimi giudei e di tante
altre crudeltà! Infine, dulcis in fundo, in combutta con il sommo sacerdote
Caifa, si impossessò di una parte del tesoro del Tempio con la scusa di
dover finanziare la costruzione di un nuovo acquedotto per Gerusalemme. Per
tutto questo, Pilato venne destituito dal suo incarico di procuratore ed
avviato, sotto inchiesta, a Roma per rendere conto direttamente
all'imperatore Tiberio del suo operato!

NESSUN PROCURATORE EBBE UN DESTINO DEL GENERE, sebbene anche altri si resero
responsabili di qualche abuso: questo per rendere l'idea su chi fosse in
realtà Pilato! Durante il suo viaggio verso Roma, l'imperatore Tiberio morì
e di Pilato si persero le tracce.


Elio


(*) Ovviamente mi riferisco ai vangeli che oggi conosciamo! Non è escluso
che tra il 75 e la fine del I secolo siano stati riportati per iscritto un
certo numero di detti di Gesù il nazareno detto il "cristo"! Ma si trattava
quasi certamente di detti senza alcun riferimento alla vita stessa di Gesù!
Tutto ciò che lo riguarda e che oggi sappiamo venne aggiunto a partire dal
1° decennio del II secolo.
Fausto Patat
2004-04-18 08:09:55 UTC
Permalink
Post by Lori
La verità
per i kamikaze delle Torri è stata quella di sacrificare la loro vita per
una causa
per noi assurda. A loro, invece, è sembrata logica, santa, tanto da
meritarsi
il paradiso con relative vergini da strombazzare.
Invece di dscettare su verità o non verità forse la risposta a tutto questo
è
nella neurofisiologia.
Le verità sono molte, dipendono dal nostro hardware cerebrale e dal software
che ci mettiamo dentro. L'ambiente là fuori è quello che ci determina ed è
in
continua evoluzione.
Quello che tu paventi come libero arbitrio è pura illusione.
Giuliano R.I.
2004-04-18 09:54:39 UTC
Permalink
Post by Fausto Patat
Quello che tu paventi come libero arbitrio è pura illusione.
una visione molto meccanica dell'universo.
al mio libero arbitrio ci tengo, ci sono affezzionato
pur non affidandomi a un'anima immateriale, spero che nella materia, da
qualche parte una funzione random sia inserita
Fausto Patat
2004-04-18 14:35:30 UTC
Permalink
Post by Giuliano R.I.
Post by Fausto Patat
Quello che tu paventi come libero arbitrio è pura illusione.
una visione molto meccanica dell'universo.
al mio libero arbitrio ci tengo, ci sono affezzionato
pur non affidandomi a un'anima immateriale, spero che nella materia, da
qualche parte una funzione random sia inserita
Hai detto bene: "funzione random "

FUNZIONE
Lori
2004-04-18 16:06:14 UTC
Permalink
Post by Fausto Patat
Post by Lori
La verità
per i kamikaze delle Torri è stata quella di sacrificare la loro vita per
una causa
per noi assurda. A loro, invece, è sembrata logica, santa, tanto da
meritarsi
il paradiso con relative vergini da strombazzare.
Amico, nella mia riflessione ho suggerito due percorsi per conoscere la
verità tutta intera in un mondo che è la nuova Babele con le sue tante
contrastanti verità. Ne sai qualcosa? Scommetto che non hai dato neppure
un rapido sguardo al mio lavoro. > Invece di dscettare su verità o non
verità forse la risposta a tutto questo
Post by Fausto Patat
è nella neurofisiologia.
Le verità sono molte, dipendono dal nostro hardware cerebrale e dal software
che ci mettiamo dentro. L'ambiente là fuori è quello che ci determina ed è
in continua evoluzione.
Quello che tu paventi come libero arbitrio è pura illusione.
Posso chiederti che serio percorso hai fatto per arrivare a queste
conclusioni? Posso chiederti pure se queste conclusioni ti piacciono
tanto e ti soddisfano in pieno nelle tue profonde esigenze di uomo?
Ti auguro ogni bene, tutto il bene cui la tua persona aspira.
Ti saluto con affetto umano e spirituale. Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Fausto Patat
2004-04-18 21:07:56 UTC
Permalink
Post by Lori
Post by Fausto Patat
Post by Lori
La verità
per i kamikaze delle Torri è stata quella di sacrificare la loro vita per
una causa
per noi assurda. A loro, invece, è sembrata logica, santa, tanto da
meritarsi
il paradiso con relative vergini da strombazzare.
Amico, nella mia riflessione ho suggerito due percorsi per conoscere la
verità tutta intera in un mondo che è la nuova Babele con le sue tante
contrastanti verità. Ne sai qualcosa? Scommetto che non hai dato neppure
un rapido sguardo al mio lavoro. > Invece di dscettare su verità o non
verità forse la risposta a tutto questo
Post by Fausto Patat
è nella neurofisiologia.
Le verità sono molte, dipendono dal nostro hardware cerebrale e dal software
che ci mettiamo dentro. L'ambiente là fuori è quello che ci determina ed è
in continua evoluzione.
Quello che tu paventi come libero arbitrio è pura illusione.
Posso chiederti che serio percorso hai fatto per arrivare a queste
conclusioni? Posso chiederti pure se queste conclusioni ti piacciono
tanto e ti soddisfano in pieno nelle tue profonde esigenze di uomo?
Che mi piacciano o non mi gàrbino la cosa non mi interessa , la conclusione
è che le cose stanno così e non posso modificarle a mio uso e consumo.
Lori
2004-04-19 17:23:54 UTC
Permalink
Post by Fausto Patat
Post by Lori
Post by Lori
Post by Lori
La verità
......
Le verità sono molte, dipendono dal nostro hardware cerebrale e dal
software che ci mettiamo dentro. L'ambiente là fuori è quello che ci determina ed
è in continua evoluzione.
Quello che tu paventi come libero arbitrio è pura illusione.
Posso chiederti che serio percorso hai fatto per arrivare a queste
conclusioni? Posso chiederti pure se queste conclusioni ti piacciono
tanto e ti soddisfano in pieno nelle tue profonde esigenze di uomo?
Che mi piacciano o non mi gàrbino la cosa non mi interessa ,
Com'è possibile che non ti interessi "la cosa" più importante della
nostra vita?
Post by Fausto Patat
la conclusione è che le cose stanno così e non posso modificarle a mio uso e consumo.
Amico, ti ho fatto due domande. Alla seconda hai dato una risposta che
non mi pare molto esauriente. Alla prima mi pare che tu non abbia
risposto affatto.
Comunque ti auguro che tu sia sempre felice insieme a tutte le persone a
te care. Ti saluto sempre con lo stesso affetto. Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Fausto Patat
2004-04-19 20:14:06 UTC
Permalink
"Lori" <***@libero.it> ha scritto nel messaggio news:c611t8$6od3c$***@ID-213429.news.uni-berlin.de...

La verità
Post by Lori
Post by Fausto Patat
Post by Lori
Post by Lori
......
Le verità sono molte, dipendono dal nostro hardware cerebrale e dal
software che ci mettiamo dentro. L'ambiente là fuori è quello che ci determina ed
è in continua evoluzione.
Quello che tu paventi come libero arbitrio è pura illusione.
Posso chiederti che serio percorso hai fatto per arrivare a queste
conclusioni? Posso chiederti pure se queste conclusioni ti piacciono
tanto e ti soddisfano in pieno nelle tue profonde esigenze di uomo?
Il mio percorso è scientifico pragmatico materialista, non c'è niente
di mistico nel mio percorso.
Evidentemente le tue esigenze non sono le mie, non sento di tributare
alcun chè a nessun padreterno, non li riconosco, ciò che conosco su
di loro, mi fà dire che è meglio perderli che trovarli.
Post by Lori
Post by Fausto Patat
Che mi piacciano o non mi gàrbino la cosa non mi interessa ,
Com'è possibile che non ti interessi "la cosa" più importante della
nostra vita?
Ecco brava, forse , forse ci stai arrivando, la domanda qui sopra non
la dovevi rivolgere a me, la devi rivolgere a Lori , la cosa più importante
per te, o almeno per come tu la consideri, tale, importante , per il
sottoscritto
non ha alcun valore.
Lori
2004-04-20 14:04:44 UTC
Permalink
Post by Lori
La verità
Post by Lori
Post by Lori
Post by Lori
......
Le verità sono molte, dipendono dal nostro hardware cerebrale e dal
software che ci mettiamo dentro. ....
Posso chiederti che serio percorso hai fatto per arrivare a queste
conclusioni? Posso chiederti pure se queste conclusioni ti piacciono
tanto e ti soddisfano in pieno nelle tue profonde esigenze di uomo?
Il mio percorso è scientifico pragmatico materialista, non c'è niente
di mistico nel mio percorso.
Mi piacerebbe aggiungere un "ancora". Posso? E cioè veder scritto
"non c'è ancora niente di mistico nel mio percorso".
La frase mi pare suoni anche più dolce. Che ne dici?
Post by Lori
Evidentemente le tue esigenze non sono le mie,
Ne sei proprio sicuro?
Post by Lori
non sento di tributare
alcun chè a nessun padreterno, non li riconosco, ciò che conosco su
di loro, mi fà dire che è meglio perderli che trovarli.
E quello che conosci "di loro" lo sai per sentito dire o per esperienza
diretta, personale?
Post by Lori
Post by Lori
....
......
.....
Caro Fausto, ti auguro con tutto il cuore che tu con tutti i tuoi cari
sia felice per sempre. Ti saluto sempre con lo stesso affetto. Lori
--
Home Page : http://digilander.iol.it/Marialoreta/
Continua a leggere su narkive:
Loading...