Discussione:
Cattolico->Ateo: qualche domanda e ultimissime
(troppo vecchio per rispondere)
xxx
2008-10-14 15:29:14 UTC
Permalink
Buona sera a tutti,
dopo ulteriori confronti con i catto-idioti-dementi-ca**i mi sto
convincendo sempre di più della messa in scena cattolica (e anche la
rabbia sale, soprattutto quando fanno sparate del tipo "è questione di
fede" oppure "è il diavolo non lo ascoltare".. Mi fanno prendere
un'accelerazione ai maroni che meglio non dire, soprattutto poi quando
mi vogliono portare poi da vescovi e dementi del tipo "essendo un
ministro di dio" ahuahuauahua e del mio wc no?? mi offendo... ahhaua)

*DOMANDA 1: SBATTEZZO*
Ora mi domando come posso sbattezzarmi e cancellare i sacramenti in modo
da non avere più nessun tipo di legame con la chiesa? (eventualmente un
giorno volessi perdere il battesimo e l'eucarestia)

*DOMANDA 2: MATRIMONIO CON CATTOLICA*
Come può un ateo sposare una cattolica, senza però che prometta niente
di fronte al prete per i principi cattolici e senza sacramenti? Una
volta lessi che si poteva tipo con un rito misto, dove non dovevi
promettere di educare i figli in maniera cattolica, nè giurare nè
promettere niente al loro dio. Qualcuno ha qualche dritta?

*DOMANDA 3: COMUNE*
Al comune sta scritto anche la fede che si professa? Quindi bisognerebbe
chiedere la cancellazione anche da lì? Se si come fare? C'è qualche
procedura particolare e/o modulo da compilare?

Grazie per le risposte.



*ULTIMISSIME*
Se chiamate un vescovo idiota c'è l'arresto immediato perchè (non ho
capito bene) ma è diverso, è superiore e quindi bisogna portare rispetto
e fare di tutto per servirlo in quanto onore (sti cattolici mi sembrano
delle scimmie ammaestrate).

*ULTIMISSIME (2)*
Andare a prendere un vescovo e portarlo qua e là è un onore da cogliere
al volo (e non sei uno zerbino, assolutamente)!!! Bisogna farlo!! Ma in
che diavolo di mondo siamo?!?!?! Per la madon*a pu*tana.. Che mo mi
metto a bestemmiare per 3 anni di fila voglio vedere se scende quel
ca*zo dal paradiso!
Ah e non dimenticate che se non siete cattolici sarete visti
diversamente, che sarete esclusi e che avrete una vita difficile quasi
ai confini dell'impossibile!

*PEZZO DI CHAT DA MSN*
lui: "ma tu avrai peccati enormi, come te li confesserai?" (stavo
bestemmiando)
io: "io confesso? comm... Al mio cane dico tutto :D:D" (il cane non lo
tengo)
F.M.Arouet
2008-10-14 16:49:08 UTC
Permalink
Post by xxx
*DOMANDA 1: SBATTEZZO*
Ora mi domando come posso sbattezzarmi e cancellare i sacramenti in modo
da non avere più nessun tipo di legame con la chiesa? (eventualmente un
giorno volessi perdere il battesimo e l'eucarestia)
Per cancellarsi dalla lista dei battezzati vai sul sito della uaar che
e' spiegato tutto
www.uaar.it
Post by xxx
*DOMANDA 2: MATRIMONIO CON CATTOLICA*
Come può un ateo sposare una cattolica, senza però che prometta niente
di fronte al prete per i principi cattolici e senza sacramenti?
Sposarsi in Comune? :-)
Post by xxx
Una
volta lessi che si poteva tipo con un rito misto, dove non dovevi
promettere di educare i figli in maniera cattolica, nè giurare nè
promettere niente al loro dio. Qualcuno ha qualche dritta?
Si' il matrimonio misto esiste. Se ti serve chiede al prete da cui
volete sposarvi,
anche perche' credo serva un permesso speciale del vescovo, insomma da
quel canale bisogna passare.
Occhio, credo che comunque accettate implicitamente al giurisdizione
della sacra rota nel caso uno
dei due vi si rivolga con il matrimonio misto.
Post by xxx
*DOMANDA 3: COMUNE*
Al comune sta scritto anche la fede che si professa? Quindi bisognerebbe
chiedere la cancellazione anche da lì? Se si come fare? C'è qualche
procedura particolare e/o modulo da compilare?
L'unico caso che io conosca in cui si richiede di scrivere la fede su
un documento dello Stato italiano e'
il questionario che si fa alla visita di leva, a meno che nel
frattempo non sia cambiato.
E comunque escludo che abbia un qualsiasi valore legale.
Post by xxx
Grazie per le risposte.
*ULTIMISSIME*
Se chiamate un vescovo idiota c'è l'arresto immediato perchè (non ho
capito bene)
E' paragonato a un pubblico ufficiale in divisa? Boh, non so, puo'
darsi.
Post by xxx
Ah e non dimenticate che se non siete cattolici sarete visti
diversamente, che sarete esclusi e che avrete una vita difficile quasi
ai confini dell'impossibile!
Sinceramente, non mi pare di avere una vita difficile quasi ai confini
dell'impossibile.
Dipende un po' da dove vivi naturalmente.
Se passeggiate per Belfast e qualcuno vi chiede di che religione
siete, rispondete "Buddista!" (cit.).

Ciao.Fabio.
xxx
2008-10-14 18:26:23 UTC
Permalink
Post by F.M.Arouet
Post by xxx
*DOMANDA 1: SBATTEZZO*
Ora mi domando come posso sbattezzarmi e cancellare i sacramenti in modo
da non avere più nessun tipo di legame con la chiesa? (eventualmente un
giorno volessi perdere il battesimo e l'eucarestia)
Per cancellarsi dalla lista dei battezzati vai sul sito della uaar che
e' spiegato tutto
www.uaar.it
Non ho capito bene una cosa... Io ho ricevuto anche la prima comunione,
in un'altra chiesa. Come posso procedere? Dovrei inviare 2 raccomandate
A.R.? Una dove mi hanno battezzato e la secondo dove ho ricevuto la
prima comunione?
Post by F.M.Arouet
Post by xxx
*DOMANDA 2: MATRIMONIO CON CATTOLICA*
Come può un ateo sposare una cattolica, senza però che prometta niente
di fronte al prete per i principi cattolici e senza sacramenti?
Sposarsi in Comune? :-)
Beh sai come sono le donne cattoliche... :P :P Si vogliono sposare in
chiesa... E cercavo una via di mezzo per non nuocere nè a lei nè a me,
obbligandomi a promettere qualcosa.
Era una curiosità per il futuro... ;)
Post by F.M.Arouet
Post by xxx
Una
volta lessi che si poteva tipo con un rito misto, dove non dovevi
promettere di educare i figli in maniera cattolica, nè giurare nè
promettere niente al loro dio. Qualcuno ha qualche dritta?
Si' il matrimonio misto esiste. Se ti serve chiede al prete da cui
volete sposarvi,
anche perche' credo serva un permesso speciale del vescovo, insomma da
quel canale bisogna passare.
Occhio, credo che comunque accettate implicitamente al giurisdizione
della sacra rota nel caso uno
dei due vi si rivolga con il matrimonio misto.
Scusa puoi essere più preciso? In che senso?
Post by F.M.Arouet
Post by xxx
*DOMANDA 3: COMUNE*
Al comune sta scritto anche la fede che si professa? Quindi bisognerebbe
chiedere la cancellazione anche da lì? Se si come fare? C'è qualche
procedura particolare e/o modulo da compilare?
L'unico caso che io conosca in cui si richiede di scrivere la fede su
un documento dello Stato italiano e'
il questionario che si fa alla visita di leva, a meno che nel
frattempo non sia cambiato.
E comunque escludo che abbia un qualsiasi valore legale.
Perfetto! Una tappa in meno! :P
Post by F.M.Arouet
Post by xxx
Grazie per le risposte.
*ULTIMISSIME*
Se chiamate un vescovo idiota c'è l'arresto immediato perchè (non ho
capito bene)
E' paragonato a un pubblico ufficiale in divisa? Boh, non so, puo'
darsi.
Beh a me sa di assurdo che i vescovi vengono a comandare nella nostra
terra... In caso si fossero dimenticati dovrebbero stare in terra
vaticano, questi ospiti.
Post by F.M.Arouet
Post by xxx
Ah e non dimenticate che se non siete cattolici sarete visti
diversamente, che sarete esclusi e che avrete una vita difficile quasi
ai confini dell'impossibile!
Sinceramente, non mi pare di avere una vita difficile quasi ai confini
dell'impossibile.
Dipende un po' da dove vivi naturalmente.
Se l'Italia sta ancora al livello del pregiudizio, solo perchè uno non
crede nel tuo dio fantoccio, allora abbiamo ancora parecchia via da
fare... (Visto che dovremmo guardare noi loro con pregiudizio che
credono senza sapere manco quanti libri è composta la bibbia e senza
praticare e senza avere una prova e senza niente di niente.. campato in
aria, senza nè capa nè coda..)
Post by F.M.Arouet
Se passeggiate per Belfast e qualcuno vi chiede di che religione
siete, rispondete "Buddista!" (cit.).
Ciao.Fabio.
Luca Fraggante
2008-10-14 19:05:18 UTC
Permalink
Post by xxx
Post by F.M.Arouet
Post by xxx
*DOMANDA 1: SBATTEZZO*
Ora mi domando come posso sbattezzarmi e cancellare i sacramenti
in modo da non avere più nessun tipo di legame con la chiesa?
(eventualmente un giorno volessi perdere il battesimo e
l'eucarestia)
Per cancellarsi dalla lista dei battezzati vai sul sito della uaar
che e' spiegato tutto
www.uaar.it
Non ho capito bene una cosa... Io ho ricevuto anche la prima
comunione, in un'altra chiesa. Come posso procedere? Dovrei inviare
2 raccomandate A.R.? Una dove mi hanno battezzato e la secondo dove
ho ricevuto la prima comunione?
Devi innanzitutto capire esattamente che cos'è lo sbattezzo e cosa
comporta. Di fatto, un ateo è già sbattezzato per definizione; lo
sbattezzo formalizza l'apostasia e lo fa sapere alla CCAR.
Leggi tutto quanto riportato ai seguenti link prima di fare qualsiasi
cosa:

http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/
http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/faq-sbattezzo.html

Trovi tutte le risposte o le info per procurartele.

Leggendo i tuoi post e le tue domande noto molto entusiasmo, forse
dovuto a qualche recente presa di coscienza. A me è capitata una cosa
simile.
Ti consiglio di muoverti con cautela, finché non raggiungi un equilibrio
sufficiente. Evita colpi di testa nei rapporti interpersonali. Se i
credenti non ti capiscono e sembrano irragionevoli, è perché sono stati
inzuppati nella pozione da piccoli come Obelix (loro però ci sono stati
buttati a forza), ed ora è difficile che tornino normali.
Molte di loro restano le persone che ami, e con le quali devi
confrontarti il più serenamente possibile.
nel frattempo leggi e informati, e non ti incazzare troppo: non ne vale
la pena.

Consiglio ancora il libro di Dawkins (L'illusione di Dio) se non l'hai
letto.

Il tutto IMHO.
Post by xxx
Post by F.M.Arouet
Se passeggiate per Belfast e qualcuno vi chiede di che religione
siete, rispondete "Buddista!" (cit.).
Luttazzi!

Ciao.
--
Luca Fraggante (peccato che non possiate sentirne il profumo...)
http://snipr.com/2i33z
E come sempre a Dio piacendo, arrivederci a domani... Salve. (Cit.)
xxx
2008-10-14 21:43:28 UTC
Permalink
Post by Luca Fraggante
Post by xxx
Post by F.M.Arouet
Post by xxx
*DOMANDA 1: SBATTEZZO*
Ora mi domando come posso sbattezzarmi e cancellare i sacramenti
in modo da non avere più nessun tipo di legame con la chiesa?
(eventualmente un giorno volessi perdere il battesimo e
l'eucarestia)
Per cancellarsi dalla lista dei battezzati vai sul sito della uaar
che e' spiegato tutto
www.uaar.it
Non ho capito bene una cosa... Io ho ricevuto anche la prima
comunione, in un'altra chiesa. Come posso procedere? Dovrei inviare
2 raccomandate A.R.? Una dove mi hanno battezzato e la secondo dove
ho ricevuto la prima comunione?
Devi innanzitutto capire esattamente che cos'è lo sbattezzo e cosa
comporta. Di fatto, un ateo è già sbattezzato per definizione; lo
sbattezzo formalizza l'apostasia e lo fa sapere alla CCAR.
Leggi tutto quanto riportato ai seguenti link prima di fare qualsiasi
http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/
http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/faq-sbattezzo.html
Trovi tutte le risposte o le info per procurartele.
Leggendo i tuoi post e le tue domande noto molto entusiasmo, forse
dovuto a qualche recente presa di coscienza. A me è capitata una cosa
simile.
Ti consiglio di muoverti con cautela, finché non raggiungi un equilibrio
sufficiente. Evita colpi di testa nei rapporti interpersonali. Se i
credenti non ti capiscono e sembrano irragionevoli, è perché sono stati
inzuppati nella pozione da piccoli come Obelix (loro però ci sono stati
buttati a forza), ed ora è difficile che tornino normali.
Molte di loro restano le persone che ami, e con le quali devi
confrontarti il più serenamente possibile.
nel frattempo leggi e informati, e non ti incazzare troppo: non ne vale
la pena.
Consiglio ancora il libro di Dawkins (L'illusione di Dio) se non l'hai
letto.
Sisi infatti. Diciamo che ho una certa "euforia" come dici tu, ma a
esperienze fatte in passato ho imparato anche a "festeggiare" in un
secondo momento (specialmente su cose che cambiano lo stile di vita).
Diciamo che ho imparato a muovermi sempre con cautela per non scottarmi
dopo.
Da tutta questa storia dell'ateo sto capendo una cosa (che mi riporta
alla stessa condizione già di tempo fa) cioè che non si avranno mai
risposte certe. C'è sempre uno scontro infinito. Persino sul film "Il
codice da vinci" che ho rivisto da poco e che mi aveva praticamente
"quasi" (proprio perchè ho imparato a "festeggiare" in un secondo
momento) convinto. Vado su wikipedia e trovo tutta una serie di errori,
quindi mi posso solo affidare ai miei strumenti, che mi portano alla
condizione di ateo. Forse alcune risposte si possono trovare nel libro
che mi hai citato, ma (anche se non l'ho letto però il titolo mi intriga
un casino) forse si può trovare molte risposte anche nel libro di Piero
Angela: "Viaggio nella scienza. Dal Big Bang alle biotecnologie".
La cosa che mi motiva di più, la si può desumere anche dalla stessa
frase che dice "Io non so se Dio esiste, ma se non esiste ci fa una
figura migliore." - S.Benni, che io interpreto pensando a un dio che ci
crea e poi ci lascia scannare, morire di fame in africa e tutta una
serie di problemi-cancro che ci sono su questo pianeta. Non voglio
abboccare alla favoletta che dio ci lascia vivere le nostre vite e non
vuole intervenire, perchè un dio dell'amore come dicono, dovrebbero
girarci i co**ioni quando vede popoli interi che si sterminano tra di
loro e la vedo difficile resistere alla tentazione di scendere!! Per non
parlare poi degli scempi della chiesa nei secoli passati..
Purtroppo il cattolicesimo nasce per metterti un marchio di fuoco nella
testa. Piano piano mi sto convincendo sempre di più di questo: della non
esistenza di dio in primis (lo ha dimostrato lo stesso zeitgeist e il
codice da vinci, più che ampiamente, oltre a quello che ho scritto
sopra) e in secondis che gesu se è esistito era al massimo un uomo
rivoluzionario (almeno ho potuto sintetizzare questo da il codice da
vinci, anche se come già detto, vado su wikipedia e dicono questo è
impreciso, quell'altro è sbagliato, quest'altro manca di questo....
mah.. quindi lo prendo con le molle per certi versi..).
Al momento quindi mi sto basando solo su queste due fonti. Pian piano si
evolverà in qual cosa di più definito ;)
Post by Luca Fraggante
Il tutto IMHO.
Post by xxx
Post by F.M.Arouet
Se passeggiate per Belfast e qualcuno vi chiede di che religione
siete, rispondete "Buddista!" (cit.).
Luttazzi!
Ciao.
Luca Fraggante
2008-10-14 22:15:17 UTC
Permalink
Post by xxx
Piano piano mi sto convincendo sempre di più di questo: della non
esistenza di dio in primis (lo ha dimostrato lo stesso zeitgeist e
il codice da vinci, più che ampiamente, oltre a quello che ho
scritto sopra)
Zeitgeist non l'ho ancora visto. L'ho scaricato e lo vedrò appena
possibile.
So come è strutturato, e ti devo dire che non mi convince almeno la
seconda parte, quella dell'11/9. Non ho seguito a fondo la vicenda, ma
ogni volta che saltava fuori un nuovo argomento complottista, saltava
fuori anche una spiegazione più che adeguata a smontarlo.
Tendenzialmente penso che quelle del complotto siano bufale.
Post by xxx
e in secondis che gesu se è esistito era al massimo
un uomo rivoluzionario (almeno ho potuto sintetizzare questo da il
codice da vinci, anche se come già detto, vado su wikipedia e
dicono questo è impreciso, quell'altro è sbagliato, quest'altro
manca di questo.... mah.. quindi lo prendo con le molle per certi
versi..). Al momento quindi mi sto basando solo su queste due
fonti. Pian piano si evolverà in qual cosa di più definito ;)
Il codice Da Vinci è un romanzo in effetti, non lo prenderei come testo
per iniziare a capire le religioni o anche solo il cristianesimo. Non
l'ho nemmeno letto e non credo lo farò (ho troppi altri libri in coda).

Sul libro di Dawkins: mi piace consigliarlo perché è completo, ovvero
parla di quasi tutti gli argomenti classici usati dalla religione contro
l'ateismo, e lo fa da un punto di vista scientifico e razionale.
Inoltre, partendo dalla bibliografia di quel libro puoi andare avanti a
leggere per molto tempo... ho già preso alcuni dei libri citati da
Dawkins e che non conoscevo.
Puoi anche prenderlo in prestito in una biblioteca, se non vuoi
rischiare di fare un acquisto sbagliato.

Ciao.
--
Luca Fraggante (peccato che non possiate sentirne il profumo...)
http://snipr.com/2i33z
E come sempre a Dio piacendo, arrivederci a domani... Salve. (Cit.)
xxx
2008-10-14 23:07:43 UTC
Permalink
Post by Luca Fraggante
Post by xxx
Piano piano mi sto convincendo sempre di più di questo: della non
esistenza di dio in primis (lo ha dimostrato lo stesso zeitgeist e
il codice da vinci, più che ampiamente, oltre a quello che ho
scritto sopra)
Zeitgeist non l'ho ancora visto. L'ho scaricato e lo vedrò appena
possibile.
So come è strutturato, e ti devo dire che non mi convince almeno la
seconda parte, quella dell'11/9. Non ho seguito a fondo la vicenda, ma
ogni volta che saltava fuori un nuovo argomento complottista, saltava
fuori anche una spiegazione più che adeguata a smontarlo.
Tendenzialmente penso che quelle del complotto siano bufale.
Beh non vorrei rovinarti il film... Ti dico solo che una specie di
complotto c'è... E come ben si sa, la realtà non è mai quella che si
vede con gli occhi.
Post by Luca Fraggante
Post by xxx
e in secondis che gesu se è esistito era al massimo
un uomo rivoluzionario (almeno ho potuto sintetizzare questo da il
codice da vinci, anche se come già detto, vado su wikipedia e
dicono questo è impreciso, quell'altro è sbagliato, quest'altro
manca di questo.... mah.. quindi lo prendo con le molle per certi
versi..). Al momento quindi mi sto basando solo su queste due
fonti. Pian piano si evolverà in qual cosa di più definito ;)
Il codice Da Vinci è un romanzo in effetti, non lo prenderei come testo
per iniziare a capire le religioni o anche solo il cristianesimo. Non
l'ho nemmeno letto e non credo lo farò (ho troppi altri libri in coda).
Sul libro di Dawkins: mi piace consigliarlo perché è completo, ovvero
parla di quasi tutti gli argomenti classici usati dalla religione contro
l'ateismo, e lo fa da un punto di vista scientifico e razionale.
Inoltre, partendo dalla bibliografia di quel libro puoi andare avanti a
leggere per molto tempo... ho già preso alcuni dei libri citati da
Dawkins e che non conoscevo.
Puoi anche prenderlo in prestito in una biblioteca, se non vuoi
rischiare di fare un acquisto sbagliato.
Ciao.
Ti ringrazio per il suggerimento. Mi sa però che mi toccherà comprarlo
se voglio leggerlo. Dubito che dove vivo, quella mini biblioteca (se
così la si può chiamare) abbia anche dei libri (dati in beneficenza per
la maggior parte) che possano andare contro il volere popolare (cattolico).
Comunque penso che sarà un buon acquisto (qualsiasi lo è, se ti dice
delle verità vere!).
Ciao. :)
F.M.Arouet
2008-10-15 09:27:03 UTC
Permalink
Post by xxx
Persino sul film "Il
codice da vinci" che ho rivisto da poco e che mi aveva praticamente
"quasi" (proprio perchè ho imparato a "festeggiare" in un secondo
momento) convinto.
Scusa la curiosita', ma di che ti aveva "quasi" convinto?
Ciao.Fabio.
xxx
2008-10-15 09:40:40 UTC
Permalink
Post by F.M.Arouet
Post by xxx
Persino sul film "Il
codice da vinci" che ho rivisto da poco e che mi aveva praticamente
"quasi" (proprio perchè ho imparato a "festeggiare" in un secondo
momento) convinto.
Scusa la curiosita', ma di che ti aveva "quasi" convinto?
Ciao.Fabio.
Per prima cosa che gesù non è un dio o figlio di un dio, ma un uomo normale.
In seconda cosa, che i vangeli erano stati taroccati e modificati a comodo.
In terza cosa, che sono stati scelti solo i vangeli "comodi", gli altri
che fanno esaltare gesu-uomo (come il vangelo di filippo) non lo si
trova nella bibbia.
Vincenzo Del Piano
2008-10-14 21:36:06 UTC
Permalink
Post by xxx
Non ho capito bene una cosa... Io ho ricevuto anche la prima comunione,
in un'altra chiesa. Come posso procedere? Dovrei inviare 2 raccomandate
A.R.? Una dove mi hanno battezzato e la secondo dove ho ricevuto la
prima comunione?
La tua "qualifica" di cattolico dipende dal fatto che tu sei iscritto nel
<<registro delle anime>> della parrocchia presso la quale fosti battezzato.
Gli altri "sacramenti" ... non contano ai fini del tuo "essere cattolico";
decadono automaticamente se tu "rinneghi la fede cattolica".

--
Vincenzo
xxx
2008-10-14 21:47:39 UTC
Permalink
Post by Vincenzo Del Piano
Post by xxx
Non ho capito bene una cosa... Io ho ricevuto anche la prima comunione,
in un'altra chiesa. Come posso procedere? Dovrei inviare 2 raccomandate
A.R.? Una dove mi hanno battezzato e la secondo dove ho ricevuto la
prima comunione?
La tua "qualifica" di cattolico dipende dal fatto che tu sei iscritto nel
<<registro delle anime>> della parrocchia presso la quale fosti battezzato.
Gli altri "sacramenti" ... non contano ai fini del tuo "essere cattolico";
decadono automaticamente se tu "rinneghi la fede cattolica".
--
Vincenzo
Effettivamente... :P Infatti se non fai il battesimo non ti puoi fare
nessun sacramento che c'è dopo, come anche così per penitenza,
eucarestia....
Tagliata la testa al toro, il resto cade da solo.. ;P
Grazie.
Ciao.
Vincenzo Del Piano
2008-10-14 21:50:52 UTC
Permalink
Post by xxx
Effettivamente... :P Infatti se non fai il battesimo non ti puoi fare
nessun sacramento che c'è dopo, come anche così per penitenza,
eucarestia....
Tagliata la testa al toro, il resto cade da solo.. ;P
....... :-))) ......... e fa un gran botto! :-))

Ciao!
--
Vincenzo
xxx
2008-10-14 22:48:14 UTC
Permalink
Post by Vincenzo Del Piano
Post by xxx
Effettivamente... :P Infatti se non fai il battesimo non ti puoi fare
nessun sacramento che c'è dopo, come anche così per penitenza,
eucarestia....
Tagliata la testa al toro, il resto cade da solo.. ;P
....... :-))) ......... e fa un gran botto! :-))
hehe cambiando argomento... Statisticamente parlano ogni 5 ore e mezza
circa (esclusa la notte) c'è qualcuno che mi dice che avrò dei problemi
se divento ateo :D oggi me lo hanno detto già detto circa un paio di
volte.. Mi intriga sto fatto :P so curioso di vedere gli enormi problemi
che avrò.. Forse sarà il prete ad avere problemi non prendendo più la
mia più che generosa offerta della domenica :P (ovviamente quando non
avevo proprio niente di meglio da fare che andare a vedere quella croce
di 10 metri e a sentire le cavolate del prete che parla parla ma i fatti
stanno a zero! :P)
Voglio condividere una storia di quando ero un cattolico osservante...
All'incirca un anno fa non so che cavolo mi prese ma non sapendo per chi
e per come dopo 2-3 giorni di febbre (non ricordo il numero precisamene)
ma mi venne questa cosa per dio di super amore. Compraii un libro (che
costò sulla decina di euro) chiamato pregate pregate pregate.
All'interno c'erano tutte preghiere e iniziaii a fare il rosario tutti i
giorni, ascoltando anche radio maria (che poi sbagliavano pure a farlo,
visto che non combaciava con il rosario del libro, in quanto mancavano
alcune preghiere, tant'è che mi misi a fare quello del libro e ci
mettevo un quarto d'ora in più). Tempo dopo venni a sapere che c'erano
delle apparizioni. In un primo momento rimasi anche sbalordito, perchè
mi dissi "com'è possibile che dove sto io ci sono delle apparizioni
mariane e nessuno va.. dovrebbe essere molto affollato quando succede"
da subito mi autorisposi giustificando "è questione di fede, che questi
non hanno". Così decisi di andare e feci anche delle foto al luogo. Così
presi anche un rosario che c'era lì, convinto che magari avesse una
sorta di potere in più per proteggermi da chi sa quale diavolo e
diavoletto. E nei giorni successivi feci anche una donazione più che
generosa, per il rosario che avevo preso.
Ora a distanza di circa un anno da quando venne questa cosa e dopo che
mi sono ritrovato con 2 film che mi hanno detto di cotte e di crude,
cosa dovrei pensare? Avrei diritto o no ad andarmi a riprendere i soldi
dati in abbondanza rispetto all'oggetto preso? Un rosario di plastica
bianco... E' o non è una truffa? Devo o non devo tenere i co**ioni che
mi girano per tutti questi anni di presa per i fondelli e soldini dati
in offerta? Chiacchiere a te, soldi a me... Ma soprattutto, chi mi
rimborsa ora il tempo buttato appresso alle loro cavolate della malora?
La chiesa ora mi rimborsa questo tempo? Mi hanno sottratto la cosa più
preziosa: il tempo!
Un giorno poi andaii anche in un'altra chiesa diversa dalla mia.. Ci
trovo una specie di quei foglietti che si aprono in 2 dove all'interno
c'è anche un bollettino postale compilato che devi mettere solo
l'importo e i tuoi dati e che spiegava che un prete deve prendere (e non
voglio dire cazzate) almeno 800€ per vivere dignitosamente. O_O" In
pratica.. Non bastano più manco i soldi che già prendono... Perchè
l'Italia non la rinominano in Stato del Vaticano? Fanno prima... Hanno
proprietà, prendono ingenti somme, hanno le menti della gente (e io per
levarmi sto marchio a fuoco non so più che devo fare).. Si sono
infiltrati ovunque, che vogliono di più?
E questo mi porta a credere che 2 sono i veri cancri di questo pianeta:
i soldi che creano dislivelli sociali e la popolarità che ipnotizza la
gente rendendola schiava. Prendi la chiesa, popolarissima, ha
ipnotizzato miliardi di persone e guai a chi si mette contro. La gente
la sostiene difendendola con i denti. E il tempo passa... passa...
passa... finchè non arriva a 0 e su questa terra non ci sei mai passato,
hai solo servito inconsciamente un qualcosa che non esiste...
Post by Vincenzo Del Piano
Ciao!
--
Vincenzo
Vincenzo Del Piano
2008-10-15 19:50:02 UTC
Permalink
Post by xxx
Statisticamente parlano ogni 5 ore e mezza
circa (esclusa la notte) c'è qualcuno che mi dice che avrò dei problemi
se divento ateo :D oggi me lo hanno detto già detto circa un paio di
volte.. Mi intriga sto fatto :P so curioso di vedere gli enormi problemi
che avrò.
... vivrai "scomodamente".
Vivrai senza la fantasia infantile che <<lassù qualcuno ti ama>>, ed
eventualmente interverrebbe in tuo soccorso.
Vivrai sapendo che ce la devi fare da solo ... come fanno (da ben più tempo
di noi ...) tutti gli altri esseri viventi di questo pianeta ... senza avere
nemmeno le capacità intellettive tue.
Vivrai "dovendo" rispettare leggi-e-regole etiche che ti darai tu,
rinunciando al "conforto" del sapere che (formalmente ...) sono regole
condivise, e quindi "certamente giuste".
Vivrai ... dovendoti sciroppare l'invidia di chi non avrà mai il coraggio di
vivere "scomodamente" come hai deciso di vivere tu.

Cari saluti :-))
--
Vincenzo
.Emc2
2008-10-16 06:13:28 UTC
Permalink
Post by Vincenzo Del Piano
Post by xxx
Statisticamente parlano ogni 5 ore e mezza
circa (esclusa la notte) c'è qualcuno che mi dice che avrò dei problemi
se divento ateo :D oggi me lo hanno detto già detto circa un paio di
volte.. Mi intriga sto fatto :P so curioso di vedere gli enormi problemi
che avrò.
... vivrai "scomodamente".
Vivrai senza la fantasia infantile che <<lassù qualcuno ti ama>>, ed
eventualmente interverrebbe in tuo soccorso.
Vivrai sapendo che ce la devi fare da solo ... come fanno (da ben più tempo
di noi ...) tutti gli altri esseri viventi di questo pianeta ... senza avere
nemmeno le capacità intellettive tue.
Vivrai "dovendo" rispettare leggi-e-regole etiche che ti darai tu,
rinunciando al "conforto" del sapere che (formalmente ...) sono regole
condivise, e quindi "certamente giuste".
Vivrai ... dovendoti sciroppare l'invidia di chi non avrà mai il coraggio di
vivere "scomodamente" come hai deciso di vivere tu.
a me uno ha detto che non ho alcun diritto di
rinnegare quello che mi hanno insegnato i mieri
genitori quindi sono obbligato per dovere di figlio
xxx
2008-10-16 08:16:30 UTC
Permalink
In data 2008-10-16 08:13
Post by .Emc2
Post by Vincenzo Del Piano
Post by xxx
Statisticamente parlano ogni 5 ore e mezza
circa (esclusa la notte) c'è qualcuno che mi dice che avrò dei problemi
se divento ateo :D oggi me lo hanno detto già detto circa un paio di
volte.. Mi intriga sto fatto :P so curioso di vedere gli enormi problemi
che avrò.
... vivrai "scomodamente".
Vivrai senza la fantasia infantile che <<lassù qualcuno ti ama>>, ed
eventualmente interverrebbe in tuo soccorso.
Vivrai sapendo che ce la devi fare da solo ... come fanno (da ben più tempo
di noi ...) tutti gli altri esseri viventi di questo pianeta ... senza avere
nemmeno le capacità intellettive tue.
Vivrai "dovendo" rispettare leggi-e-regole etiche che ti darai tu,
rinunciando al "conforto" del sapere che (formalmente ...) sono regole
condivise, e quindi "certamente giuste".
Vivrai ... dovendoti sciroppare l'invidia di chi non avrà mai il coraggio di
vivere "scomodamente" come hai deciso di vivere tu.
a me uno ha detto che non ho alcun diritto di
rinnegare quello che mi hanno insegnato i mieri
genitori quindi sono obbligato per dovere di figlio
Chi sarebbe questo simpaticone??
.Emc2
2008-10-16 09:23:44 UTC
Permalink
Post by xxx
Post by .Emc2
a me uno ha detto che non ho alcun diritto di
rinnegare quello che mi hanno insegnato i mieri
genitori quindi sono obbligato per dovere di figlio
Chi sarebbe questo simpaticone??
era uno che aveva finito gli specchi su cui arrampicarsi
xxx
2008-10-16 09:38:28 UTC
Permalink
In data 2008-10-16 11:23
Post by .Emc2
Post by xxx
Post by .Emc2
a me uno ha detto che non ho alcun diritto di
rinnegare quello che mi hanno insegnato i mieri
genitori quindi sono obbligato per dovere di figlio
Chi sarebbe questo simpaticone??
era uno che aveva finito gli specchi su cui arrampicarsi
ahuahu immagino.. :D
Vincenzo Del Piano
2008-10-16 09:15:36 UTC
Permalink
Post by .Emc2
Post by Vincenzo Del Piano
Vivrai "dovendo" rispettare leggi-e-regole etiche che ti darai tu,
a me uno ha detto che non ho alcun diritto di
rinnegare quello che mi hanno insegnato i mieri
genitori quindi sono obbligato per dovere di figlio
Non mi permetto di "dare lezioni" a nessuno, e tuttavia -basandomi su ciò
che può/deve conferire equilibrio psichico (e quindi senza alcun contenuto
moralistico!)- penso che si possa dire che il dovere (verso se stesso!) di
un figlio è quello di decidere quale relazione avere con i genitori, *previa
verifica SI'/NO* se i suoi genitori si sono comportati bene con lui.

Ciò -sempre con l'obiettivo di garantirSI equilibrio psichico- significa
poter assumere *solo due* atteggiamenti (psico-affettivi) nei confronti dei
genitori.
Il primo (conseguente a una valutazione di cattivo comportamento) è quello
di *prendere le distanze*; non starci più a pensare ... e basta! Ciò, perchè
la continuazione di un rapporto (sia pur solo psico-affettivo) non potrebbe
che far continuare anche la relazione cattiva, potenzialmente ulteriormente
distruttiva.
Il secondo (conseguente a una valutazione di buon comportamento) è quello di
*differenzarsi* (dai genitori) senza separarsi affettivamente. Ciò, perchè
<<differenziarsi>> significa prendere atto della *propria* soggettività, e
decidere *in proprio e per sè* cosa/come fare nella propria vita; invece ...
<<separarsi>> da chi s'è comportato bene con noi somiglia (sinistramente) a
un'operazione schizofrenica.

... parlo per xxx (che mi sa che è molto giovane :-)) e non per te, Emc2;
non serve "separarsi" da genitori buoni: tuttavia bisogna essere *se stessi*
(e non un replicante di loro ...); bisogna saper trovare il punto
d'equilibrio tra amore/affetto/riconoscenza, e *indipendenza* e
automia-di-giudizio nei loro confronti.

Non è affatto difficile :-)) ... soprattutto se -magari anche solo per amore
filiale (basato su riconoscenza eccetera)- "si fa la tara" su ciò che *per
noi* è inaccoglibile ... e per questo *non lo si accoglie*.


Ciao! :-)
--
Vincenzo
.Emc2
2008-10-16 10:17:14 UTC
Permalink
Post by Vincenzo Del Piano
Post by .Emc2
Post by Vincenzo Del Piano
Vivrai "dovendo" rispettare leggi-e-regole etiche che ti darai tu,
a me uno ha detto che non ho alcun diritto di
rinnegare quello che mi hanno insegnato i mieri
genitori quindi sono obbligato per dovere di figlio
Non mi permetto di "dare lezioni" a nessuno, e tuttavia -basandomi su ciò
che può/deve conferire equilibrio psichico (e quindi senza alcun contenuto
moralistico!)- penso che si possa dire che il dovere (verso se stesso!) di
un figlio è quello di decidere quale relazione avere con i genitori, *previa
verifica SI'/NO* se i suoi genitori si sono comportati bene con lui.
Ciò -sempre con l'obiettivo di garantirSI equilibrio psichico- significa
poter assumere *solo due* atteggiamenti (psico-affettivi) nei confronti dei
genitori.
Il primo (conseguente a una valutazione di cattivo comportamento) è quello
di *prendere le distanze*; non starci più a pensare ... e basta! Ciò, perchè
la continuazione di un rapporto (sia pur solo psico-affettivo) non potrebbe
che far continuare anche la relazione cattiva, potenzialmente
ulteriormente
distruttiva.
Il secondo (conseguente a una valutazione di buon comportamento) è quello di
*differenzarsi* (dai genitori) senza separarsi affettivamente. Ciò, perchè
<<differenziarsi>> significa prendere atto della *propria* soggettività, e
decidere *in proprio e per sè* cosa/come fare nella propria vita; invece ...
<<separarsi>> da chi s'è comportato bene con noi somiglia (sinistramente) a
un'operazione schizofrenica.
... parlo per xxx (che mi sa che è molto giovane :-)) e non per te, Emc2;
non serve "separarsi" da genitori buoni: tuttavia bisogna essere *se stessi*
(e non un replicante di loro ...); bisogna saper trovare il punto
d'equilibrio tra amore/affetto/riconoscenza, e *indipendenza* e
automia-di-giudizio nei loro confronti.
Non è affatto difficile :-)) ... soprattutto se -magari anche solo per amore
filiale (basato su riconoscenza eccetera)- "si fa la tara" su ciò che *per
noi* è inaccoglibile ... e per questo *non lo si accoglie*.
siamo sempre lì, non si può generalizzare, ci sono taluni insegnamenti
che sono buoni, altri su cui si può ragionare, altri che sono
totalmente inaccettabli

Tuttavia il semplice rispetto per i genitori, anche quando non
dovuto, solo perchè sono genitori senza altre motivazioni,
non fa parte dei miei schemi

F.M.Arouet
2008-10-15 09:23:46 UTC
Permalink
Post by xxx
Post by F.M.Arouet
Si' il matrimonio misto esiste. Se ti serve chiede al prete da cui
volete sposarvi,
anche perche' credo serva un permesso speciale del vescovo, insomma da
quel canale bisogna passare.
Occhio, credo che comunque accettate implicitamente al giurisdizione
della sacra rota nel caso uno
dei due vi si rivolga con il matrimonio misto.
Scusa puoi essere più preciso? In che senso?
Per chi si sposa in chiesa (rito cattolico), una delle due parti ha il
diritto di ricorrere al tribunale della sacra rota per vedere
riconosciuta la nullita' del matrimonio che viene di norma recepita
poi anche dallo stato italiano
(il meccanismo preciso e' previsto dal concordato).
Sono quasi sicuro che questo meccanismo resta valido anche per i
matrimoni misti.

Ciao.Fabio.
xxx
2008-10-15 09:44:44 UTC
Permalink
Post by F.M.Arouet
Post by xxx
Post by F.M.Arouet
Si' il matrimonio misto esiste. Se ti serve chiede al prete da cui
volete sposarvi,
anche perche' credo serva un permesso speciale del vescovo, insomma da
quel canale bisogna passare.
Occhio, credo che comunque accettate implicitamente al giurisdizione
della sacra rota nel caso uno
dei due vi si rivolga con il matrimonio misto.
Scusa puoi essere più preciso? In che senso?
Per chi si sposa in chiesa (rito cattolico), una delle due parti ha il
diritto di ricorrere al tribunale della sacra rota per vedere
riconosciuta la nullita' del matrimonio che viene di norma recepita
poi anche dallo stato italiano
(il meccanismo preciso e' previsto dal concordato).
Sono quasi sicuro che questo meccanismo resta valido anche per i
matrimoni misti.
Ciao.Fabio.
Ovviamente solo la parte cattolica va e può andare dalla sacra rota o
sbaglio? L'altra parte essendo un non-cattolico, non deve dichiarare e
fare richiesta niente alla sacra rota o sbaglio?
Questa nullità dovrebbe essere solo in caso di un eventuale divorzio credo..
F.M.Arouet
2008-10-15 11:52:09 UTC
Permalink
Post by xxx
Ovviamente solo la parte cattolica va e può andare dalla sacra rota o
sbaglio?
Normalmente ovviamente entrambi.
Ma pure nel matrimonio misto penso entrambi.
Il problema e' che nel concordato tutto e' spiegato piuttosto bene,
pero' non si parla
di matrimoni misti (dato che al tempo non esistevano neppure credo).
Post by xxx
L'altra parte essendo un non-cattolico, non deve dichiarare e
fare richiesta niente alla sacra rota o sbaglio?
Questa nullità dovrebbe essere solo in caso di un eventuale divorzio credo..
In sostanza, te o tua moglie avete il diritto di andare alla sacra
rota e dire:
ehi, c'e' un vizio (vizio cattolico, che non sarebbe valido a livello
civile),
il matrimonio non e' valido. Se la sacra rota ti da' ragione poi anche
lo stato
italiano recepisce la cosa.
Ovviamente se nessuno di voi due va dalla sacra rota, la sacra rota si
fa i cavoli suoi.
Non e' che interviene si sua iniziativa o per iniziativa terzi.
Pero' sposandoti in chiesa accetti di poter essere sottoposto (per
iniziativa di tua moglie)
alla sentenza della sacra rota.

Ciao.Fabio.
xxx
2008-10-15 11:57:43 UTC
Permalink
Post by F.M.Arouet
Post by xxx
Ovviamente solo la parte cattolica va e può andare dalla sacra rota o
sbaglio?
Normalmente ovviamente entrambi.
Ma pure nel matrimonio misto penso entrambi.
Il problema e' che nel concordato tutto e' spiegato piuttosto bene,
pero' non si parla
di matrimoni misti (dato che al tempo non esistevano neppure credo).
Post by xxx
L'altra parte essendo un non-cattolico, non deve dichiarare e
fare richiesta niente alla sacra rota o sbaglio?
Questa nullità dovrebbe essere solo in caso di un eventuale divorzio credo..
In sostanza, te o tua moglie avete il diritto di andare alla sacra
ehi, c'e' un vizio (vizio cattolico, che non sarebbe valido a livello
civile),
il matrimonio non e' valido. Se la sacra rota ti da' ragione poi anche
lo stato
italiano recepisce la cosa.
Ovviamente se nessuno di voi due va dalla sacra rota, la sacra rota si
fa i cavoli suoi.
Non e' che interviene si sua iniziativa o per iniziativa terzi.
Pero' sposandoti in chiesa accetti di poter essere sottoposto (per
iniziativa di tua moglie)
alla sentenza della sacra rota.
Ciao.Fabio.
In pratica se un giorno mi sposassi con una cattolica che vorrà
sicuramente sposarsi in chiesa, potrei essere un giorno soggetto alla
sacra rota?!?! La cosa infastidisce un pò, visto che se voglio rompere
con la chiesa è perchè non voglio saperne più niente e se mi sposassi in
chiesa è per soddisfare entrambi (in fin dei conti non è neanche un
matrimonio "completo", ma misto) e senza un eventuale ripercussione in
futuro, che magari la parte cattolica va alla sacra rota e io non
cattolico mi devo magari sentire a questi..
(Spero di aver capito bene :P)
ciao
F.M.Arouet
2008-10-15 13:57:44 UTC
Permalink
Post by xxx
In pratica se un giorno mi sposassi con una cattolica che vorrà
sicuramente sposarsi in chiesa, potrei essere un giorno soggetto alla
sacra rota?!?!
Eggia'!
Almeno cosi' mi pare di capire, non e' che sono un avvocato.
Ciao.Fabio.
xxx
2008-10-15 14:36:52 UTC
Permalink
In data 2008-10-15 15:57
Post by F.M.Arouet
Post by xxx
In pratica se un giorno mi sposassi con una cattolica che vorrà
sicuramente sposarsi in chiesa, potrei essere un giorno soggetto alla
sacra rota?!?!
Eggia'!
Almeno cosi' mi pare di capire, non e' che sono un avvocato.
Ciao.Fabio.
E perchè mai dovrei?????? Allora dovrei dar conto anche alle altre
religioni scusa? Se non sono più cattolico, non devo essere più
considerato come tale, quindi non mi puoi sottomettere al tuo volere
(riferito come se parlassi alla sacra rota)!! Ma stanno bene questi???
Ho sposato una cattolica, non il cattolicesimo!
Mah... Forse bisogna che si faccia qualche proposta all'UAAR che si
attivi anche in questo senso. Perchè questa è una mancaza di rispetto
nei confronti di un ateo che se ne sbatte della sacra rota..
Ma poi a finale se la cattolica andasse alla sacra rota, quest'ultima
che può fare? Il matrimonio non è neanche cattolico, perchè è misto, io
sarei ateo magari già sbattezzato.. Che può mai fare??
(scusate se magari sto sparando cazzate o imprecisioni da ignorante in
materia, però mi scoccia un pò che la sacra minghia ficca il naso dove
non lo deve mettere! Posso capire che lo ficca tra 2 cattolici, ma tra 1
ateo e una cattolica si dovrebbe fare i caxxi suoi! Perchè l'ateo non è
(più) "suo"!)
F.M.Arouet
2008-10-15 17:30:35 UTC
Permalink
Post by xxx
E perchè mai dovrei?????? Allora dovrei dar conto anche alle altre
religioni scusa? Se non sono più cattolico, non devo essere più
considerato come tale, quindi non mi puoi sottomettere al tuo volere
(riferito come se parlassi alla sacra rota)!! Ma stanno bene questi???
Ho sposato una cattolica, non il cattolicesimo!
Ti sei fatto sposare (stiamo ipotizzando ovviamente) da un prete
cattolico.
Non sei obbligato, fatti sposare da un sindaco (o chi per lui).
Ormai al nord i matrimoni civili sono quasi alla pari di quelli
religiosi.
Se poi conti anche le convivenze...
Post by xxx
Ma poi a finale se la cattolica andasse alla sacra rota, quest'ultima
che può fare? Il matrimonio non è neanche cattolico, perchè è misto, io
sarei ateo magari già sbattezzato.. Che può mai fare??
Se ci sono le condizioni dire che il matrimonio e' nullo.
E lo stato ne prende atto. E' una strada diversa rispetto al divorzio
che aumenta
i rischi per "la parte debole", anche se assegni di mantenimento e
cose simili
posso comunque essere decisi dai tribunali civili italiani nel momento
in cui
"registrano" la sentenza della sacra rota.

A scanso di casini, secondo me, molto meglio sposarsi in comune.

Ciao.Fabio.
.Emc2
2008-10-16 05:56:28 UTC
Permalink
Post by xxx
In pratica se un giorno mi sposassi con una cattolica che vorrà
sicuramente sposarsi in chiesa, potrei essere un giorno soggetto alla
sacra rota?!?!
embeh, sai a quante cose sarai soggetto sposando una cattolica ?
intanto bisogna vedere se si fa scopare solo per procreare
e se quando scopa dice le preghierine

poi prova a pensare ai figli, lei li vuol mandare al catechismo
e tu a giocare a calcio
xxx
2008-10-16 09:01:50 UTC
Permalink
In data 2008-10-16 07:56
Post by .Emc2
Post by xxx
In pratica se un giorno mi sposassi con una cattolica che vorrà
sicuramente sposarsi in chiesa, potrei essere un giorno soggetto alla
sacra rota?!?!
embeh, sai a quante cose sarai soggetto sposando una cattolica ?
intanto bisogna vedere se si fa scopare solo per procreare
e se quando scopa dice le preghierine
poi prova a pensare ai figli, lei li vuol mandare al catechismo
e tu a giocare a calcio
Più che il calcio preferirei che si istruisse per non fare la fine del
pollo che va credendo ai cattolici perchè non sa che caxxo rispondere...
Continua a leggere su narkive:
Loading...