Discussione:
Sfida per dio :-)
(troppo vecchio per rispondere)
Shahruz Rouholfada
2003-08-31 15:23:49 UTC
Permalink
Cari amici del newsgroup,

mi scuso anticipatamente per la banda che ruberò per questo post ^__^
Premetto che ho conosciuto molti individui simpatici nonchè gentili e
preparati sui vari argomenti e che stimo (parlo di atei e agnostici).
Ma alla luce del divertente post scritto da Franco sul "Per ora abbiamo
vinto noi" allora voglio solo rigirare la frittata.

Ora Franco avrà l'onore di spiegare in modo convincente il perchè esista
un'universo piuttosto che il nulla, se non ci riuscirà avrà perso.

Aggiungo che sostenere di essere atei se poi non si sa (parole sue)che
cosa sia un dio o Dio è un suo personale(di Franco)controsenso e sta a lui
spiegarci perchè sia un ateo cristiano, perchè questo è e non un ateo in
generale e lo dimostra con la sua cultura limitatissima alla religione in
generale per non parlare del fatto che quando usa concetti di altre
religioni passate spacciandoli per suoi non lo ammette neppure, credendolo
un fatto impossibile.

Contento tu Franco, vivi pure nella tua campana di vetro finchè puoi;-)

Ciao a tutti è stato un piacere stare qui con voi

Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Dio
2003-08-31 15:46:02 UTC
Permalink
Sasaeanna2 ha scritto nel messaggio ...
E intanto? Fai qualcosa oltre a prendertela con ciò che non esiste o con
chi
al Nulla si aggrappa?
CUT

Prima di scrivere al pc avevo appena terminato di scopare con la mia
femmina!

E stasera mi aspetta una scopata con una mia amante.

Se vuoi aggiungerti, sei la benvenuta.

Ciao bella
Franco

p.s. se vuoi posso essere io il tuo dio. E puoi invocarmi mentre stai
godendo durante gli orgasmi che ti farò provare.
Sasaeanna2
2003-08-31 15:52:54 UTC
Permalink
Post by Dio
Sasaeanna2 ha scritto nel messaggio ...
E intanto? Fai qualcosa oltre a prendertela con ciò che non esiste o con
chi
al Nulla si aggrappa?
CUT
Prima di scrivere al pc avevo appena terminato di scopare con la mia
femmina!
Oddio... si è incacchiato il NULLA :-)
Post by Dio
E stasera mi aspetta una scopata con una mia amante.
:-)))
Post by Dio
Se vuoi aggiungerti, sei la benvenuta.
Solo questo fai...oltre a prendertela con chi non esiste...avrai delle
occhiaie enormi intorno al NULLA.
Post by Dio
Ciao bella
Franco
Poveretto...
Post by Dio
p.s. se vuoi posso essere io il tuo dio.
Sembri un capo religioso in cerca di streghe per sfogare le sue
frustrazioni..

E puoi invocarmi mentre stai
Post by Dio
godendo durante gli orgasmi che ti farò provare.
Illusioni mistiche?
Shahruz Rouholfada
2003-08-31 16:20:38 UTC
Permalink
Questo tuo saluto significa che scappi via perchè hai paura che la nostra
potenza logica arrivi a convincerti e ti ritrovi senza una padre eterno?
Ho salutato in toto tutti gli amici con cui ho discusso in questi mesi,
non ho mai detto che me ne andavo via:-))
Che fai canti già vittoria?
E' questo che temi?
Veramente più che temere attendevo le reply ai numerosi post che ti avevo
scritto, sì proprio a te e nei 3ad che avevi iniziato nei giorni scorsi.
Non l'hai fatto e in più mi chiedi anche di ripetere tutto quanto. Guarda
che è roba che sta al massimo alla pagina 2 del ng, non serve che perdi
tanto tempo in ricerche, puoi leggere e rispondere là e poi ti replico, e
siccome so che hai letto perchè riportavi spezzoni non vedo cosa ti costa.
In questo senso sono ateo, perchè vorrei(se me lo permetti) distinguermi dai
credenti!!
Sì lo dici, ma a conti fatti resti un ateo cristiano identico a tutti gli
altri, per cui differente dagli atei di altre religioni e nazioni. Non a
caso ti metti a discutere sulle incongruenze del cristianesimo e glissi
sul resto.
Perchè l'essere e non il nulla?
Tu lo sai? Tu hai un dio, una religione, quindi puoi dire tante cazzate.
Perchè non lo dici tu perchè c'è l'essere piuttosto che il nulla?
Cmq ti aiuto io!
Il nulla di cui parli lo hanno inventato i tuoi amici credenti millenni fa.
Essi erano convinti che ci volesse una sorta di dualismo, di
contrapposizione alla esistenza.
Vero, religioni dell'antichità infatti...
Ma il nulla non si è mai dato. Il nulla se mai si dovesse dare(concentrati!)
sarebbe subito un modo dell'essere, cioè un modo della manifestazione
dell'essere.
Sveglia! Quello che stai dicendo ora sull'inesistenza del nulla è stato
detto dalla religione rivelata (quindi di Dio) ben 160 anni fa. Allora lo
vedi che prendi a prestito concetti divini e non lo ammetti, se ricordi ti
avevo anche spiegato da dove venivano questi discorsi.
Come minimo aspetto reply su questo argomento e poi si vedrà...
Quindi il nulla è una fantasia. Ovviamente parlo di un nulla assoluto, cioè
la mancanza totale di una esistenza di qualsiasi genere.
Infatti Dio lo conferma (non tu, quello Vero)
Da qui è nata la famosa domanda. Ma che oggi onestamente non vale quattro
soldi perchè si capisce che il nulla assoluto è pura immaginazione, se non
fosse per i motivi che ho spiegato sopra che bastano e avanzano.
Ora, per favore, vuoi dirci chi è il tuo dio?
Se vuoi dargli un nome sappi che ne ha molti e la cosa non ti sarebbe
d'aiuto. Se un Dio esiste quello in cui credo è l'Unico esistente.
Come è fatto?
Quale? Il Dio Assoluto, il Verbo o quale delle infinite Espressioni?

Devi specificare.
Quando è nato?
Non si parla di date neppure per l'universo, ha senso parlare di date per
Qualcosa che trascende l'universo e che lo genera?

Urge risposta
Come è nato?
Non è nato, esiste da Sè. Visto che per te l'universo fa altrettanto non è
meno impossibile non credi?
Dicci tutto quello che sai di lui. Cosa ha fatto, cosa farà. Se esiste
ancora.
Esiste, per il resto puoi vedere i post di questi 2 o 3 giorni.
Non voglio prove di esistenza o di quello che ha fatto. Voglio solo sapere
in cosa credi.
Tutto ha avuto risposta sui post che ti ho accennato, non è che voglia
farti un dispetto a non ripetermi ma ci metto 1 ora a riscrivere tutto.
Se lo vuoi dire bene, se non lo sai, vorrà dire che non hai un dio.
E in questo caso mi congratulo per la tua avvenuta conversione all'ateismo.
Magari sei diventato ateo e non te ne sei accorto.
O forse tu usavi concetti divini(come spesso e volentieri hai dimostrato)
e non lo sapevi, adesso lo sai:-)
Ciao
Franco
Ciao e grazie per l'attenzione
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Leonardo Broseghini
2003-08-31 19:39:43 UTC
Permalink
Post by Shahruz Rouholfada
Infatti Dio lo conferma (non tu, quello Vero)
A quali altre attività si dedica il tuo Dio (cioè quello Vero, non un
impostore come quello di tutti gli altri) ?
In altri termini, a quale congrega appartieni ?

Ciao, Leo
Shahruz Rouholfada
2003-08-31 19:48:24 UTC
Permalink
Post by Leonardo Broseghini
A quali altre attività si dedica il tuo Dio (cioè quello Vero, non un
impostore come quello di tutti gli altri) ?
Mi sa che hai fatto un po' di confusione visto che quello falso è Franco
che usa come nick il nome di Uno ben più famoso, per cui non ho certo
usato un'espressione che potesse risultare presuntuosa nei confronti di
altre religioni.
Post by Leonardo Broseghini
In altri termini, a quale congrega appartieni ?
Sono Bahà'ì ma lo ero anche quando discutevamo in passato
Post by Leonardo Broseghini
Ciao, Leo
Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Leonardo Broseghini
2003-08-31 19:57:13 UTC
Permalink
Post by Shahruz Rouholfada
Mi sa che hai fatto un po' di confusione visto che quello falso è Franco
che usa come nick il nome di Uno ben più famoso, per cui non ho certo
usato un'espressione che potesse risultare presuntuosa nei confronti di
altre religioni.
Per quanto mi sforzi, non riesco a vedere in Franco un briciolo di
presunzione in più di, mettiamo, quello che vedo in un Woytila.
Come fai a decidere quali sono le religioni vere, e quelle false.
Post by Shahruz Rouholfada
Sono Bahà'ì ma lo ero anche quando discutevamo in passato
Conosco poco. Siete evoluzionisti della religione ? Abbiamo già discusso in
passato ? O in un'altra vita !-) ?

Ciao, Leo
Shahruz Rouholfada
2003-08-31 20:17:40 UTC
Permalink
Post by Leonardo Broseghini
Per quanto mi sforzi, non riesco a vedere in Franco un briciolo di
presunzione in più di, mettiamo, quello che vedo in un Woytila.
In pratica vedi della presunzione in lui, e sinceramente cosa dica il papa
non mi interessa e pure lui avrà le sue responsabilità, io ho le mie e
Franco le sue. Certo non mi sembra il massimo appellarsi regolarmente a
"tutti" i credenti come dei coglioni diverse volte al giorno, e se noti è
l'unico che lo fa, non penso si possa parlare di "coraggio".
Ah ci tengo a sottolineare che non sopporto eventualmente anche tutti quei
credenti che parlano degli atei come se fossero mostri...è solo una
questione di rispetto.
Post by Leonardo Broseghini
Come fai a decidere quali sono le religioni vere, e quelle false.
Intanto credo che ogni religione non sia eterna ma abbia un ciclo vitale,
per cui nasce, prospera e dopo aver raggiunto l'apice declina e muore;
tutte insieme costituiscono l'unica religione di Dio che non muore mai,
per cui ci possono essere molte religioni vere anche oggi solo che alcune
hanno esaurito il loro compito in passato, altre in tempi recenti e altre
sono ancora in vigore. Ognuna di queste nei tempi della prima apparizione
era vera e ha portato a risultati positivi nell'umanità.
Il modo che puoi usare per vedere quale religione sia vera o eventualmente
possa offrire qualcosa all'uomo è analizzarne gli insegnamenti o i
propositi e scoprire se secondo te questi possano essere utili sia
socialmente che individualmente.
Questo è il modo più semplice per chi è fuori da ogni religione,

per chi invece fosse già membro di una fede informo che in ognuna ci sono
delle promesse sul prossimo avvento del Messaggero divino di riferimento.
Essendo la guida di Dio all'uomo eterna, anche i messaggeri si susseguono
incessantemente lasciando di volta in volta dei segni. Forse questo metodo
è più difficile perchè richiede studi molto profondi delle sacre scritture
e l'accettazione di dover mollare tutto quello che si era abituati a
seguire fin da piccoli oppure dividersi dalla propria famiglia, è per
questo che nella Bibbia si parla spesso della lingua a doppio taglio, cioè
il fatto che le parole del messaggero possono dividere il figlio da un
padre che magari non crede più nella stessa cosa.
Post by Leonardo Broseghini
Conosco poco. Siete evoluzionisti della religione ?
1 -Praticamente crediamo che Dio esista da sempre;
2 essendo l'essenza di Dio quella di creare, anche l'universo è sempre
esistito quindi non c'è un ipotetico istante con un Dio senza creazione(al
massimo c'è l'inizio di un sistema solare o galassia);
3 l'universo è tutto un divenire;
4 nell'universo ci sono infinite stelle coi propri pianeti e le proprie
specie che credono nello stesso Dio;
5 Dio manda sulla terra dei Suoi Messaggeri per guidare l'uomo nel suo
divenire eterno, e questo è il motivo dell'esistenza di tante religioni
rivelate;
6 essendo il mondo in passato molto isolato geograficamente, le religioni
erano presenti in ogni parte della terra e spesso ne nascevano diverse
quasi in contemporanea, per cui ogni zona ha il suo credo locale;
7 oggi il problema geografico non sussiste e le religioni inviate in
futuro saranno globali (una per tutto il mondo ogni volta).
Post by Leonardo Broseghini
Abbiamo già discusso in
passato ? O in un'altra vita !-) ?
Al 90 % credo di sì, anche se non necessariamente abbiamo parlato di
grandi argomenti:-)
Post by Leonardo Broseghini
Ciao, Leo
Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Leonardo Broseghini
2003-08-31 20:25:53 UTC
Permalink
Post by Shahruz Rouholfada
Il modo che puoi usare per vedere quale religione sia vera o eventualmente
possa offrire qualcosa all'uomo è analizzarne gli insegnamenti o i
propositi e scoprire se secondo te questi possano essere utili sia
socialmente che individualmente.
Questo è il modo più semplice per chi è fuori da ogni religione,
Le religioni, tutte le religioni (almeno, tutte quelle che conosco)
propongono verità assolute. Che senso avrebbe allora sottoporle ad un
processo di relativizzazione come quello che proponete voi ?
Comunque, seguendo quello che dici, dovrei valutare se anche Franco, come
Dio, può darmi degli insegnamenti che possano essermi utili.
Si, pensandoci bene, direi di si.
Post by Shahruz Rouholfada
1 -Praticamente crediamo che Dio esista da sempre;
Perchè credete questo ?

Ciao, Leo
Shahruz Rouholfada
2003-09-01 10:25:54 UTC
Permalink
Post by Leonardo Broseghini
Le religioni, tutte le religioni (almeno, tutte quelle che conosco)
propongono verità assolute.
Io sono certo di conoscere più o meno le stesse religioni che conosci tu;
a scanso di equivoci ne cito alcune che senza dubbio sono seguite da buona
parte della popolazione mondiale: Ebraismo, Cristianesimo, Islam,
Buddismo...
Ognuna di queste per fare un esempio, se si leggono direttamente i testi
Sacri lascia chiaramente intendere, anzi lo dicono apertamente ci sarà un
Promesso a completare l'opera.
La verità assoluta di cui parli è un concetto teologico, di chi sa che
riconoscendo un tempo limite perderebbe automaticamente tutto quello che
possiede. Hai fatto caso che il Fondatore di ogni fede è sempre stato
massacrato, perseguitato, trattato come un reietto, eppure solo dopo il
messaggio iniziava a proliferare. Ma i nemici numeri uno di ogni fede al
suo nascere chi sono sempre stati? I preti della fede precedente che
sapevano che un riconoscimento ufficiale equivaleva a farli cominciare
tutto d'accapo; non a caso il prete ha potere perchè è il più colto nella
sua fede, ma se arriva una fede nuova diventa ignorante come tutti gli
altri uomini.
Come si può pensare che siano verità assolute nel tempo se i Profeti e
Messaggeri divini in persona dicono di tenere gli occhi aperti perche
altri dovranno venire!?
Ecco che un cristiane sostiene che l'avvento di Cristo era profetizzato
nell'Antico Testamento, un musulmano invece sostiene che l'avvento di
Muhammad era previsto sempre nella Bibbia (ieri leggevo l'Apocalisse di
Giovanni e ho trovato i riferimenti alla durata dell'islam sotto forma di
periodo di 1260 giorni/anni); e i Bahà'ì sanno invece che l'avvento di
Bahà'ìu'llàh è preannunciato sia nel vecchio che nel nuovo Testamento
oltre che nel Corano e nei testi Buddisti, Zoroastriani e di tutte le
religioni più o meno conosciute (anche quelle tribali).

Non solo, i Bahà'ì ti diranno serenamente che Bahà'u'llàh non è l'Ultimo
in senso assoluto, ma è l'Ultimo da un punto di vista cronologico e anche
noi sappiamo che più avanti ne verranno altri a completare ciò che ora non
era possibile fare.
Il motivo di questa trafila di Messaggeri è che l'uomo ha dei limiti
cognitivi, e deve essere educato man mano per comprendere concetti sempre
più complessi e che lo guideranno a divenire sempre più civilizzato sia
spiritualmente che materialmente(scienza). Oggi siamo al punto che siamo,
quando avremo assimilato i nuovi concetti faremo un altro salto in avanti
e la civiltà attuale ne sarà influenzata ulteriormente.

Che senso avrebbe allora sottoporle ad un
Post by Leonardo Broseghini
processo di relativizzazione come quello che proponete voi ?
Noi non lo sottoponiamo, lo "riesumiamo" perchè sempre presente nel
passato ma semrpe dimenticato; i Bahà'ì non hanno il clero e ognuno si
studia i testi Sacri per conto proprio, perchè oggi l'uomo non è ignorante
come in passato, allo stesso modo io mi sono studiato i testi delle altre
religioni e c'ho trovato cose ben diverse da quello che sento in giro; ho
lasciato da parte i dogmi di chi aveva le sue idee e che erano molto
lontane dalle mie.
Post by Leonardo Broseghini
Comunque, seguendo quello che dici, dovrei valutare se anche Franco, come
Dio, può darmi degli insegnamenti che possano essermi utili.
Si, pensandoci bene, direi di si.
Fai bene, io per esempio faccio lo stesso lavoro di ricerca che fai tu.
Prendo ad esempio Franco e vedo se ha qualcosa da offrire e penso:"Uhm, su
molti argomenti è molto colto." Poi mi accorgo che non c'è niente di
quello che dice che non sia stato detto da qualcuno prima di lui e in più
molte delle cose che dice sul mistero dell'essere, esistenza della materia
all'infinito ecc...sono prese pari pari dal pensiero Bahà'ì che lo
anticipa di 160 anni, allora ripenso:"Tanto vale che vado alla fonte
invece che da uno che ne ha assimilato i concetti senza sapere da dove
venivano e in più non li ha sviluppati con la stessa profondità".

IMHO:-)
Post by Leonardo Broseghini
Perchè credete questo ?
Ti suscita dubbi proprio l'unica cosa che mi sembrava facilmente
accettabile:-)
Mentre la scienza si chiede ancora se esiste un istante zero (18-20
miliardi di anni fa)da cui un'esplosione genera tutto l'universo; noi
Bahà'ì pensiamo che l'universo pur differente da oggi, sia sempre esistito
coi suoi pianeti, le stelle e le galassie. Certo un tempo non c'era la
terra ma ci sarà stato un altra serie di sistemi solari, oltretutto se lo
spazio è infinito ci sarà sempre stato qualcosa da altre parti.
Ma per noi Dio non ha avuto nè principio nè avrà fine, quindi è eterno sia
nel passato che nel futuro; ma essendo Dio creatore, non ha senso pensare
che stia un tot di tempo (per dire) senza creare e poi si svegli e
dica:"Adesso creo". Quindi se Dio esiste da sempre anche la creazione
esiste da sempre, solo diciamo che Dio è pre-essenziale alla sua creazione.
Per esempio è come dire che i raggi solari vengono dal Sole ed ci sono da
quando esiste il sole,solo non possiamo pensare che ci siano i raggi senza
il sole perchè il sole è preessenziale.
Post by Leonardo Broseghini
Ciao, Leo
Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Leonardo Broseghini
2003-09-01 16:12:10 UTC
Permalink
Post by Shahruz Rouholfada
La verità assoluta di cui parli è un concetto teologico, di chi sa che
riconoscendo un tempo limite perderebbe automaticamente tutto quello che
possiede.
Non ci siamo proprio intesi. Secondo me teologia e religioni sono
praticamente la stessa cosa, quasi sinonimi.
L'una è caratterizzata e definita dall'altra.
Quando parlo di verità assolute, mi riferisco a cosa ben definite, a norme e
verità asserite con certezza dai teologi delle rispettive religioni.
Ora se una religione mi dice che bisogna pregare il sabata, l'altra la
domenica, ed una terza il venerdì, io ho al massimo (al massimo!) una
probabilità su tre di prenderci.
Voi come potete pensare di compiere una sintesi fra queste religioni ? Fate
festa per metà della settimana ? Oppure pensate che ci sia stata
un'evoluzione, e che iddio abbia spostato nei secoli il giorno in cui
fissare la festa ? Oppure che sia un burlone, e che si diverta a fare gli
scherzi ? O semplicemente che abbia imposto un regime di rotazione
settimanale, per poter seguire popoli diversi, in diversi momenti della
settimana ?
Io ho fatto solo un esempio, ma discrepanze tra le varie religioni sono
numerosissime. Come fai a conciliare assieme, cose così diverse, spesso
antitetiche fra di loro ?
Post by Shahruz Rouholfada
Post by Leonardo Broseghini
Comunque, seguendo quello che dici, dovrei valutare se anche Franco, come
Dio, può darmi degli insegnamenti che possano essermi utili.
Si, pensandoci bene, direi di si.
Fai bene, io per esempio faccio lo stesso lavoro di ricerca che fai tu.
Prendo ad esempio Franco e vedo se ha qualcosa da offrire e penso:"Uhm, su
molti argomenti è molto colto." Poi mi accorgo che non c'è niente di
No, non mi riferivo al fatto che fosse molto colto, ma proprio che fosse Dio
in persona. Se accetto che Cristo sia un sesto di Dio per i cristiani, non
vedo come potrei rifiutare un titolo del genere a Franco (bada bene: non sto
scherzando).
Post by Shahruz Rouholfada
Post by Leonardo Broseghini
Perchè credete questo ?
Ti suscita dubbi proprio l'unica cosa che mi sembrava facilmente
accettabile:-)
Non ci siamo capiti ancora :-)
Non ti chiedo perchè credete che dio esista da più o meno anni, ma proprio
perchè pensate che esista.
Insomma, da dove trova fondamento questa vostra convinzione. Qualcuno di voi
lo ha incontrato, vi manda delle e-mail come Franco, oppure lo pensate per
ignoranza (non fraintendermi: ignoranza di come sia nato l'universo/la
vita/i pesci/tutto quanto), e la trovate una comoda spiegazione ?

Ciao, Leo
Shahruz Rouholfada
2003-09-01 19:49:22 UTC
Permalink
Uffa ti avevo scritto una risposta di un'ora e ho perso tutto:-((

Ti ri-rispondo domani e forse mi converrà essere breve stavolta:-)

Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Shahruz Rouholfada
2003-09-02 09:27:32 UTC
Permalink
Post by Leonardo Broseghini
Non ci siamo proprio intesi. Secondo me teologia e religioni sono
praticamente la stessa cosa, quasi sinonimi.
Invece bisogna distinguerle o altrimenti ti lascio teologia=religione ma
devo introdurre il concetto di "fede".
Ecco scelgo questa seconda strada.

All'inizio la religione rivelata è fede e il credente si attiene in tutto
e per tutto poichè i messaggi sono all'avanguardia e la scienza è ben
distante dal capirne le metafore sotto forma di esempi materiali, mentre
non è ancora in grado di valutarne la realtà scientifica(che non
necessariamente deve esistere).
Col tempo l'uomo si evolve anche grazie all'influsso della nuova fede che
spinge al progresso umano e scientifico (vedi arabi che studiano
l'astronomia e la matematica in seguito a intuizioni provenienti dal
Corano). Ad un tratto la scienza pareggia il livello di conoscenza e
subito dopo supera la religione che si mostra ormai inadeguata a
presentare le precedenti metafore in vista di scoperte scientifiche che ne
minano il significato letterale e al contempo mettono in ombra
l'insegnamento allegorico (vedi il Dio che sta in cielo, mentre per me
significa che è irraggiungibile dall'uomo fisicamente).
Si aprono 2 strade o si lascia la religione perchè ormai illogica, o si
trasformano i vari insegnamenti applicando i dogmi che vietano ogni forma
di razionalità ai credenti e cercano di tenere su un'impalcatura che
comincia a fare più danni che cose utili anche perchè i problemi
dell'umanità cambiano col tempo e la religione ha sempre mete ben precise
e limitate nel tempo. Quindi si passa dalla "fede" alla "religione" dove i
teologi (che sono la rovina dell'umanità in ogni epoca) raccolgono un
gruppo di fedeli per dominarli e impedire loro di attingere direttamente
agli Scritti, inoltre le interpretazioni estenuanti finiscono per
snaturare il messaggio originale; ecco perchè poi succedono tutte quelle
cose assurde come le crociate o i kamikaze islamici che nulla hanno in
comune con l'Islam del Corano.
Post by Leonardo Broseghini
Oppure pensate che ci sia stata
un'evoluzione, e che iddio abbia spostato nei secoli il giorno in cui
fissare la festa ?
La risposta è semplice, ogni volta che la fede si tramutava in "religione"
era perchè i tempi erano maturi ad accogliere una nuova fede in grado di
rispondere alle esigenze materiali e spirituali dell'uomo. Chi aderiva
alla nuova fede doveva compiere un taglio netto col passato allo scopo di
distinguersi dai suoi concittadini; un modo era applicare piccole leggi
diverse come quella del giorno festivo settimanale, in realtà ha poca
importanza ma è un atto di sottomissione e inoltre una prova da superare.
Devi sapere che ogni volta che il giorno è stato cambiato molti nuovi
credenti hanno abbandonato la neonata fede per problemi davvero
superficiali mentre in realtà dovevano essere saldi.
Noi Bahà'ì non abbiamo un giorno festivo fisso, probabile che ne verrà
stabilito uno in futuro democraticamente con tutti gli abitanti della
terra quando saremo di più.
Ogni religione porta delle leggi sociali che vengono cambiate di volta in
volta proprio perchè è l'uomo che cambia avendole messe in pratica, dunque
in quest'ottica non sono più contraddizioni. Per esempio un tempo era
legge religiosa andare in giro col bastone per scavare fosse in cui
defecare, oggi non lo si fa più e non lo fa neanche il credente in quella
religione (arbitrariamente imho), però le religioni successive non hanno
confermato questa regola e decisamente direi che non serve più con le
norme sanitarie odierne in occidente.

La risposta alla tua domanda è che a seconda del periodo storico ognuna di
quelle 3 fedi è stata la scelta giusta perchè ognuna veniva a risolvere i
problemi del suo tempo fino alla data in cui finiva il suo ciclo vitale.
Questo non vuol dire che se tu abbracciassi una qualunque di quelle fedi e
le studiassi non riusciresti a trovare il successore di ognuna; del resto
ogni fede ha una serie di scritti mirati a far riconoscere il loro
promesso e se lo farai anche se non arrivi all'ultimissima di certo
saresti meritevole agli occhi di Dio.
Post by Leonardo Broseghini
Se accetto che Cristo sia un sesto di Dio per i cristiani, non
vedo come potrei rifiutare un titolo del genere a Franco (bada bene: non sto
scherzando).
Le religioni tradizionali (che si perdono nella notte dei tempi) hanno dei
Fondatori con caratteri comuni: sono Uomini carismatici; hanno un libro
della rivelazione; sono annunciati da Uno prima di Loro; annunciano Uno
dopo di Loro. Da un punto di vista storico sono sempre persone che vivono
in povertà e ricevono persecuzioni violentissime e in vita scarso
successo, ma dopo morti trionfano e da loro sorgono sempre delle grandi
civiltà. Nota che pure molti imperatori hanno avuto enormi poteri ma sono
stati presto dimenticati mentre oggi 1 miliardo di persone vive in nome di
un Falegname e un altro miliardo in nome di un Commerciante arabo.
Post by Leonardo Broseghini
Non ci siamo capiti ancora :-)
Non ti chiedo perchè credete che dio esista da più o meno anni, ma proprio
perchè pensate che esista.
Imho, ci sono dei motivi razionali, per esempio io credo nella non
casualità degli eventi, cioè ogni cosa è causata da un'altra.
Io passo per una serie di cause concatenate, se vuoi una catena senza fine
in cui c'è una causa prima che è Dio.
Motivi più personali sono il progetto storico dell'uomo e lo svilupparsi
delle civiltà secondo un certo andamento in cui le religioni agiscono
sempre allo stesso modo e con gli stessi risultati, ma anche declini che
vengono sostituiti da altre fedi che portano a nuovi successi.
Infine c'è il lato pratico, e vedo che le leggi religiose hanno sempre
avuto finalità pratiche molto utili e col senno di poi condivisibili
(prima di essere rimaneggiate di volta in volta). Questo mi fa supporre
che possa esistere un Dio poichè ci sono degli aspetti che vanno oltre
alla normale intelligenza umana nel condurre gli eventi.
Post by Leonardo Broseghini
Qualcuno di voi
lo ha incontrato,
Questa è una bella fregatura credimi, perchè se un cristiano può supporre
di vedere Dio nell'altro mondo, io Bahà'ì ho la certezza che nell'altro
mondo Dio non ci sia perchè questo mondo e l'altro sono la stessa cosa e
Dio ne è fuori.
In altre parole per me un può rimanere ateo anche dopo morto e dopo aver
visto l'aldilà.
Post by Leonardo Broseghini
ignoranza di come sia nato l'universo/la
vita/i pesci/tutto quanto), e la trovate una comoda spiegazione ?
Non vedo il nesso tra il credere in Dio e spiegare la nascita
dell'universo o il fatto che sia una comoda spiegazione; direi che
ammettere Dio è solo la ragione per cui ci sia l'universo ma non spiega
come sia nato. Il fatto (per ipotesi) che si scopra che 18 miliardi di
anni fa sia nato l'universo tramite contrazioni o esplosioni nucleari
dando origine a ciò che conosciamo mi può risultare accettabile ma anche
fosse non mina il concetto che ho io di creazione da parte di Dio.
Qualsiasi causa si trovi allo sviluppo dell'universo da parte della
scienza sarà cmq stata provocata da Dio in primo luogo, ma per il resto
ateo e credente sono uguali ed entrambi devono studiare la dinamica dei
fatti, mentre la religione si occupa più di ciò che la scienza non può
dire (lo scopo).
Post by Leonardo Broseghini
Ciao, Leo
Ciao e scusa il ritardo:-)
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Shahruz Rouholfada
2003-09-02 15:51:42 UTC
Permalink
Insomma, mi pare di capire che quando abbracci una religione hai una sola
sicurezza: quello che dicono i suoi testi sacri sono solo "metafore", che
prima o poi verranno sbugiardate dalla scienza.
Su questo sio io, sia, credo, Franco, siamo pienamente d'accordo.
Spero però che hai capito il senso di quanto scritto: Franco dice che
siano favole fini a sè stesse e che poi la scienza le falsifica. Io dico
che le "favole" hanno un insegnamento utile per quei tempi proprio a fini
pratici, ma che a causa delle limitazioni degli uomini vengono usate delle
metafore per rendere l'idea al pubblico. In altre parole parlo di
"rivelazione divina progressiva" cioè al crescere della sapienza umana
anche la religione si permette di parlare in modo sempre più complesso e
aderente al vero. La verità nelle cose è una, ma ciò che cambia sono il
grado di percezione che l'uomo acquisisce col tempo.
Post by Shahruz Rouholfada
La risposta è semplice, ogni volta che la fede si tramutava in "religione"
era perchè i tempi erano maturi ad accogliere una nuova fede in grado di
rispondere alle esigenze materiali e spirituali dell'uomo. Chi aderiva
alla nuova fede doveva compiere un taglio netto col passato allo scopo di
distinguersi dai suoi concittadini; un modo era applicare piccole leggi
Una nuova fede, che prima o poi l'intelletto umano riuscirà a sbugiardare.
Bada, tu parli di sbugiardare comprendendo (dimmi se sbaglio) che quanto
detto in precedenza non avesse alcun valore o utilità, invece io ti dicevo
che usando delle metafore materiali (le uniche comprensibili da un uomo
semplice) la religione spiegava dei concetti metafisici nel miglior modo
possibile per l'epoca. Il problema è che alcuni uomini fidandosi
esclusivamente della scienza hanno trovato più comodo negare sia il
fattore letterale (e qui hanno fatto la cosa corretta) ma anche quello
allegorico (e qui a loro evidentemente faceva più comodo così).
Cosa ci si guadagna a passare di cantonata in cantonata ?
Non sono cantonate, ognuna porta il massimo grado di verità intelleggibile
per l'uomo di quel tempo stabilendo un nuovo paradigma per il futuro e lo
scopo della religione è proprio quello di stimolare l'uomo fino a farlo
arrivare al punto in cui essa(religione) sia limitata, a quel punto Dio ne
manda un'altra con altri insegnamenti che al tempo calzano alla perfezione
e l'uomo riprende a crescere ma sempre grazie alla religione in questione
e non per conto suo.
Non ti sembra che tutto ciò sia una forte indicazione che è la religione, la
fede, il/gli dei, ad essere creati dall'uomo (a sua immagine e somiglianza,
e a suo uso e consumo), e non viceversa ?
No se parti osservando che le leggi vengono rivelate in un contesto in cui
l'utilità non era chiara, ma solo con le scoperte future si rendeva
evidente la loro efficacia.
Cmq qui si parla prevalentemente di religioni antiche dove l'uomo era
ignorante e per tutelarsi era costretto a seguire le religioni con fedeltà
assoluta in quanto non poteva capire molte cose. Adesso l'umanità è matura
e non solo la Fede Bahà'ì non usa più le parabole ma anche afferma che la
saggezza di ogni comandamento verrà provata e dunque gli uomini di fede
seguiranno le leggi divine perchè consci molto presto della loro utilità.
Questo è un fattore inedito.
Io pensavo che ognuna di esse avesse pretesa d'eternità. Quindi quando
parlano di fede come entità assoluta (indipendente dal tempo e dallo
spazio), mentono. E perchè allora sul resto dovrebbero dire la verità ?
Io distinguerei come ti ho detto teologia da religione/fede.
Se ascolti il teologo ha tutto l'interesse a farti credere quello che
vuole lui; se tu leggi il suo libro Sacro vedi che le cose differiscono e
di molto. Per il discorso "pretesa d'eternità" è il teologo che lo dice
non è mai la religione anzi la religione dice sempre che deve arrivare un
Promesso a completare (te l'avevo già detto se non sbaglio, bo), ma questi
incidenti si manifestano solitamente quando una religione più recente
(cioè quella promessa)è già sul campo. E' l'uomo di religione che mente di
solito non il suo libro.
Sono condizioni necessarie e sufficienti per poter essere prese in
considerazione dalla vostra religione ?
Cosa dovrebbe fare Franco allora per diventare un Dio credibile ai vostri
occhi ?
Lasciando stare le profezie sull'Avvento di un Promesso che rimandano la
data un po' più avanti di ora, proviamo a fare dei test.
Ha bisogno di un annunciatore ?
Sì, ma lui può benissimo dire chi lo annuncia e dove e ognuno poi può
verificare in tutta sincerità (ci sono sempre personaggi che si dichiarano
e su cui spesso vado a verificare per onestà). Tuttavia anche fosse non si
è mai dichiarato come un Messaggero divino per ora.
Deve scrivere un libro ?
In generale significa che porta degli insegnamenti(che saranno raccolti in
un libro/i), adesso deve aver preso spunto dalla richiesta e sta aprendo
dei 3ad ma di solito diffido da chi non porta non dico concetti
condivisibili, ma presi di sana pianta da altre parti, se così fosse che
senso avrebbe la sua rivelazione?
Mi pare stia scrivendo un libro che dimostri l'inesistenza di Dio.
Dobbiamo
perseguitarlo un pochino ?
Nota, se sarà perseguitato sarà solo perchè le sue idee sono così
rivoluzionarie che alla gente comune darà fastidio.
Per ora riporta le idee per cui Altri furono perseguitati al suo posto...
E questo perchè ? Concordo anch'io sulle cause concatenate, ma mi sembra un
attimino arbitrario metterci dio all'inizio.
Allora iniziamo a tenere per buono il fattore "cause concatenate"; dire
che sia Dio o una qualsiasi altra cosa non aggiunge molto alla
discussione, un giorno si potrebbe scoprire (non credo ma per fare l'es.)
una cosa come causa e per me quello potrebbe diventare Dio, tu potresti
chiamarlo in altra maniera.
Hai notato che il credente non parla quasi per nulla di Dio perchè crede
che esiste ma oltre non si può andare di molto e se ci pensi non serve
neppure perchè non è come sia fatto Dio che interessa il credente ma cosa
Dio vuole che noi facciamo per il nostro stesso bene.
Questa è un'analisi storica che non necessita dell'esistenza di dio per
essere svolta.
Certo, ma non esistono e non esisteranno mai prove nè sull'esistenza di
Dio nè sul suo non esistere, questo sarebbe bene tenerlo a mente.
Il resto sono solo indizi e sensazioni personali che poi portano a delle
convinzioni. Alcuni sono convinti di avere le prove del non esistere di
Dio, da loro punto di vista hanno ragione solo che per me le prove prese
in esame sono macnhevoli e in contrasto con altri fattori per me reali e
accertati per cui direi, sono solo cose soggettive e in effetti se così
non fosse ora saremmo tutti atei senza dubbio.
Questo, come dicevo sopra, non può non indurre a pensare che sono dio e le
religioni ad essere inventati dagli uomini a loro uso e consumo, invece del
viceversa.
Imho no, per i motivi esposti in cima se non sbaglio; del resto ho detto
da qualche parte che uno può restare ateo anche dopo morto perchè Dio non
c'è nell'aldilà e allora siamo al punto di partenza:-)
Questa è un'incomprensione tutta verbale: userò allora una formula diversa.
"La necessità di dio come causa dell'universo".
Ecco, sostituisci con questa l'originale "nascita dell'universo".
Parli da ateo o da agnostico? per capire...
Non c'è molto da aggiungere, l'uomo ha una naturale predisposizione alla
spiritualità, qualcuno riportava la notizia sul lobo di Dio nel cervello.
Si vede che per me è più probabile questa possibilità:-)
Semplicemente per me ogni cosa ha un artefice; ricordo quella storia (mi
pare di un chimico famoso) in cui un tale costruì un modellino
dell'universo e lo mise a casa di un amico ateo di quelli tosti. La
mattina vedendo questo splendido lavoro chiese:"Ma chi ha fatto tale
capolavoro?" E l'amico:"Nessuno si sarà fatto da solo." E allora disse:"Ma
non è possibile!" E quello che aveva realizzato il modellino di nascosto
disse:"Ma tu dici che tutto l'universo che è molto più complesso sia stato
fatto da solo."

Forse siamo abituati a dare per scontato ciò che vediamo da sempre, anche
un televisore o altre invenzioni...

ciao
Shahruz
Ciao, Leo
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Leonardo Broseghini
2003-09-02 16:20:14 UTC
Permalink
Post by Shahruz Rouholfada
Bada, tu parli di sbugiardare comprendendo (dimmi se sbaglio) che quanto
detto in precedenza non avesse alcun valore o utilità, invece io ti dicevo
che usando delle metafore materiali (le uniche comprensibili da un uomo
semplice) la religione spiegava dei concetti metafisici nel miglior modo
possibile per l'epoca.
Perdonami, ma mi sembra decisamente una forzatura. Un dio controto, che si
rivela a pezzi, mischiando regolarmente verità e bugie.
Un'umanità indagatrice, che di volta in volta decide cosa tenere e cosa
scartare di una religione.
Un dio che cambia idea sui comandamenti a seconda del momento storico
(ovvero non è l'uomo che si rifà al volere di dio, ma in un qualche modo
diventa dio ad inseguire l'uomo), una sciarada da risolvere a puntate. Tutto
ciò lo trovo veramente molto bizzarro.
Post by Shahruz Rouholfada
Mi pare stia scrivendo un libro che dimostri l'inesistenza di Dio.
Franco sarebbe il primo Messia a negare l'esistenza di se stesso. Se non
trovi rivoluzionario questo!
Post by Shahruz Rouholfada
Allora iniziamo a tenere per buono il fattore "cause concatenate"; dire
che sia Dio o una qualsiasi altra cosa non aggiunge molto alla
discussione,
Cambia totalmente. ad esempio quando tu parli di Dio come causa prima, di
colpo gli porti attributi non dovuti: una voltà, un'etica, un progetto,
ecc...
Se la causa prima (uso un tipo di linguaggio religioso, tanto per
intenderci) fosse semplicemente la materia inanimata, senza volontà, senza
progetto, tutte le tue speculazioni sulle fedi e sulle religioni verrebbero
a perdere di significato.
Post by Shahruz Rouholfada
ma cosa
Dio vuole che noi facciamo per il nostro stesso bene.
Ecco, vedi ? Tu parli di un dio che "vuole". Ma come fai a sapere che
esiste un dio che "vuole", e che quindi ci manda i suoi messaggeri, le sue
religioni, ecc... ?
Post by Shahruz Rouholfada
Parli da ateo o da agnostico? per capire...
Da ateo, sempre da ateo. Sono convinto che dio non esista esattamente come
sono convinto che non esista babbo natale. Anche se prove dell'inesistenza
di babbo natale faccio fatica a produrle...
Post by Shahruz Rouholfada
Semplicemente per me ogni cosa ha un artefice; ricordo quella storia (mi
pare di un chimico famoso) in cui un tale costruì un modellino
dell'universo e lo mise a casa di un amico ateo di quelli tosti. La
mattina vedendo questo splendido lavoro chiese:"Ma chi ha fatto tale
capolavoro?" E l'amico:"Nessuno si sarà fatto da solo." E allora disse:"Ma
non è possibile!" E quello che aveva realizzato il modellino di nascosto
disse:"Ma tu dici che tutto l'universo che è molto più complesso sia stato
fatto da solo."
Si, c'è un rompipalle cattolico che usa spesso metafore di questo tipo in
questo NG.
La mia risposta in questo caso è che allora il modellino è stato fatto
direttamente da dio. Se l'amico si azzarda invece a rivendicare la paternità
dell'oggetto, la conclusione è che per ogni cosa presente nell'universo, per
quando grande e complessa, sarà sempre possibile trovare una causa terrena,
lasciando perdere esseri immaginari.
La causa esiste sempre, è l'attribuzione a dio che è arbitraria.

Ciao, Leo
Sasaeanna2
2003-09-03 12:38:21 UTC
Permalink
Per Anna: sono giorni che tento di risponderti su vari 3ad ma i messaggi
mi vengono rifiutati automaticamente, sorry:-(
Aspita!
ora esagerano però...mi stanno proteggendo troppo adesso.:-)))
A parte gli scherzi...capita a volte..deve essere qualche "mistero"
usenettiano ;-)


Ciao Shahruz!!
Anna
Shahruz Rouholfada
2003-09-03 14:52:00 UTC
Permalink
Sembra una caccia al tesoro,
Credo proprio che lo sia:-)
continua a non convincermi (a parte il mio
ateismo; voglio dire, non mi convincerebbe nemmeno se fossi teista).
E' normale che ti risulti un po' strano, del resto non ne avevi mai
sentito parlare prima, probabilmente se ti parlassi di aspetti più terra
terra della fede Bahà'ì la accuseresti di non essere nemmeno una religione
(come capita talvolta da parte di "credenti")poichè è idea comune che la
religione sia fatta in un certo modo con determinati scopi.
Un'altra curiosità: nella tua teologia (è comunque una teologia, visto che
descrivi dio, le sue azioni e le motivazioni che lo guidano) è prevista
qualcosa di simile alla Salvezza ?
Se intendi la vita dopo la morte fisica, la risposta è sì.
Ma ci sono parecchie differenze rispetto al passato; intanto per noi
l'altro mondo e questo mondo sono la stessa cosa, così come un bambino nel
grembo materno è già in questo mondo e noi nati per lui(feto) siamo
equivalenti agli spiriti, e il mondo della materia equivale all'aldilà.
Se ti riferivi al concetto di premio e punizione, viene spiegato come non
sia Dio che giudica le azioni e premia o punisce l'uomo, ma sia l'uomo che
giudica da sè stesso il suo operato, poichè dopo morto gli sarà edotta la
capacità di valutare in maniera imparziale rivedendo tutta la propria vita.
Per il concetto di inferno e paradiso, per noi esiste un unico mondo in
cui ogni anima raggiunge un livello più o meno elevato a seconda del suo
stadio di purezza, chi sarà più in "alto" vivrà una condizione migliore
naturalmente, ma non esiste una dannazione eterna. Lo scopo di Dio è
garantire il progresso spirituale ininterrotto dell'anima umana, per fare
ciò ha creato il mondo in cui le prove aiutano a svilupparci nella nostra
natura spirituale; agire bene in questa vita significa semplicemente
partire nel modo giusto nella prossima; ma chi qui non si sarà dato da
fare sarà come un handicappato di là, dunque potrà vivere e svilupparsi
pure lui ma farà più fatica degli altri.
Cmq non esiste un paradiso in cui c'è Dio e la gente viene beata, ma anche
lì si lavorerà per raggiungere vette più alte, come? Per esempio aiutando
quelli che sono ancora qui:-)
Probabilmente non ho capito cosa intendevi. Pensavo che tu compissi una
specie di sintesi fra le religioni.
Infatti non lo facciamo ma le prendiamo come punto di partenza per andare
oltre.
Ora invece mi sembra di capire che tu
consideri valida sempre l'ultima apparsa sul piano temporale, mentre le
altre ti limiti a giustificarle storicamente.
In un certo senso è così, anche se poi c'entra sempre la responsabilità e
l'opportunità per cui un'uomo ha potuto o meno conoscere una nuova fede, e
dunque se non gli è stato possibile Dio ne terrà conto; perchè ciò che
conta non è l'azione in sè ma la potenzialità con cui uno la compie
secondo le sue possibilità personali.
"Motore immobile".
Spiegami allora com'è dio alla luce della tua religiosità moderna. Così
magari mi svecchio un poco anch'io :-)
Rivelazione progressiva: questo riassume tutto e ti fa capire perchè
religione antica e uomo attuale non funzionano. Quando la religione
invecchia all'uomo rimangono 2 strade, o l'ateismo o il
dogmatismo/superstizione.
Trovo bizzarro anche il fatto che la validità spirituale di una religione
sia legata al fatto d'ottenere influenze pratiche nella vita della gente.
Questo perchè si suppone che una religione rivelata da un Dio che sa
tutto, riveli anche delle leggi che siano utili e funzionali alla vita
pratica, altrimenti non serve a nulla questa stessa religione o come
minimo quel dio non è onnisciente. E' solo questo il motivo che porta ai
"ripensamenti" divini, se una legge oggi non serve più lo stato la abroga
o la modifica, no?
vuoi dire che se Cristo non avesse trovato adepti pronti a seguirlo, il
cristianesimo non sarebbe entrato nel novero delle religioni significative
dal tuo punto di vista.
No, avrebbe significato che Cristo era un falso profeta e la Sua influenza
col mondo scadente. Ma il mio punto di vista è leggermente diverso:
essendo Cristo un Messaggero divino, pur essendo umile di origini e senza
padre (o cmq di dubbia origine per il popolo), è cmq riuscito nel Suo
scopo e nessuno ha potuto opporsi a distanza di secoli. Adesso posso pure
analizzare i Suoi insegnamenti e dire che sono validi nell'atto pratico,
ma proprio perchè validi sono stati riconosciuti nei secoli successivi(è
tutto collegato).
Quanto a Franco, io credo che se s'imponesse una religione il cui dio
professa l'ateismo, le influenze pratiche sarebbero devastanti: prova tu a
convincere i seguaci ad uccidere la gente, nel nome di un dio che non
esiste, in cambio di un paradiso altrettanto immaginario!
Eppure ci sono state ideologie politiche che proprio lo scorso secolo
hanno fatto questo: erano idee atee con il loro leader e non promettevano
nessuna vita dopo la morte, ma hanno raccolto milioni di persone e fatto
diverse dittature (in parte ci sono ancora ma sembra che il processo sia
in declino)e ucciso decine di milioni di persone.

Ad ogni modo ci sono già "religioni" atee al giorno d'oggi, che si basano
sulla scienza, naturalmente per quello che ho potuto le ho analizzate e
tratto le mie conclusioni, ti lascio fare altrettanto liberamente:-)
Ed allora ti rinnovo la domanda: su che basi affermi che esiste una Causa
prima intelligente, se addirittura per te questo viene ancora prima della
religione ?
Io apro gli occhi e vedo distese di cose di qualunque genere. Stop.
Per me è sufficiente a far pendere l'ago della bilancia tanto quanto mi
serve per iniziare a studiare una qualunque religione, poi dopo lo studio
vengo a conoscenza che Dio ci imprime nell'anima le basi con cui noi
saremo propensi a cercarLo e riconoscerLo.
1) dio non è necessario dal punto di vista razionale
2) per te viene prima della religione, quindi non puoi arrivare a credere in
dio per fede
3) allora, da dove salta fuori ?
Allora, dici che non è necessario in via razionale però ammetti che esiste
l'idea di Dio, quindi i casi sono 2: o non è necessaria e ce la rivela
Lui stesso, oppure a qualcuno viene in mente e io posso essere tra questi
senza ostacoli:-)
Quello che ti chiedevo erano le motivazioni: riguardo al mio essere ateo ne
ho a bizzeffe, riguardo al teismo dei seguaci delle religioni rivelate è la
fiducia che si ripone in altri (il catechista, i genitori, il Libro,
ecc...), per te cos'è ?
Le stesse cose che a te inducono a non credere sono le mie prove
migliori...come il fatto di esistere, visto che non c'è neppure nulla che
mi possa escludere l'idea della creazione e di una intelligenza superiore.
In secondo luogo posso dire che per ognuno è diverso, per esempio a me
colpiscono molto le profezie ma sebbene possa essere una cosa da poco
conto "per me" sono prove concrete; altri esempi il defunto Alessandro
Bausani, noto islamista del panorama italiano, era ateo al 100% e divenne
credente durante lo studio del Corano, cioè riteneva quella la Parola
divina e non di un essere umano, infine divenne anche Bahà'ì.
Stai facendo un ragionamento circolare: non puoi spiegare il fatto che
reputi valide le religioni perchè esiste dio, l'esistenza di dio con il
riconoscimento di un Messaggero, l'attesa del Messaggero col fatto che così
dicono le religioni !
Da dove parti, e perchè ?
vedi sopra
1) Non è detto che Babbo Natale sia di questo mondo
allora potremmo ridefinire parzialmente Dio dicendo:"E' Dio l'insieme
delle cose non di questo universo tra cui Babbo Natale.
2) La dimostrazione dell'esistenza di Babbo Natale porterebbe sconvolgimenti
nella vita di tutti. Ad esempio, potrebbe bastare attendere fino al 25
dicembre, per risolvere il problema della fame nel mondo.
Certo sarebbe sconvolgente in questo caso, ma l'influenza dovrebbe esserci
ugualmente anche se la dimostrazione della esistenza non ci fosse.
Trovo che l'unica posizione valida oggettivamente sia l'agnosticismo.
Perchè ? Vuoi dire (uso gli argomenti di Franco, in questo non sbaglia) che
l'unica posizione valida oggettivamente nei confronti dell'esistenza di
Babbo Natale sia l'agnosticismo ? Cioè se affermo che Babbo Natale non
esiste, compio un azzardo, ed esprimo solo una posizione personale ?
Se ragioni in questi termini puoi fare richiesta di dimostrazione per
tutto visto che ritieni Babbo Natale un punto cardine dell'universo, ma
quanto mi pare di capire è che la conoscenza di Babbo Natale passi da
genitori in figli con la consapevolezza che sia una invenzione
tramandata;non sarebbe la stessa cosa mettere in dubbio l'esistenza del
mostro di Lockness per fare un esempio, perchè chi dice di averlo visto
non è detto sappia sia un'invenzione, mentre chi racconta di Babbo Natale
ai figli è certo della bugia che dice.
Cmq se per te una cosa è importante fai bene a valutarla, ma sei tu a fare
la scelta di quello che ti interessa, a me personalmente interessa capire
il senso dell'esistenza e Dio mi serve per arrivarci o meno, altre cose le
lascio lì mica sono costretto a sapere tutto.
Se il "fare" assume due significati diversi ("plasmare" e "creare"), non lo
puoi utilizzare in maniera intercambiabile.
Ho capito cosa vuoi dire, ma resta sempre la questione che io mi interrogo
fin dove le spiegazioni non mi lasciano pienamente soddisfatto. Per me non
è sufficiente, perchè significa guardare il problema solo in un campo
d'esistenza ridotto.
No, questo non posso accettarlo.
L'onere della prova spetta sempre a chi propone, non a chi nega.
Veramente l'errore ateo è quello di pretendere che ci sia qualcuno che gli
dimostri qualcosa, nessuno ha dimostrato niente a me e se credo è un mio
impegno nella ricerca. Tu puoi fare lo stesso ma sbagli se pensi che ci
sarà qualcuno che ti debba convincere, allora significa che stai delegando
qualcosa che è tuo compito. Non vedi che evidenzio sempre le cose che a me
convincono ma premettendo che a te non importerà nulla?
Non lo faccio perchè ti reputo incapace di capire ma solo perchè non ti
conosco e ogni credente crede per ragioni differenti, solo se avessi la
certezza che fossimo identici potrei avere motivo di spiegarti nel
dettaglio quando e cosa mi ha fatto credere.
Di certo so che ognuno ha i mezzi per farlo, il come va fuori dalle mie
possibilità.
Quindi il credente arbitrariamente mette Dio come causa, l'ateo (in attesa
di prove convincenti) lo nega.
Mettiamola in modo un po' più indecoroso:-)
nessuno ha prove ma uno crede e l'altro nega, siamo entrambi arbitrari
solo l'agnostico non lo è perchè tu puoi non credere solo fino a quando
nessuno parla di Dio, nel momento in cui uno qualunque lo fa devi prendere
posizione e sebbene non ti piaccia l'idea, se giudichi senza prove (e non
ce ne sono)sei arbitrario. Si parla anche di rischio della scelta.
Si giudica su tutto o si è può anche applicare l'agnosticismo in molte
cose, io posso rifiutare il tuo piombo che diventa oro e così ci perdo un
sacco di soldi, ma sebbene tu non me l'abbia dimostrato il peso della
scelta è stato solo mio ed era arbitrario indipendentemente dalle
probabilità in gioco.

Ma come dicevo gli stessi elementi con cui tu sei ateo io sono spinto a
credere.
Ciao, Leo
Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Leonardo Broseghini
2003-09-04 14:36:15 UTC
Permalink
Post by Shahruz Rouholfada
Ma ci sono parecchie differenze rispetto al passato; intanto per noi
l'altro mondo e questo mondo sono la stessa cosa, così come un bambino nel
grembo materno è già in questo mondo e noi nati per lui(feto) siamo
equivalenti agli spiriti, e il mondo della materia equivale all'aldilà.
Se ti riferivi al concetto di premio e punizione, viene spiegato come non
sia Dio che giudica le azioni e premia o punisce l'uomo, ma sia l'uomo che
giudica da sè stesso il suo operato, poichè dopo morto gli sarà edotta la
Interessante. Ma continua a rimanermi oscuro un aspetto. Tu dici "per noi",
indicando poi tutto un insieme di avvenimenti e di situazioni, ma questo
"per voi" da dove deriva ? Chi te l'ha detto (o dove l'hai letto) ?
Post by Shahruz Rouholfada
In un certo senso è così, anche se poi c'entra sempre la responsabilità e
l'opportunità per cui un'uomo ha potuto o meno conoscere una nuova fede, e
dunque se non gli è stato possibile Dio ne terrà conto; perchè ciò che
conta non è l'azione in sè ma la potenzialità con cui uno la compie
secondo le sue possibilità personali.
Se scartate religioni minime come quella di babbo natale, o quella di
dio-Franco, qual'è l'ultima che "tenete buona" (e che quindi più dovrebbe
essere adatta ai nostri tempi e alla nostra intelligenza, mi pare di capire)
?
Post by Shahruz Rouholfada
Ed allora ti rinnovo la domanda: su che basi affermi che esiste una Causa
prima intelligente, se addirittura per te questo viene ancora prima della
religione ?
Io apro gli occhi e vedo distese di cose di qualunque genere. Stop.
E' proprio questo il punto, lo "Stop". Tu dio, la causa prima intelligente,
non la vedi, non la senti, nessuno (di affidabile) può garantirti che
esista. Perchè allora consideri che esista questo dio, piuttosto che un
"universo intelligente", piuttosto che un "pool" di dei, o chissà quale
altra diavoleria ?
Post by Shahruz Rouholfada
Allora, dici che non è necessario in via razionale però ammetti che esiste
l'idea di Dio, quindi i casi sono 2: o non è necessaria e ce la rivela
Lui stesso, oppure a qualcuno viene in mente e io posso essere tra questi
senza ostacoli:-)
E' vera la seconda: dio esiste solo nella tua mente. Quello che continuo a
non capire è come il fatto di averlo immaginato, ti possa far pensare che
esista davvero. Anch'io posso pensare a Babbo Natale........
Post by Shahruz Rouholfada
Le stesse cose che a te inducono a non credere sono le mie prove
migliori...come il fatto di esistere, visto che non c'è neppure nulla che
mi possa escludere l'idea della creazione e di una intelligenza superiore.
Non è una condizione sufficiente. Se è per questo non c'è nulla che ti possa
escludere l'idea che dio non esista, o che tutti noi siamo solo un pensiero
nella testa di un marziano, o che i topi stiano facendo degli esperimenti
genetici su di noi....
Ti serve una prova positiva, per poter sostenere una cosa così importante e
dettagliata, come l'esistenza di un creatore intelligente, che crea le
religioni tarandole di volta in volta a seconda delle nostre capacità,
ecc...
Post by Shahruz Rouholfada
In secondo luogo posso dire che per ognuno è diverso, per esempio a me
colpiscono molto le profezie ma sebbene possa essere una cosa da poco
conto "per me" sono prove concrete
Mi stai dicendo che tutta la fiducia che riponi nella tua religione poggia
sulle "profezie" ?!?
Post by Shahruz Rouholfada
1) Non è detto che Babbo Natale sia di questo mondo
allora potremmo ridefinire parzialmente Dio dicendo:"E' Dio l'insieme
delle cose non di questo universo tra cui Babbo Natale.
E se Babbo Natale fosse stupido ? Tu di Dio dai caratteristiche ben precise,
non ti limiti a dire: "è dio tutto quello che non conosco".
Post by Shahruz Rouholfada
Certo sarebbe sconvolgente in questo caso, ma l'influenza dovrebbe esserci
ugualmente anche se la dimostrazione della esistenza non ci fosse.
Questo cozza decisamente con quanto hai detto a proposito del dio-Franco e
del dio-Cristo.
Allora decidiamoci, perchè una religione sia credibile dev'essere popolare,
o no ? Per quello che riguarda i miracoli non è un problema, qualsiasi
Silvan è in grado di compierli.
Post by Shahruz Rouholfada
Se ragioni in questi termini puoi fare richiesta di dimostrazione per
tutto visto che ritieni Babbo Natale un punto cardine dell'universo,
Ovviamente si. Qualsiasi cosa deve poter essere ricondotta alla ragione
Post by Shahruz Rouholfada
Veramente l'errore ateo è quello di pretendere che ci sia qualcuno che gli
dimostri qualcosa, nessuno ha dimostrato niente a me e se credo è un mio
impegno nella ricerca.
L'errore dell'ateo è quello di ritenere che le verità siano universali, che
cioè non possa essere contemporaneamente vera una cosa per te, e falsa per
me: se dio esiste, hai ragione tu e torto io, se dio non esiste ho ragione
io, e torto tu.
Questo significa che siamo in grado, reciprocamente, di parlarci, di
comunicare, di dare le nostre dimostrazioni.


Ciao, Leo
Asdrubale
2003-08-31 17:01:17 UTC
Permalink
E intanto? Fai qualcosa oltre a prendertela con ciò che non esiste o con chi
al Nulla si aggrappa? O fai proprio NULLA come i credenti in un dio
altro..cioè NULLA? :-)
Sasaeanna : guarda che il dio franco ti ha spiegato che il NULLA non
esiste.

Energia , materia , universo olografico, insomma qualcosa che è sempre stato
e sempre sarà .

Poi, spiegare cos'è l'universo o cos'è una particella subatomica è la stessa
identica cosa.
Sasaeanna2
2003-08-31 17:09:52 UTC
Permalink
Post by Asdrubale
Poi, spiegare cos'è l'universo o cos'è una particella subatomica è la stessa
identica cosa.
E certo che non esiste! Infatti il Dio delle ideologie religiose..il Dio
creatore ecc..ecc.. è il Nulla!
Però gli hanno dato potere di annullamento su molti...e Franco non fa che
prendersela con il Nulla..mentre chi non si annulla dovrebbe sapere di
esserCI.

Mi spiego?
Sasaeanna2
2003-08-31 17:22:41 UTC
Permalink
Cioè un conto è il cazzo che vedi e tocchi altro è quello che immagini.
Quindi ci sono due livelli di realtà. Uno è quello del cazzo che immagini
e
l'altro è quello del cazzo che tocchi.
Tu hai presente uno che come tutti i capi religiosi è un povero alienato?
Pronto a tutto pur di pavoneggiarsi sugli altri..ma che in realtà è solo un
povero impotente intellettualmente?
Ecco guardati allo speccio e vediti..ti ho fatto il ritratto.
Sei identico a loro..un idiota vanaglorioso..che sta rosicando perchè vede
che c'è chi non si sottomette alla sua deficienza.
Poi che vorresti fare? Proprio come altri qui ben protetti da un computer?
Ma va a curarti maniaco idiota!
Ma quanto sei fesso!

Il resto è solo perchè in realtà sei un perdente e che crede di vincere
qualcosa di illusorio..praticamente un povero alienato pauroso che ha una
fifa tremenda di un confronto intellettuale..quando vede che questo fa luce
su ciò che il tuo imbecille modo di essere impone.
Dio
2003-08-31 17:27:53 UTC
Permalink
Sasaeanna2 ha scritto nel messaggio ...
CUT

Ora non esagerare, lo so che devi fare finta per non far venire i sospetti
per questa sera!

Ne parliamo stasera di persona.

Ciao bella
Franco
Woodridge
2003-09-02 23:59:33 UTC
Permalink
...guarda che il dio franco ti ha spiegato che il NULLA non esiste.
Energia , materia , universo olografico, insomma qualcosa che è sempre stato
e sempre sarà.
Complimenti a entrambi, allora: ne sapete piu' dei cosmologi e degli
astrofisici!

Saluti

Woodridge
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
ricky
2003-08-31 19:21:19 UTC
Permalink
Post by Shahruz Rouholfada
Ora Franco avrà l'onore di spiegare in modo convincente il perchè esista
un'universo piuttosto che il nulla, se non ci riuscirà avrà perso.
Non significa granché come domanda. Si osserva che l'universo esiste, è un
postulato, ovvio tra l'altro. Bisogna sempre partire da un postulato. Il
religioso pensa forse di cavarsela dicendo "esiste perché l'ha creato Dio"?
No, perché alla domanda "Perché Dio esiste?" non saprebbe rispondere e
sarebbe costretto anche lui, come chiunque altro, a postulare almeno
qualcosa.
Il Dentista
2003-09-01 13:46:05 UTC
Permalink
"Shahruz Rouholfada" ha scritto ...
Post by Shahruz Rouholfada
Ora Franco avrà l'onore di spiegare in modo convincente il perchè esista
un'universo piuttosto che il nulla,
Quale evento cosmologico ti suggerisce che dovrebbe esserci il nulla
piuttosto che l'Universo? Solo un evento simile potrebbe giustificare la
questione da te proposta.

Saluti,
Il Dentista
Asdrubale
2003-09-01 19:18:50 UTC
Permalink
Post by Il Dentista
Quale evento cosmologico ti suggerisce che dovrebbe esserci il nulla
piuttosto che l'Universo?
Nessuno e inoltre nego anche l'esistenza del nulla in un qualsiasi istante
dell'universo proprio per fede.
Sul perchè abbia fatto una domanda simile leggi pure la risposta a ricky
su questo stesso 3ad:-)
A dottrina mi hanno insegnato che dio ha creato dal "nulla" .

Ora se "lui" c'era già, come poteva esserci il "nulla" ?
Shahruz Rouholfada
2003-09-01 20:03:09 UTC
Permalink
Post by Asdrubale
A dottrina mi hanno insegnato che dio ha creato dal "nulla" .
Ora se "lui" c'era già, come poteva esserci il "nulla" ?
A me lo chiedi???

Che non credo neppure a quello che mi dici:-)

Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Il Dentista
2003-09-02 13:35:19 UTC
Permalink
"Shahruz Rouholfada" ha scritto ...
Per esempio negli anni '50 si sviluppa la teoria del big bang, ma nel 1868
Bahà'u'llàh parlava di creazione dell'universo in modi decisamente più
simili alle teorie moderne che non a quelle metaforiche della bibbia.
Quello che ho intuito dal tuo discorso è che, in parole povere e semplici,
tu credi che Bahà avesse poteri diciamo soprannaturali perchè avrebbe
azzeccato qualcosa che la scienza ha dimostrato vero solo dopo? Con la
religione allora tu vorresti solo anticipare i tempi della conoscenza?


Saluti,
Il Dentista
Shahruz Rouholfada
2003-09-02 15:14:03 UTC
Permalink
Post by Il Dentista
Quello che ho intuito dal tuo discorso è che, in parole povere e semplici,
tu credi che Bahà avesse poteri diciamo soprannaturali perchè avrebbe
azzeccato qualcosa che la scienza ha dimostrato vero solo dopo? Con la
religione allora tu vorresti solo anticipare i tempi della conoscenza?
Sono tanti fattori che mi fanno credere, ora ne hai esposto uno; ci sono
anche le leggi che applicate procurano un progresso dello spirito già qui
in questo mondo; poi ci sono le profezie che ha fatto che si sono avverate
o si avverano tutt'ora; ci sono le profezie che imho dicono con chiarezza
ormai che Lui sarebbe venuto in determinati modi e qui i dettagli sono
sull'ordine delle migliaia. Tutto questo unito alla predisposizione
naturale di credere in una Causa prima e di conseguenza dire:"se c'è
davvero una Causa prima allora per me Bahà è l'inviato della Causa prima".
(ora su 2 piedi mi vengono in mente queste ragioni

Cmq no, la religione non è solo un qualcosa che anticipa, anche perchè lo
fa solo in limitati casi magari proprio per rispondere alle richieste di
alcune persone dell'epoca (magari preti di altre religioni per dire).
La conoscenza scientifica può svilupparsi senza bisogno di anticipazioni
anche perchè le influenze (le intuizioni) nel sapere avvengono in molti
modi non visibili ad occhio nudo; la cosa che conta nella religione è
fornire un progetto per risolvere i problemi sociali dell'epoca e come
conseguenza ottenere maggiore sviluppo sia materiale per poi raggiungere
quello intellettuale e di conseguenza quello spirituale.
Il problema di oggi è la disunità dell'uomo, risolto questo si
risolveranno anche gli altri problemi come conseguenze dalla mancanza di
unità.
Post by Il Dentista
Saluti,
Il Dentista
Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Il Dentista
2003-09-03 07:16:43 UTC
Permalink
"Shahruz Rouholfada" ha scritto ...
Post by Shahruz Rouholfada
Sono tanti fattori che mi fanno credere, ora ne hai esposto uno;
E allora cosa sapresti tu di scientifico che la scienza attuale non conosce?


ci sono
Post by Shahruz Rouholfada
anche le leggi che applicate procurano un progresso dello spirito già qui
in questo mondo;
Per verificare questo dovrei osservare lo spirito.
Post by Shahruz Rouholfada
poi ci sono le profezie che ha fatto che si sono avverate
No, non ci credo. Sono convinto che non sapresti documentarlo in maniera
inequivocabile. Probabilmente a te fa piacere leggere ciò che non è scritto.
Post by Shahruz Rouholfada
o si avverano tutt'ora; ci sono le profezie che imho dicono con chiarezza
ormai che Lui sarebbe venuto in determinati modi e qui i dettagli sono
sull'ordine delle migliaia. Tutto questo unito alla predisposizione
naturale di credere
Mah, non ci credo che ci siano i credenti per natura.


in una Causa prima e di conseguenza dire:"se c'è
Post by Shahruz Rouholfada
davvero una Causa prima allora per me Bahà è l'inviato della Causa prima".
(ora su 2 piedi mi vengono in mente queste ragioni
Cmq no, la religione non è solo un qualcosa che anticipa, anche perchè lo
fa solo in limitati casi magari proprio per rispondere alle richieste di
alcune persone dell'epoca (magari preti di altre religioni per dire).
La conoscenza scientifica può svilupparsi senza bisogno di anticipazioni
anche perchè le influenze (le intuizioni) nel sapere avvengono in molti
modi non visibili ad occhio nudo; la cosa che conta nella religione è
fornire un progetto per risolvere i problemi sociali dell'epoca e come
conseguenza ottenere maggiore sviluppo sia materiale per poi raggiungere
quello intellettuale e di conseguenza quello spirituale.
Il problema di oggi è la disunità dell'uomo, risolto questo si
risolveranno anche gli altri problemi come conseguenze dalla mancanza di
unità.
Per ora le religioni sono state solo causa di disunità, guerre e violenze.
I fatti non sarebbero dalla tua parte.

Saluti,
Il Dentista
Shahruz Rouholfada
2003-09-03 08:32:42 UTC
Permalink
Post by Il Dentista
E allora cosa sapresti tu di scientifico che la scienza attuale non conosce?
Ti faccio un paio d'esempi, cmq si trattano di cose che la scienza non
dimostra per ovvie ragioni ma la domanda l'hai fatta tu per cui sai cosa
chiedi:-)
A parte il discorso sull'universo che è eterno, mentre mi pare si stia
ancora discutendo sui miliardi di anni che avrebbe; la questione del rame
che si trasforma in oro nelle miniere in un tempo di 70 anni ma che in
futuro sarà fatto in un attimo in laboratorio e quindi conseguente
svalutazione dell'oro; l'affermazione che tutte le malattie fisiche
nascono da problemi spirituali (qua già c'è chi lo sta scoprendo cmq).
ce ne sono di sicuro molte altre ma non ho ancora modo di leggere tutti i
Testi.

In passato si parlava anche dell'energia esiziale contenuta nella materia;
strumenti di comunicazione che collegano il mondo in temporeale tramite
materiale proveniente dalla polvere...ma queste ormai sono state scoperte
da un pezzo.
Post by Il Dentista
Per verificare questo dovrei osservare lo spirito.
Certo lo puoi fare senza conseguenze, ci sono riusciti anche amici
nostri(per loro ammissione) pur restando tutt'ora atei, può farlo chiunque.
Post by Il Dentista
No, non ci credo. Sono convinto che non sapresti documentarlo in maniera
inequivocabile. Probabilmente a te fa piacere leggere ciò che non è scritto.
C'è un libro che si chiama :"Gli inviti del Signore degli Eserciti" in cui
sono raccolte tutte le Lettere che Bahà'u'llàh ha scritto ai regnanti
contemporanei del mondo (più che altro europei, impero ottomano, russo)e
anche al papa Pio IX (oltre che altri gruppi religiosi o governanti. In
queste lettere scritte tra il 1863 e il 68, Bahà'u'llàh scrive della Sua
missione agli imperatori e a molti di loro prescrive la fine se non
avessero cambiato registro, nonostante fossero all'apice del successo, e
appunto a chi non ha cambiato stile Bahà ha riscritto. Ad alcuni che
sarebbero stati uccisi ammazzati c'è proprio la distinta, e infatti tutte
le passate dinastie europee e mediorientali sono state spazzate via come
diceva. Alla regina Vittoria di Inghilterra ha preannunciato un lungo e
prosperoso regno per le sue lodevoli scelte di eliminare la schiavitù e
definire il lavoro minorile entro certi limiti; la regina di Inghilterra è
stata l'unica ad aver accolto il messaggio positivamente(forse perchè si
parlava bene di lei a differenza degli altri re) e oggi la sua è l'unica
famiglia che sia ancora al trono senza essere stata spodestata o
massacrata dal popolo. Persino il papa è stato spodestato dal suo ruolo di
capo quasi assoluto dei cristiani e limitato nel Vaticano da lì in poi.

Ti ho fatto questo esempio perchè lasciava scarso spazio alle
interpretazioni. Poi c'è il figlio Abdu'l-Bahà che prima di morire nel
1921 annunciava un secondo conflitto mondiale più sanguinoso del
precedente, e infine preannunciava la guerra nei balcani che c'è stata da
poco, scrivendo una tavola apposita da leggere in quel periodo.

Il libro che ti ho indicato rimane un valido esempio cmq, oltre che
documentato.
Post by Il Dentista
Mah, non ci credo che ci siano i credenti per natura.
No, non ci sono i credenti per natura, ho detto che tutti siamo
predisposti a credere ma c'è chi lo fa di più e chi di meno.
Post by Il Dentista
Per ora le religioni sono state solo causa di disunità, guerre e violenze.
I fatti non sarebbero dalla tua parte.
Non sono se li esamini dal punto di vista che segue l'uomo medio, quello
che considera le religioni assolute. Se noti i miei post degli ultimi
giorni è probabile che si tratti della rivelazione progressiva o
differenza tra fede e religione e la cosa ti chiarirebbe tutto meglio.

In sintesi: la religione non è eterna, vale per un tempo limitato, oltre è
giusto abbandonarla, chi non lo fa diventa violento e causa le guerre che
dici tu, ma il piano divino prevede numerose religioni in sequenza che
fanno staffetta.
In sostanza i difetti che imputi alla religione sono quelli della
religione "fuori legge" per usare termini tipo quelli delle commissioni:-)

Parlavi poi di disunità.

C'era un tempo in cui le famiglie non esistevano nemmeno, poi col tempo si
sono sviluppate culture che le hanno favorite; ci spostiamo di alcuni anni
e vediamo il sorgere di tribù - villaggi - città e anche città stato in
una sorta di processo senza fine.
Ma neppure col cristianesimo abbiamo assistito all'UNIONE che è avvenuta
con la nascita dell'Islam; la religione musulmana ha unito intere tribù di
popoli guerrieri in una Nazione. Questo più che disunire è un lamapante
esempio di unità. Le guerre nascono nel passato quando le due culture
crescevano a tal punto da trovarsi a contatto, e fammelo dire non è che
servisse avere la religione per farsi guerra per un pezzo di terra.
Ad ogni modo mentre in passato c'erano per lo meno migliaia di gruppi e
religioni diverse, oggi già la maggior parte del mondo si unisce sotto
poche bandiere, ecco io credo che presto avverrà un ulteriore salto di
unità e l'intera popolazione intanto farà parte di una sola nazione e
anche una sola religione.
L'ultimo pezzo riguarda il futuro, ma cmq la parte del passato è anch'essa
sotto gli occhi di tutti, ognuno poi dà un colore o un altro alla vicenda.
Post by Il Dentista
Saluti,
Il Dentista
Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Il Dentista
2003-09-03 12:12:31 UTC
Permalink
"Shahruz Rouholfada" ha scritto ...
Post by Shahruz Rouholfada
Ti faccio un paio d'esempi, cmq si trattano di cose che la scienza non
dimostra per ovvie ragioni ma la domanda l'hai fatta tu per cui sai cosa
chiedi:-)
A parte il discorso sull'universo che è eterno, mentre mi pare si stia
ancora discutendo sui miliardi di anni che avrebbe;
Ma vedi, si discute dell'età dell'Universo, ma di come lo vediamo oggi. Ma
prima del Big Bang mi pare sia ipotizzata materia in un'altra condizione di
esistenza, non il nulla infinito. Ma forse Bahà fornisce una spiegazione,
una teoria scientifica razionale e ne porta le prove? Perchè altrimenti sono
tutti capaci di fare affermazioni su cosa ci fosse prima o dopo, se tanto
non bisogna argomentare nè provare. E allora che te ne fai di un Bahà? Va
bene qualunque persona con un po' di fantasia.


la questione del rame
Post by Shahruz Rouholfada
che si trasforma in oro nelle miniere in un tempo di 70 anni ma che in
futuro sarà fatto in un attimo in laboratorio e quindi conseguente
svalutazione dell'oro;
Beh, qui per ora ha sbagliato. L'oro anzi aumenta sempre di valore. Chi ha
investito in questo metallo mi pare che per ora ci abbia preso.

l'affermazione che tutte le malattie fisiche
Post by Shahruz Rouholfada
nascono da problemi spirituali (qua già c'è chi lo sta scoprendo cmq).
Qui ha proprio sbagliato. Di nessuna malattia è stata provata l'origine
spirituale. Anzi, che cosa sia lo spirito nessuno mi pare lo abbia mai
capito, mi pare sia solo fantasia.
Post by Shahruz Rouholfada
ce ne sono di sicuro molte altre ma non ho ancora modo di leggere tutti i
Testi.
Eh, ma se sono tutte sbagliate scusa, come mai ci credi?
Post by Shahruz Rouholfada
Certo lo puoi fare senza conseguenze, ci sono riusciti anche amici
nostri(per loro ammissione) pur restando tutt'ora atei, può farlo chiunque.
Ma va, sinceramente mi sembra che tu sia vittima di fantasie infantili.
Comunque sono qui a tua disposizione: mostrami lo spirito.
Post by Shahruz Rouholfada
Persino il papa è stato spodestato dal suo ruolo di
capo quasi assoluto dei cristiani e limitato nel Vaticano da lì in poi.
Sono, mi pare, previsioni troppo generiche. Cadute di regni erano normali
in quel periodo. Mi pare come prevedere la caduta di Saddam in questo
periodo. Io per esempio prevedo che anche la dittatura religiosa dell'Iran
cadrà entro questo secolo. Cosa dici, se accadrà sono un mago? Crederai in
me? Se vuoi te ne faccio altre. Portami una previsione improbabile, che
lasci poco spazio ad interpretazioni, non di quelle che so fare anche io.



Questo più che disunire è un lamapante
Post by Shahruz Rouholfada
esempio di unità.
Unire con la forza delle armi. Questo si, è vero. L'ha fatto il
cristianesimo, l'ha fatto l'Islam. L'ha fatto peraltro anche Giulio Cesare,
anche Alessandro Magno, anche Hitler. Se è questa l'unione che intendevi,
sono d'accordo, ma non mi piace.


Saluti,
Il Dentista
Shahruz Rouholfada
2003-09-03 15:26:05 UTC
Permalink
Intanto non era attendibile per nulla,
Volevo dire "prevedibile"
fare anche io.
Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Il Dentista
2003-09-03 22:16:49 UTC
Permalink
"Shahruz Rouholfada" ha scritto ...
Meno male che ti avevo messo in guardia su cosa stavi chiedendo: cioè tu
hai chiesto che cosa diceva Bahà'u'llàh che la scienza attuale non
sapesse, e poi hai tentato di confutare, ma se la scienza non c'è ancora
arrivata???
Ok, non c'è ancora arrivata, hai ragione e ti chiedo scusa. Per essere
credibile però Bahà dovrebbe dire anche come. Io per esempio prevedo che
entro questo secolo fonti di energia pulita ad idrogeno sostituiranno il
petrolio. Probabilmente ci prenderò, ma non devi chiedermi come: mica sono
un
mago, al massimo sono un Bahà. :-)
Per me è lo stesso, ti ho riportato anche cose che si sono avverate, basta
che pensi a internet oppure all'energia atomica e al potere distruttivo
per quello che è comprensibile a chiunque già oggi.
Ma è entrato nei dettagli? Perchè se è rimasto sul generico allora ti dico
che anche Archimede
di Topolino si dice abbia fatto previsioni simili.
Ripeto, le dimostrazioni ufficiali sono di tipo empirico es:batosta sul
lavoro = cancro alla prostata; però gli studi caro mio ci sono eccome.
Non esistono gli studi che tu dici. Per quanto riguarda la batosta al lavoro
non c'è nulla di più materiale, lo spirito non c'entra nulla. Qui, sulle
malattie spirituali, secondo me Bahà ha commesso proprio un grave errore.
Scusa dentista mi sorge il dubbio che tu stessi leggendo qualsiasi altra
cosa e nel frattempo rispondessi qui, che cosa significa la tua ultima
affermazione???
Mostrami lo spirito!?
Boh
Io ti chiedevo: * Per verificare questo dovrei osservare lo spirito.*

Tu rispondevi:
*Certo lo puoi fare senza conseguenze, ci sono riusciti anche amici
nostri(per loro ammissione) pur restando tutt'ora atei, può farlo chiunque.*

Dunque mostrami lo spirito.
Intanto non era attendibile per nulla, i vari regnanti a cui ha scritto a
distanza di anni, quindi in situazioni politiche diverse(in cui il
destinatario prossimo a cadere era sempre quello messo meglio al momento).
Mah, ti dico che non ci credo. La situazione internazionale probabilmente
rendeva la situazione instabile. Per ora siamo troppo sul generico, entrando
nei particolari probabilmente diverrà evidente. Esempio di mia vera
bahaprevisione: 1 Quando è entrata in crisi l'Unione Sovietica io ho detto:
2 tra poco cadrà anche il muro di Berlino. Potrei eliminare la frase numero
1 per sembrare un mago: perchè così sembro solo un bahà :-)
Ti accontenti di poco eh?:-)
Nel 1890 Bahà andò sul monte Carmelo in cui rivelò la "Tavola del Carmelo"
in cui richiamava gli ebrei a tornare nella loro patria come fine del
periodo di esilio; l'apertura era "Chiama Sion o Carmelo!", il movimento
sionista nasce solo in seguito a pochi anni e così il ritorno in "massa"
di ebrei in Israele.
Leggi per esempio qui e ti accorgerai che non è vero. Probabilmente ti
insegnano queste cose, ma se leggi la storia senza pregiudizi, vedi bene che
la situazione degli ebrei nel mondo era in quel periodo già molto tesa. Che
in alcuni paesi dell'Est europeo già nel 1882 sorsero numerose società di
"Amanti di Sion" che addirittura fondarono in Giudea le prime colonie
sioniste.
http://www.cronologia.it/storia/tabello/tabe1540.htm
Post by Il Dentista
Unire con la forza delle armi. Questo si, è vero. L'ha fatto il
cristianesimo, l'ha fatto l'Islam. L'ha fatto peraltro anche Giulio Cesare,
anche Alessandro Magno, anche Hitler. Se è questa l'unione che intendevi,
sono d'accordo, ma non mi piace.
Infatti non era questa:-)
Eh, ma è così che l'unione è avvenuta.

Saluti,
Il Dentista
Shahruz Rouholfada
2003-09-03 23:13:00 UTC
Permalink
Post by Il Dentista
Ok, non c'è ancora arrivata, hai ragione e ti chiedo scusa. Per essere
credibile però Bahà dovrebbe dire anche come.
Per essere credibile per chi?
Non penso che ti cambierebbe molto:-)
Cmq questi non sono aspetti che sono stati trattati a fondo da
Bahà'u'llàh, sono i credenti che hanno raccolto da Sue parole in cui si
parla di tutt'altro alcuni elementi fantascientifici.
Tuttavia per rispondere alla tua prima domanda sulle questioni
scientifiche non conosciute le mie parole sono state perfettamente
pertinenti e a quello mi ero messo a rispondere. Ma sono sicuro che avrai
capito.

Io per esempio prevedo che
Post by Il Dentista
entro questo secolo fonti di energia pulita ad idrogeno sostituiranno il
petrolio. Probabilmente ci prenderò, ma non devi chiedermi come: mica sono
un
mago, al massimo sono un Bahà. :-)
Be se è per questo anch'io posso fare previsioni come le tue visto che non
fai altro che prendere quello che già sappiamo bene o male, nel senso che
tu parli di energia pulita e motori a idrogeno, cose che esistono già da
30 o più anni solo che non sono in scala industriale. In altre parole la
tua non è neppure una previsione se vorrai ammetterlo.
L'energia atomica o internet non esistevano nel XIX secolo, e per internet
non esisteva nemmeno il computer; direi che tra le 2 previsioni c'è netta
differenza.
Post by Il Dentista
Ma è entrato nei dettagli? Perchè se è rimasto sul generico allora ti dico
che anche Archimede
di Topolino si dice abbia fatto previsioni simili.
Visto che non posso sapere a che dettagli precisi ti spingi, ti invito a
leggerti nella biblioteca virtuale il libro su: www.bahai.it (inviti del
Signore degli Eserciti) e buona lettura.
Post by Il Dentista
Non esistono gli studi che tu dici.
Conosco dottori (ovvero con lauree in vari campi medici) che sostengono il
contrario in più ho frequentato dei corsi sul tema e ho trovato libri che
parlano dell'argomento visto che sono stato malato. E poichè si parlava di
cose non dimostrate io aggiungo che sono già sulla buona strada solo che
ad alcuni non fa comodo, ma non si può frenare le innovazioni positive in
eterno per cui sentirai parlare con gli anni.

Per quanto riguarda la batosta al lavoro
Post by Il Dentista
non c'è nulla di più materiale, lo spirito non c'entra nulla. Qui, sulle
malattie spirituali, secondo me Bahà ha commesso proprio un grave errore.
Evidentemente non capisci cosa sia un male spirituale.
Tutte le sofferenze umane vengono da cause materiali che influenzano lo
spirito, se preferisci o ti è più comprensibile potresti dire influenzano
il "morale".
Post by Il Dentista
Io ti chiedevo: * Per verificare questo dovrei osservare lo spirito.*
Sicuro, ma io intendevo che tu stesso dovevi osservare il tuo spirito e
solo tu poi mi avresti dovuto rispondere sui cambiamenti:-)
Ah, osservare lo spirito per me significa valutare se ti senti una persona
che col tempo cambia carattere diventando più virtuoso.
Post by Il Dentista
Mah, ti dico che non ci credo.
Se non ci credi che chiedi?
Io più che risponderti mica posso fare...
Post by Il Dentista
Esempio di mia vera
2 tra poco cadrà anche il muro di Berlino. Potrei eliminare la frase numero
1 per sembrare un mago: perchè così sembro solo un bahà :-)
Sei tu che lo ipotizzi, ma a me pare che per reggere il paragone dovevi
togliere la frase 1, la 0, e anche la -1.
Post by Il Dentista
Leggi per esempio qui e ti accorgerai che non è vero. Probabilmente ti
insegnano queste cose, ma se leggi la storia senza pregiudizi, vedi bene che
la situazione degli ebrei nel mondo era in quel periodo già molto tesa.
Riporto dal tuo link:

La svolta sionistica politica però avvenne con il sopra accennato Herzl
(1896 il suo libro)

La parola "SVOLTA" ti dice qualcosa? no perchè gli ebrei in "minime"
quantità ci sono sempre stati a partire dal 21 marzo 1844 d.C.
Lo sai che data è quella? E' il primo giorno del primo mese del primo anno
della Fede Bahà'ì, giorno in cui l'editto di tolleranza permetteva agli
ebrei la possibilità di ritornare senza essere uccisi.Giorno in cui
scadeva l'abominazione della desolazione del profeta Daniele nel giorno e
nel mese esatto 2300 anni dopo del calendario ebraico, come scritto
nell'Antico Testamento.
Tra l'altro usanza ebraica era di farsi gli auguri di pasqua dicendo :"il
prossimo anno in Israele!" poichè le profezie sottolineavano la
concomitanza del ritorno con l'avvento del Messia. Come vedi è successo e
lo stesso Messia fece un richiamo da cui tutto si mise più velocemente in
moto. Altra profezia voleva che al ritorno del Promesso il carmelo
fiorisse come una rosa (Isaia). Nota che se nel 1844 gli ebrei avevano
ignorato la loro appena ricevuta libertà era perchè il clima in quelle
zone, per esempio Akkà, faceva schifo e la gente letteralmente ci moriva.
Dopo pochi anni che Bahà era lì proprio per le condizioni di sfavore, Lui
stesso promesse dei lavori di bonifica della zona per cui l'aria tornò
respirabile e il luogo salubre (che caso), mentre il Carmelo venne
abbellito con un sacco di giardini dai Bahà'ì che lo fecero per fare un
dono a Bahà che in vicinanza era imprigionato. E solo dopo questi
interventi generali, Israele divenne un po' più appetibile come patria e
infine successe quello che sappiamo.
Post by Il Dentista
Eh, ma è così che l'unione è avvenuta.
Solo così?
Forse prima(dell'islam) avevamo le nazioni? A me non risulta:-)
Adesso ci aspetta un mondo unito...
Post by Il Dentista
Saluti,
Il Dentista
Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Il Dentista
2003-09-03 23:27:55 UTC
Permalink
"Shahruz Rouholfada" ha scritto ...
Post by Shahruz Rouholfada
Per essere credibile per chi?
Non penso che ti cambierebbe molto:-)
Perchè? I fatti li so giudicare. Se uno mi fa tredici al totocalcio per
cinque settimane di seguito non posso negare che sia un mago. Peccato che
nessuno lo sappia fare :-)
Post by Shahruz Rouholfada
Be se è per questo anch'io posso fare previsioni come le tue visto che non
fai altro che prendere quello che già sappiamo bene o male, nel senso che
tu parli di energia pulita e motori a idrogeno, cose che esistono già da
30 o più anni solo che non sono in scala industriale. In altre parole la
tua non è neppure una previsione se vorrai ammetterlo.
L'energia atomica o internet non esistevano nel XIX secolo, e per internet
non esisteva nemmeno il computer; direi che tra le 2 previsioni c'è netta
differenza.
Beh, si, vorrei leggere proprio la descrizione del microprocessore pentium e
della suite di Office.
Post by Shahruz Rouholfada
Visto che non posso sapere a che dettagli precisi ti spingi, ti invito a
leggerti nella biblioteca virtuale il libro su: www.bahai.it (inviti del
Signore degli Eserciti) e buona lettura.
Se avrò tempo andrò a cercare il microprocessore pentium e la descrizione di
Office, ma sono davvero molto molto scettico, tanto scettico che non so
neppure se andrò a cercare. Avrei bisogno di un incoraggiamento. :-)
Post by Shahruz Rouholfada
Post by Il Dentista
Non esistono gli studi che tu dici.
Conosco dottori (ovvero con lauree in vari campi medici) che sostengono il
contrario in più ho frequentato dei corsi sul tema e ho trovato libri che
parlano dell'argomento visto che sono stato malato.
Li conosco anche io, ma al contrario tuo li posso anche giudicare: dicono
solo stupidate perchè non usano il metodo scientifico e non hanno il
briciolo di una prova.
Post by Shahruz Rouholfada
Evidentemente non capisci cosa sia un male spirituale.
Tutte le sofferenze umane vengono da cause materiali che influenzano lo
spirito, se preferisci o ti è più comprensibile potresti dire influenzano
il "morale".
Che con lo spirito come religiosamente inteso non ha nulla a che fare,
perchè è materia.
Post by Shahruz Rouholfada
Post by Il Dentista
Io ti chiedevo: * Per verificare questo dovrei osservare lo spirito.*
Sicuro, ma io intendevo che tu stesso dovevi osservare il tuo spirito e
solo tu poi mi avresti dovuto rispondere sui cambiamenti:-)
Ah, osservare lo spirito per me significa valutare se ti senti una persona
che col tempo cambia carattere diventando più virtuoso.
Lo spirito è il carattere? Certo che il mio carattere cambia nel tempo. Per
spirito però, non so tu dove vivi, si intende in Italia normalmente qualcosa
di diverso dalla materia e dalla energia.
Post by Shahruz Rouholfada
Sei tu che lo ipotizzi, ma a me pare che per reggere il paragone dovevi
togliere la frase 1, la 0, e anche la -1.
Per le cose che ho letto finora non mi pare.
Post by Shahruz Rouholfada
La svolta sionistica politica però avvenne con il sopra accennato Herzl
(1896 il suo libro)
La parola "SVOLTA" ti dice qualcosa?
Si, ma forse non hai letto che la svolta avviene perchè i problemi c'erano
ed erano gravi da tempo. E anche il movimento sionista c'era già: dunque
Bahà non ha previsto nulla.
Post by Shahruz Rouholfada
Solo così?
Forse prima(dell'islam) avevamo le nazioni? A me non risulta:-)
Adesso ci aspetta un mondo unito...
Basta vincere ancora qualche guerra ad oriente e l'uniremo.:-)


Saluti,
Il Dentista
Shahruz Rouholfada
2003-09-04 15:01:06 UTC
Permalink
Post by Il Dentista
Perchè? I fatti li so giudicare. Se uno mi fa tredici al totocalcio per
cinque settimane di seguito non posso negare che sia un mago. Peccato che
nessuno lo sappia fare :-)
Non ti credo neanche un po':-)
Che ci vorrebbe a sostenere che un tizio simile magari è un super esperto
di calcio e che valuta la forma dei giocatori e gli schemi di gioco per
indovinare i risultati?
Post by Il Dentista
Beh, si, vorrei leggere proprio la descrizione del microprocessore pentium e
della suite di Office.
intanto non hai voluto considerare cose che cmq si sono avverate e che non
avevano ancora delle corrispondenze nell'era passata. Tu parli di pentium,
mentre se magari trovavi un 286 dicevi che ci poteva arrivare chiunque. Mi
spiace che Dio abbia deciso di omettere una simile rivelazione su Office
tagliandoti fuori dalla fede:-(
Post by Il Dentista
Se avrò tempo andrò a cercare il microprocessore pentium e la descrizione di
Office, ma sono davvero molto molto scettico, tanto scettico che non so
neppure se andrò a cercare. Avrei bisogno di un incoraggiamento. :-)
Di solito a questo punto della conversazione, l'ateo(una certa tipologia)
cerca di eliminare ogni dovere personale delegando a un credente qualsiasi
la responsabilità di dimostrargli ciò che dovrebbe e avrebbe i mezzi di
scoprire da solo.
In fin dei conti se io non ti convinco tu diresti:"Ma non è colpa mia."
Io invece uso un approccio diverso e ho risposto a tutte le tue richieste
fino a che lo scambio non mi è sembrato viziato, e alla tua richiesta
sull'incoraggiamento, questa è la mia risposta.

L'incoraggiamento è: decidi tu della tua vita visto che sei adulto e ne
hai i mezzi, se a te non importa nulla di te stesso, pensi forse che lo
farò io al tuo posto? Non mi è stato richiesto nulla di simile neppure da
Dio.
Infatti ho visto:-(
Il metodo scientifico di cui parlavi è quello in cui si danno giudizi a
priori senza verifica, e su basi del tipo :"sono tanto scettico...non so
se andrò a cercare"?
E' una bomba il tuo metodo! Sono sicuro che gli scienziati che hanno
buttato la loro vita in cerca di dimostrare una loro intuizione senza basi
riuscendoci sono solo un cancro per l'umanità:-)
Post by Il Dentista
dicono
solo stupidate perchè non usano il metodo scientifico
Forse è un bene e non un difetto...
Post by Il Dentista
e non hanno il
briciolo di una prova.
Ma scusa ha senso che continuamo a discutere di questo aspetto, ovvero
cose non scoperte dalla scienza; Anche questa nuova medicina è ad uno
stadio embrionale e non è riconosciuta ufficialmente perchè forse non è
fonte di lucro come quella vecchia, ma dire che non esistono casi studiati
interessanti è assurdo. Forse dici che non ci sono prove, può essere ma se
parliamo di risultati forse le cose cambiano; ma noi parlavamo di cose non
scoperte dalla scienza se non sbaglio.
Post by Il Dentista
Che con lo spirito come religiosamente inteso non ha nulla a che fare,
perchè è materia.
Forse sei uscito dal tuo seminato e di queste cose ne sai meno di me...
Ma sotto c'è modo di chiarire leggermente.
Post by Il Dentista
Lo spirito è il carattere? Certo che il mio carattere cambia nel tempo. Per
spirito però, non so tu dove vivi, si intende in Italia normalmente qualcosa
di diverso dalla materia e dalla energia.
Noi siamo fatti di carne, che è certamente materia; poi viviamo in un
mondo che è di materia, poi abbiamo una mente che è generata dalla materia
e funziona in parte in maniera meccanica...
Infine abbiamo un'anima che è esterna al corpo ma collegata con esso, e
usa la mente materiale per avere contatto col corpo fisico da cui riceve
informazioni tramite i sensi e con questi fa esperienze all'interno del
mondo materiale. Queste esperienze ritornando all'anima hanno la capacità
di farlo crescere e migliorare fino ad ottenere come conseguenza
miglioramenti nel carattere, dunque il carattere non è lo spirito ma ha
corrispondenza con la qualità dell'anima.
Post by Il Dentista
Si, ma forse non hai letto che la svolta avviene perchè i problemi c'erano
ed erano gravi da tempo. E anche il movimento sionista c'era già: dunque
Bahà non ha previsto nulla.
Infatti non ha previsto, ha dato un ordine oltre tutto ascoltato e
soddisfatto. Svicoli del tutto sulle tradizioni bibliche sul ritorno degli
ebrei insieme al Promesso o al cambio ambientale a millenni di distanza.
Post by Il Dentista
Basta vincere ancora qualche guerra ad oriente e l'uniremo.:-)
molto bene,

chiudo con una domanda per te; ho risposto a tante, direi che una ci può
stare:-)

Supponendo che oggi stesso tu trovassi un fatto che ti convincesse che Dio
esiste e così i Suoi messaggeri.
Come ti sentiresti? Ti farebbe piacere? Ti farebbe angoscia?
Come ti comporteresti o cosa pensi che ti toccherebbe fare o a cosa temi
di dover rinunciare?

Non venirmi a dire che seguiresti subito la fede e che è scontato, molti
non l'hanno fatto pur credendo in Dio e in quello che tentavano di
distruggere:-)
Post by Il Dentista
Saluti,
Il Dentista
a presto
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Il Dentista
2003-09-04 20:02:19 UTC
Permalink
"Shahruz Rouholfada" ha scritto ...
Post by Shahruz Rouholfada
Non ti credo neanche un po':-)
Che ci vorrebbe a sostenere che un tizio simile magari è un super esperto
di calcio e che valuta la forma dei giocatori e gli schemi di gioco per
indovinare i risultati?
No, no, penso che vincere al totocalcio cinque volte di seguito non sia
possibile senza avere poteri paranormali. Io da bambino ero uno
straordinario sistemista. Comunque per evitare quelle critiche basta vincere
al superenalotto cinque volte di seguito. Mi basta anche avere per tre volte
di seguito la chiusura esatta del Nasdaq, del Dow e dell' S&P. Se c'è un
mago che vuole convincermi, batta un colpo.
Post by Shahruz Rouholfada
intanto non hai voluto considerare cose che cmq si sono avverate e che non
avevano ancora delle corrispondenze nell'era passata. Tu parli di pentium,
mentre se magari trovavi un 286 dicevi che ci poteva arrivare chiunque. Mi
spiace che Dio abbia deciso di omettere una simile rivelazione su Office
tagliandoti fuori dalla fede:-(
Eh, cosa vuoi, io ho bisogno di prove serie, non è che credo al primo
maghetto di periferia.
Post by Shahruz Rouholfada
L'incoraggiamento è: decidi tu della tua vita visto che sei adulto e ne
hai i mezzi, se a te non importa nulla di te stesso, pensi forse che lo
farò io al tuo posto? Non mi è stato richiesto nulla di simile neppure da
Dio.
Io infatti decido della mia vita, seguendo quella che mi sembra la strada
più giusta.
Post by Shahruz Rouholfada
Infatti ho visto:-(
Il metodo scientifico di cui parlavi è quello in cui si danno giudizi a
priori senza verifica, e su basi del tipo :"sono tanto scettico...non so
se andrò a cercare"?
E' una bomba il tuo metodo! Sono sicuro che gli scienziati che hanno
buttato la loro vita in cerca di dimostrare una loro intuizione senza basi
riuscendoci sono solo un cancro per l'umanità:-)
Non vado a cercare in quelle strade che mi sembrano poco interessanti.
Percorrere tutte le strade non si può, dunque bisogna avere un qualche
indizio serio che favorisca la scelta delle strade migliori.
Post by Shahruz Rouholfada
Ma scusa ha senso che continuamo a discutere di questo aspetto, ovvero
cose non scoperte dalla scienza; Anche questa nuova medicina è ad uno
stadio embrionale e non è riconosciuta ufficialmente perchè forse non è
fonte di lucro come quella vecchia,
Io direi il contrario.


ma dire che non esistono casi studiati
Post by Shahruz Rouholfada
interessanti è assurdo. Forse dici che non ci sono prove, può essere ma se
parliamo di risultati forse le cose cambiano; ma noi parlavamo di cose non
scoperte dalla scienza se non sbaglio.
Il problema è proprio questo: non hanno prove nè risultati da mostrare
perchè neppure hanno indagini serie condotte con metodo scientifico. Sai,
qualcuna di queste scienze alternative l'ho dovuta studiare all'Università
(precisamente la clinesiologia), e ho potuto verificare non solo che non
funzionano, ma che si tratta senza mezzi termini di fesserie.
Post by Shahruz Rouholfada
Noi siamo fatti di carne, che è certamente materia; poi viviamo in un
mondo che è di materia, poi abbiamo una mente che è generata dalla materia
e funziona in parte in maniera meccanica...
Fin qui ti seguo. Il resto che scrivi invece è pura fantasia secondo me.
Post by Shahruz Rouholfada
Infine abbiamo un'anima che è esterna al corpo ma collegata con esso, e
usa la mente materiale per avere contatto col corpo fisico da cui riceve
informazioni tramite i sensi e con questi fa esperienze all'interno del
mondo materiale. Queste esperienze ritornando all'anima hanno la capacità
di farlo crescere e migliorare fino ad ottenere come conseguenza
miglioramenti nel carattere, dunque il carattere non è lo spirito ma ha
corrispondenza con la qualità dell'anima.
Ecco, questa è pura fantasia. Non c'è ragione alcuna che io conosca per cui
tu possa a buon diritto parlare di anima o di quant'altro di spirituale
(immateriale).
Post by Shahruz Rouholfada
Infatti non ha previsto, ha dato un ordine oltre tutto ascoltato e
soddisfatto.
Beh, allora, se pure fosse vero, ma ne dubito, che avessero ubidito a Bahà,
cosa ci sarebbe di paranormale?


Svicoli del tutto sulle tradizioni bibliche sul ritorno degli
Post by Shahruz Rouholfada
ebrei insieme al Promesso o al cambio ambientale a millenni di distanza.
Perchè non vedo dove ci sia qualcosa che possa dimostrare un qualcosa di
paranormale in Bahà.
Post by Shahruz Rouholfada
chiudo con una domanda per te; ho risposto a tante, direi che una ci può
stare:-)
Supponendo che oggi stesso tu trovassi un fatto che ti convincesse che Dio
esiste e così i Suoi messaggeri.
Come ti sentiresti? Ti farebbe piacere? Ti farebbe angoscia?
Ne prenderei atto. Il piacere o l'angoscia dipenderebbero dalle
caratteristiche attribuite al Dio in questione e ai suoi messaggeri. Per
esempio l'esistenza del Dio cattolico mi angoscerebbe.
Post by Shahruz Rouholfada
Come ti comporteresti o cosa pensi che ti toccherebbe fare o a cosa temi
di dover rinunciare?
Come sopra prima devo sapere con chi ho a che fare. Per esempio, fosse il
Dio cattolico o pegio quello dei TdG, cercherei di combatterlo in qualche
modo.
Post by Shahruz Rouholfada
Non venirmi a dire che seguiresti subito la fede e che è scontato, molti
non l'hanno fatto pur credendo in Dio e in quello che tentavano di
distruggere:-)
Beh, ti ho risposto diversamente.

Saluti,
Il Dentista
Il Dentista
2003-09-05 22:06:31 UTC
Permalink
"Shahruz Rouholfada" ha scritto ...
Sì ma dobbiamo riconoscere che questa sarebbe una prova per te, ad un
altro potrebbe non importare molto.
Ti assicuro che sarebbe una prova per molti. Posso affermare che atei ne
riamarrebbero pochi. E inoltre il Cicap dovrebbe sborsare qualche
miliarduccio.
Maghetto???
Lo è chi fa previsioni troppo prevedibili.
Io parto dal presupposto che se anche all'ospedale ci vado gratis, ci sono
persone che hanno speso miliardi alle mie spalle al posto mio, ma per
alcune tecniche che intendo io le spese sono notevolmente più basse per
ogni singolo individuo, quasi minime;
Per il singolo individuo che ci va le spese sono alte e in cambio poi non
riceve nulla.


chiaro che io non conosco ogni
tecnica sulla faccia della terra, per esempio se hai tempo mi
interesserebbe sapere qualche cenno sulla "clinesiologia"...
Oh ..stupidaggini .... per esempio ti dicono di mettere una mano sullo
stomaco e poi ti provano (empiricamente) la forza dei deltoidi. Se questa
forza secondo la personalissima percezione dell'operatore è diminuita allora
tutti i tuoi mali derivano dallo stomaco. La cosa grave è che l'insegnano
all'Università.
Ad ogni modo io mi limitavo a constatare che si erano riscontrate delle
corrispondenze tra alcune situazioni vissute e alcune malattie specifiche.
Ma con lo spirito qui non c'è nulla a che fare, queste sono cause materiali,
il problema non si pone.
Prova o non prova, questo fattore resta, che poi la causa sia un'altra può
essere ma non è ancora scoperta.
Non c'è bisogno se mi parli di materia ed energia e non di spirito.
farmi capire in maniera diciamo "atea" potrei dire che le brutte
esperienze fanno ammalare la persona.
Ah, si, ma così non c'è nulla di strano. Tutto materialissimo, dunque nessun
problema.
Era una sottigliezza, l'ordine di Bahà era un'ordine "spirituale" rivolto
alla creazione stessa, certo la Tavola è stata trascritta su pezzi di
carta, ma non aveva nessun modo il popolo ebreo di sentirlo con le
orecchie se non con l'anima,
Alora penso proprio che non abbiano sentito nulla.


così come Bahà non poteva sapere nulla(se non
per poteri speciali) di tutti gli avvenimenti contemporanei delle tensioni
e le guerre in Europa visto che era carcerato dal 1853 e in quasi totale
isolamento col mondo, ma questo nessuno se lo è mai chiesto a quanto pare.
Ha fatto quarant'anni di carcere? Per quale reato? Però scriveva, conservava
i suoi scritti, doveva essere un carcere di lusso per quei tempi.
A me sembra per lo meno degno di indagine; un popolo che è in esilio per
2000 anni e che sostiene che sarebbe tornato in patria con la venuta del
Messia, ad un tratto torna in Israele. Contemporaneamente nello stesso
giorno nasce una religione che non poteva sapere di editti o simili novità
poichè non c'erano le comunicazioni attuali; aggiungiamo che in
contemporanea al ritorno degli ebrei, un'area dal clima pestilenziale
inizi a mutare e a fiorire come una rosa avverando altre profezie del
popolo ebraico. Certo questi sono un paio di aspetti che riguardano
l'ebraismo, comincia poi a fare da qui un controllo incrociato tra
ebraismo, cristianesimo, islam e se conosci anche buddismo e altre
religioni, e poi vedi che di fatti strani ce ne sono a migliaia e tutte in
perfetta armonia una con l'altra.
Mah, non ci credo. Penso che chi vuol vedere cose strane le vede dappertutto
e le sogna anche di notte.
Poi devi aggiungere tutte le particolarità proprie di Bahà ecc...ma qui ti
toccherebbe studiare, per cui l'impegno dipende da quanto tempo o voglia
hai a disposizione.
Poca curiosità in meritoin effetti e tempo zero. Oggi sono entrato a lavoro
alle nove del mattino e uscito alle nove di sera. Pausa pranzo di un'ora.
Però ho spedito qualche messaggio al NG :-) Uno tra un po'.
Supponi che esista questo Dio o cattolico o dei Tdg: tu hai detto che
cercheresti di combatterlo, ma a che scopo? Vorresti combattere qualcosa
che ti sei convinto esistere (non pretendo che lo approvi ma che sai
esistere) e oltre tutto vorresti combattere un Dio onnipotente
invincibile, perchè? Pensi di avere una possibilità?
Se pure non avessi una possibilità lo farei per una questione di principio.
Non scelgo le battaglie in base alle probabilità di vittoria.


Inoltre se cerchi la
contesa si presume che tu sappia che vuole qualcosa di sbagliato, quindi
tu hai in te stesso la capacità di decidere o stabilire cosa sia giusto
meglio di un ipotetico Dio che è fonte di giustizia.
Io ho la capacità di giudizio morale. La uso e con questa giudico
negativamente il Dio Cattolico e peggio il TdG, che fonte di giustizia
proprio non mi pare.
No, hai appena detto che cercheresti di combatterlo come chi ha tentato di
tirare giù tutte le religioni al loro nascere...la domanda è cosa
cercheresti di ottenere.
Semplicemente la realizzazione di me stesso.


Saluti,
Il Dentista
Shahruz Rouholfada
2003-09-06 09:55:33 UTC
Permalink
Post by Il Dentista
Ti assicuro che sarebbe una prova per molti. Posso affermare che atei ne
riamarrebbero pochi.
Ma non dimostra nulla, non c'è nessuna ragione sovrannaturale che
impedisca un fatto simile, le probabilità sono contro ma le probabilità
non sono prove.
Se per te questa è una prova valida allora non stupirti se io penso di
averne trovate di simili in alcune profezie solo perchè tu dici che io
voglio vedere quello che mi va...anche questa è una tua idea ma non
dimostra lo stesso nè che tu abbia ragione nè che io abbia torto.

E inoltre il Cicap dovrebbe sborsare qualche
Post by Il Dentista
miliarduccio.
E perchè scusa? Che c'è di strano? Il fatto che non ci sia riuscito
nessuno non implica nessuna causa per cui sia impossibile farlo. In altre
parole se mi dici che uno azzecca la chiusura del nasdaq ha solo fatto una
previsione di un valore, se uno ti fa esplodere il sole e poi te lo
ricompone (sto inventando) non è altrettanto normale.
Post by Il Dentista
Per il singolo individuo che ci va le spese sono alte
(ah be allora io ho pagato anche l'ospedale normale se volevo un servizio
e in più l'ho pagato anche a chi ha l'amico primario che viene servito
meglio di me a gratis..Thanks a lot)

e in cambio poi non
Post by Il Dentista
riceve nulla.
Cmq sia io parlo di chi poi ha avuto anche dei benefici altrimenti non
vado a prendere in considerazione metodi (che pure ci saranno chi lo
nega)che costano e non funzionano...parlavamo in generale.
Post by Il Dentista
Oh ..stupidaggini .... per esempio ti dicono di mettere una mano sullo
stomaco e poi ti provano (empiricamente) la forza dei deltoidi. Se questa
forza secondo la personalissima percezione dell'operatore è diminuita allora
tutti i tuoi mali derivano dallo stomaco. La cosa grave è che l'insegnano
all'Università.
Cioè è già presa per buona?

Non ho relazioni particolari con questa tecnica che non ho mai praticato,
ma sono rimasto favorevolmente impressionato dalla psicobiologia, per lo
meno ho avuto dei risultati io, i miei, e ho visto altra gente che ha
risolto diverse cose che per lo meno i medici non sono mai stati in grado
di curare (almeno in questo caso sarà giustificato visto che i medici non
curano tutto ancora no?)
Post by Il Dentista
Ma con lo spirito qui non c'è nulla a che fare, queste sono cause materiali,
il problema non si pone.
No dentista mi dispiace ma non ci siamo proprio. Io ti ho spiegato cosa
sia lo spirito per me e ti ho anche detto come influenzi la nostra vita;
tu non hai altro da fare che ascoltare per seguire il discorso, le tue
negazioni "in questo caso" non hanno senso perchè non si basano su niente
nè scienza nè fede.
Prese per buone le tue condizioni non si potrebbe parlare in nessun caso
di spirito perchè è chiaro che se la metti in questa maniera è "tutto"
materiale.
Fammi tu un esempio di cosa intendi per "male spirituale"...
Post by Il Dentista
Non c'è bisogno se mi parli di materia ed energia e non di spirito.
Sbagliato, la materia ha relazione col corpo e quindi ne influenza il
morale, solo che il morale è parte della spiritualità, quindi quando lo
spirito soffre il corpo reagisce facendo ammalare il fisico.
Quindi riassumendo: spirito sofferente=corpo ammalato.

Non dico che devi concordare ma almeno distinguere cosa dico.
Post by Il Dentista
Alora penso proprio che non abbiano sentito nulla.
Salvo che poi sono tornati in"massa" solo successivamente a questo ordine
silenzioso.
Post by Il Dentista
Ha fatto quarant'anni di carcere? Per quale reato?
Perchè era diventato seguace del Bàb (Suo contemporaneo e precursore) e ai
preti islamici dava fastidio l'influenza della nuova religione.
Tutto qua: esilitao 3 volte prima in Iran poi all'interno dei confini
dell'impero Ottomano, quindi allontanato sempre più dalla Persia, perchè
in ogni luogo faceva proseliti tra i presenti.
Post by Il Dentista
Però scriveva, conservava
i suoi scritti, doveva essere un carcere di lusso per quei tempi.
Era così di lusso che i primi 3 mesi era in una prigione ex cisterna per
bagni pubblici, senza finestre, senza luce, vestiti, con una catena da 50
kg al collo. Poi arrivato ad Akkà in Israele, che era quel luogo
pestilenziale dove mandavano le persone che volevano far morire senza dire
di averle condannate a morte in maniera violenta (la gente moriva per lo
scarso igiene e l'aria irrespirabile). Si diceva:"Se un uccello vola sopra
ad Akkà muore!". Non poteva nemmeno ricevere visite dall'esterno per un
lunghissimo periodo. Era molto lussuosa indubbiamente(sono ironico) ci
sono anche stato a vedere.
Post by Il Dentista
Mah, non ci credo. Penso che chi vuol vedere cose strane le vede dappertutto
e le sogna anche di notte.
Questioni tue:-)
non sono meno significative di chi fa 13 al totocalcio, visto che io posso
anche inventarmi di essere chi mi pare ma non posso decidere di che stirpe
essere discendente o in che periodo nascere o il luogo ecc.
Post by Il Dentista
Poca curiosità in meritoin effetti e tempo zero. Oggi sono entrato a lavoro
alle nove del mattino e uscito alle nove di sera. Pausa pranzo di un'ora.
Però ho spedito qualche messaggio al NG :-) Uno tra un po'.
Be dai, mi fa piacere che almeno hai da fare col lavoro:-) non è poco di
questi tempi
Post by Il Dentista
Se pure non avessi una possibilità lo farei per una questione di principio.
Non scelgo le battaglie in base alle probabilità di vittoria.
Infatti non si scelgono per questo, ma sai che esiste un Dio, magari può
essere che ti rendi conto di aver torto tu invece che combattere
inutilmente (questo in senso generale, in realtà mi è fin troppo chiaro
che le ingiustizie di cui parli hanno origine nei rimaneggiamenti degli
Scritti ad opera di umani)
Post by Il Dentista
Io ho la capacità di giudizio morale. La uso e con questa giudico
negativamente il Dio Cattolico e peggio il TdG, che fonte di giustizia
proprio non mi pare.
Ops, l'ho scritto sopra il perchè...
Post by Il Dentista
Semplicemente la realizzazione di me stesso.
Naturale, ognuno ha uno stadio che gli compete e deve conseguirlo, in
bocca al lupo in ogni caso.
Post by Il Dentista
Saluti,
Il Dentista
Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Shahruz Rouholfada
2003-09-07 17:23:57 UTC
Permalink
Cioè ti scusi perchè volevi rispondermi in ritardo apposta? :-)
Scherzo, non sei in ritardo.
La statistica non è una fesseria.
No, non lo è; ma non pensavo che rientrasse nei parametri delle
dimostrazioni anche perchè come sai le statistiche sono una "media" per
cui se uno ha così fortuna da tirare bene i dadi anche per un solo breve
periodo nella vita...
Uhm...se non fosse che non gioco d'azzardo mi piacerebbe mettere in
pratica quei sistemi che mi sogno la notte:-)))
L'ospedale normale lo paghi come servizio sociale. Che esistano truffe anche
in questo campo è un altro paio di maniche,
Ero un semplice sfogo, voglio dire che a volte la necessità richiede un
servizio privato non perchè sia migliore ma solo perchè è più veloce;
altri magari verranno serviti prima di me per via di conoscenze senza
ricorrere alle cure private.
Diverso è per le medicine alternative che non
funzionano neppure in teoria, e che rubano tanti soldi alla gente.
Quello che dici è in buona parte condivisibile, ma proprio perchè tu hai
anche conoscenze su terapie che non ho mai visto.
Io parlo anche di terapie in cui non c'è neppure un farmaco da prendere ma
che si basa su parole, e i costi sono nettamente più bassi di una cura
psichiatrica perchè le sedute possono essere anche una ogni 2 o 3 mesi.
I casi stanno venendo raccolti e forse un po' alla volta si avranno
statistiche attendibili, per ora mi resta l'impressione (diretta e
indiretta) favorevole.
Diciamo che si tratta di vedere nel prossimo futuro in vista di un'analisi
attendibile, certo se fosse funzionale sarebbe solo un bene per tutti.
Io nulla. Si tratterebbe, secondo ciò che sento in giro, di qualcosa che
riguarda lo spirito immateriale, che per me non esiste.
Ah ok, allora è solo una questione di termini. Lo spirito non si danneggia
nel senso comune del termine, ma può influenzare l'organismo che invece si
danneggia. Tutto qua, evitiamo pure di andare avanti perchè partivamo dal
presupposto che fosse ancora da dimostrare ma il senso del mio discorso
era questo:-)
Fosse dimostrato che ha scritto anche in queste condizioni allora si che
avrebbe poteri paranormali! :-)
No qui non ha scritto nulla, anche perchè era buio...è già un miracolo che
sia sopravissuto anche se i danni fisici Gli sono rimasti.
Mah, veramente sono un po' scettico anche sull'esistenza dei disoccupati.
:-)
Io sono scettico sul fatto che non ci sia sempre una via d'uscita lecita;
per me chi è in gamba se la cava sempre:-)
Saluti,
Il Dentista
Anche a te
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Il Dentista
2003-09-03 07:06:23 UTC
Permalink
"Sasaeanna2" ha scritto ...
Dentista!! Per favore...rispondimi...mi leggi?
Ma dove mi hai scritto?

Saluti,
Il Dentista
Sasaeanna2
2003-09-03 18:14:31 UTC
Permalink
Post by Il Dentista
"Sasaeanna2" ha scritto ...
Dentista!! Per favore...rispondimi...mi leggi?
Ma dove mi hai scritto?
devi sapere che....Tiscali ieri ...faceva i capricci ed io ho chiesto a Dio
( quello del NG) di dirmi se i miei messaggi erano visibili...*Lui* non ha
risposto!! Si è risentito..forse perchè gli ho dato del tu...allora ho
chiesto a te in questo thread..ma nisba pure tu...una luce poi si è
improvvisamente rivelata..era il mio Salvatore Leo...da oggi in poi sarà il
mio angelo custode 0:-)


Ciao Dentista!!
Anna
Post by Il Dentista
Saluti,
Il Dentista
otto
2003-09-01 22:08:54 UTC
Permalink
Post by Shahruz Rouholfada
spiegare in modo convincente il perchè esista
un'universo piuttosto che il nulla
Perche' gli dei piuttosto che il nulla?

ciao
--
otto
"Se dici io non credo in Dio, automaticamente ne ammetti
l'esistenza"(io.speriamo.che.me.la.cavo,22.08.03, ICA)
FAQ di ICA - www.portalis.it/picciu/default.htm
Shahruz Rouholfada
2003-09-02 02:15:56 UTC
Permalink
Post by otto
Perche' gli dei piuttosto che il nulla?
Se era un chiarimento sulla domanda...era una richiesta di spiegazione su
come mai oggi siamo qui a parlare di questo argomento piuttosto che non
esistere. Nulla o meno non mi interessa, ma perchè esiste ciò che esiste?
Alcuni hanno detto che non c'è motivo che il mondo non esista, e io
dico:"Allore poteva anche non esistere se è per quello."
Post by otto
ciao
ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
otto
2003-09-02 16:41:15 UTC
Permalink
[...] come mai oggi siamo qui a parlare di questo argomento piuttosto che non
esistere. [...]
Avevo capito ma ti domandavo: perche' il tuo (ma anche un
qualsiasi) dio invece di nulla, ossia ne' dei ne' universo?

ciao
--
otto
Una persona credente e' chi non crede in tutti gli dei meno uno
FAQ di ICA - www.portalis.it/picciu/default.htm
Shahruz Rouholfada
2003-09-03 07:12:48 UTC
Permalink
Post by otto
Avevo capito ma ti domandavo: perche' il tuo (ma anche un
qualsiasi) dio invece di nulla, ossia ne' dei ne' universo?
Non so se i post che ho già scritto rispondano alla tua
domanda...altrimenti avrei bisogno che la riformulassi perchè la pria
affermazione mi sembra diversa dalla seconda e non la comprendo.

Cmq non c'è nessuna ragione oggettiva per dire nè che Dio esiste nè che
Dio non esiste.
Post by otto
ciao
Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
otto
2003-09-03 18:30:31 UTC
Permalink
Post by Shahruz Rouholfada
Cmq non c'è nessuna ragione oggettiva per dire nè che Dio esiste nè che
Dio non esiste.
Volevo solo far notare come spesso si domanda "Coma mai
l'universo piuttosto che nulla?" e mai "Come mai un dio
piuttosto che nulla (ne' universo ne' gli dei)?".

Comunque non importa, grazie lo stesso della cortese
risposta.

ciao
--
otto
Una persona credente e' chi non crede in tutti gli dei meno uno
FAQ di ICA - www.portalis.it/picciu/default.htm
Shahruz Rouholfada
2003-09-02 02:11:34 UTC
Permalink
mi sfugge il senso della domanda, scusa.
Non ti sfugge, il senso non c'è proprio così come sono senza senso le
domande che ha fatto Franco ai credenti.

Se uno è ateo ok, ma se pretende che i credenti debbano rispondere a temi
che vanno fuori dalle possibilità o dagli obiettivi dichiarati di una
qualsivoglia fede, allora deve accettare similmente di dover rispondere a
richieste assurde come quella da me fatta.

Per inciso un credente che riuscisse a spiegare come è fatto Dio nei
minimi termini e come è nato costituisce già la dimostrazione della
falsità di Dio imho.

Ciao
Shahruz
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Continua a leggere su narkive:
Loading...