Discussione:
fede, dubbio, verità
(troppo vecchio per rispondere)
pdnc
2006-12-09 08:33:35 UTC
Permalink
ciao a tutti....

avere fede significa "credere" ciò che non si "sa". Non si "crede" in ciò
che si "sa". Posso credere che dio esista o posso credere che dio non
esista....ma in ogni caso si tratta di una fede e non di qualcosa che so. Si
ha fede quando si hanno dei dubbi, Se non si hanno dei dubbi si sa e non si
crede. Detto ciò va da se che se si è nella fede quando non si è nel sapere,
quasi tutto è fede e sinceramente mi sta più che bene.....anzi quasi quasi
mi piace!!!
domanda:
Ma se il credere è accompagnato sempre dai dubbi, altrimenti nn sarebbe un
credere ma un sapere, come si può vivere la propria fede come un sapere
(ovvero nell'attegiamento missionario e di diffusione della propria fede)?
Nevermore
2006-12-09 08:53:43 UTC
Permalink
Post by pdnc
ciao a tutti....
avere fede significa "credere" ciò che non si "sa". Non si "crede" in ciò
che si "sa". Posso credere che dio esista o posso credere che dio non
esista....ma in ogni caso si tratta di una fede e non di qualcosa che so.
Si ha fede quando si hanno dei dubbi, Se non si hanno dei dubbi si sa e
non si crede. Detto ciò va da se che se si è nella fede quando non si è
nel sapere, quasi tutto è fede e sinceramente mi sta più che bene.....anzi
quasi quasi mi piace!!!
Ma se il credere è accompagnato sempre dai dubbi, altrimenti nn sarebbe un
credere ma un sapere, come si può vivere la propria fede come un sapere
(ovvero nell'attegiamento missionario e di diffusione della propria fede)?
aspetta aspetta, la fede è certezza di cose sperate.

certo, la speranza non è una certezza, ma la certezza si!

per cui viene da se che la fede è un costrutto mentale che porta ad essere
certi di cose di cui non si ha prova.

per cui SI SA senza prove.

in questo non c'è spazio per il dubbio.

la fede, infatti, è il contrario del dubbio per concetto.

ove c'è dubbio non c'è fede.

Ma stiamo attenti che la religione non è composta di fede perchè, con la
molteplicità di fedi oggi esistenti, non CONVIENE avere fede ma dubbi.

perchè il dubbio scarnifica ogni illusiorietà di credo, ogni contrutto
umano, artificiale, mettendo a nudo la verità sulla quale poi si avrà fede.

il dubbio è cioè lo strumento necessario per arrivare alla fede.

ma oggi sono troppe le tensioni religiose, e troppo variegate, per
permettersi alcuna certezza.

ecco allora che basta il dubbio per portare avanti la verità più probabile,
nella quale però non c'è fede.

la fede ormai è morta perchè è morta la religione.

ma è risorto il dubbio.

ovviamente però, solo se è onesto.


Nevermore

--------------------------------------------------------------------------------
La mia Cartella di Posta in Arrivo è protetta con SPAMfighter
359 messaggi contenenti spam sono stati bloccati con successo.
Scarica gratuitamente SPAMfighter!
vro
2006-12-09 09:55:50 UTC
Permalink
Post by Nevermore
aspetta aspetta, la fede è certezza di cose sperate.
Dante dice che fede è sostanza di ciò che si spera <fede è sustanza di cose
sperate>; quindi a mio avviso è errato dire che è certezza.
La certezza a mio parere è morte.

ciao
Nevermore
2006-12-09 10:10:53 UTC
Permalink
Post by vro
Post by Nevermore
aspetta aspetta, la fede è certezza di cose sperate.
Dante dice che fede è sostanza di ciò che si spera <fede è sustanza di cose
sperate>; quindi a mio avviso è errato dire che è certezza.
La certezza a mio parere è morte.
ciao
perchè certezza è morte?

non capisco, ma è interessante.

lo argomenti un poco?


grazie

Nevermore

--------------------------------------------------------------------------------
La mia Cartella di Posta in Arrivo è protetta con SPAMfighter
359 messaggi contenenti spam sono stati bloccati con successo.
Scarica gratuitamente SPAMfighter!
vro
2006-12-09 10:42:59 UTC
Permalink
Post by Nevermore
perchè certezza è morte?
non capisco, ma è interessante.
lo argomenti un poco?
Premetto che sarò confuso e anche contraddittorio, per mia natura ho bisogno
di diverso tempo per scrivere cose chiare e sensate.
Io penso che sia la fede quella che alimenta la vita, a "fede" io non dò il
valore che quasi meccanicamente unanimemente gli si dà, per me è un qualcosa
che sembra sia implicita in ogni essere vivente, uomo, albero, insetto,
roccia, secondo un proprio particolare grado, il binomio fede e speranza è
quello che permette la vita, la trasformazione, non è necessario che lo si
riconosca, esiste.
Con la "certezza" si interrompe questo infinito processo, e si inizia a
morire, si delega, tutto diviene ideologico, si collassa.

ciao
pdnc
2006-12-09 12:10:02 UTC
Permalink
Post by Nevermore
aspetta aspetta, la fede è certezza di cose sperate.
certo, la speranza non è una certezza, ma la certezza si!
per cui viene da se che la fede è un costrutto mentale che porta ad essere
certi di cose di cui non si ha prova.
per cui SI SA senza prove.
si credi di sapere
nn parlo solo di fede religiosa....ma di qualsiasi fede che per essere tale
nn deve essere un SAPERE....vorrei un dialogo su questo
Post by Nevermore
in questo non c'è spazio per il dubbio.
la fede, infatti, è il contrario del dubbio per concetto.
ove c'è dubbio non c'è fede.
Ma stiamo attenti che la religione non è composta di fede perchè, con la
molteplicità di fedi oggi esistenti, non CONVIENE avere fede ma dubbi.
perchè il dubbio scarnifica ogni illusiorietà di credo, ogni contrutto
umano, artificiale, mettendo a nudo la verità sulla quale poi si avrà fede.
il dubbio è cioè lo strumento necessario per arrivare alla fede.
ma oggi sono troppe le tensioni religiose, e troppo variegate, per
permettersi alcuna certezza.
ecco allora che basta il dubbio per portare avanti la verità più
probabile, nella quale però non c'è fede.
la fede ormai è morta perchè è morta la religione.
ma è risorto il dubbio.
ovviamente però, solo se è onesto.
Nevermore
--------------------------------------------------------------------------------
La mia Cartella di Posta in Arrivo è protetta con SPAMfighter
359 messaggi contenenti spam sono stati bloccati con successo.
Scarica gratuitamente SPAMfighter!
Fausto
2006-12-09 09:06:40 UTC
Permalink
Post by pdnc
ciao a tutti....
avere fede significa "credere" ciò che non si "sa". Non si "crede" in ciò che si "sa". Posso
credere che dio esista o posso credere che dio non esista....ma in ogni caso si tratta di una fede
e non di qualcosa che so. Si ha fede quando si hanno dei dubbi, Se non si hanno dei dubbi si sa e
non si crede. Detto ciò va da se che se si è nella fede quando non si è nel sapere, quasi tutto è
fede e sinceramente mi sta più che bene.....anzi quasi quasi mi piace!!!
Ma se il credere è accompagnato sempre dai dubbi, altrimenti nn sarebbe un credere ma un sapere,
come si può vivere la propria fede come un sapere (ovvero nell'attegiamento missionario e di
diffusione della propria fede)?
La fede, certezza priva di basi, non è una virtù.
pope
2006-12-09 10:49:44 UTC
Permalink
Post by Fausto
La fede, certezza priva di basi, non è una virtù.
perchè, i cristiani hanno qualche base ?
karman
2006-12-09 12:00:12 UTC
Permalink
Post by pdnc
ciao a tutti....
avere fede significa "credere" ciò che non si "sa". Non si "crede" in ciò
che si "sa". Posso credere che dio esista o posso credere che dio non
esista....ma in ogni caso si tratta di una fede e non di qualcosa che so.
Si ha fede quando si hanno dei dubbi,
SI HA FEDE QUNDO SI E SICURI ..SICURI DI ESSERE NEL VERO." la Fede " e
certezza " di cose compiute (PRIMA ANCORA CHE ESSE AVVENGANO..PERCHE SI SA
CHE AVVERRANNO" .Finisco la benzina? Vado dal benzinaio !.perche dal
benzinaio e non dal macellaio?
Perche' "so" che la benzina me la da solo LUi..ho FEDE (cio e son certo)
che al distributore trovero la benzina
Quando rientro a casa, prendo la chiave e la Infilo nella toppa Per aprire.!
Se ho la chiave "so" ho la certezza, (prima ancora di aprire) che la porta
mi si aprira'!
Questo (IMHO) significa aver fede.

..
pdnc
2006-12-09 12:13:52 UTC
Permalink
Post by karman
Post by pdnc
ciao a tutti....
avere fede significa "credere" ciò che non si "sa". Non si "crede" in ciò
che si "sa". Posso credere che dio esista o posso credere che dio non
esista....ma in ogni caso si tratta di una fede e non di qualcosa che so.
Si ha fede quando si hanno dei dubbi,
SI HA FEDE QUNDO SI E SICURI ..SICURI DI ESSERE NEL VERO." la Fede " e
certezza " di cose compiute (PRIMA ANCORA CHE ESSE AVVENGANO..PERCHE SI SA
CHE AVVERRANNO" .Finisco la benzina? Vado dal benzinaio !.perche dal
benzinaio e non dal macellaio?
Perche' "so" che la benzina me la da solo LUi..ho FEDE (cio e son certo)
che al distributore trovero la benzina
Quando rientro a casa, prendo la chiave e la Infilo nella toppa Per aprire.!
Se ho la chiave "so" ho la certezza, (prima ancora di aprire) che la porta
mi si aprira'!
Questo (IMHO) significa aver fede.
CONCORDO PERFETTAMENTE
il punto è che ho fede nel benzinaio etc......e so che sarà cosi per
abitudine al successo della mia fede (hume)....e potrebbe nn accadere quello
di cui ho fede....(sciopero dei benzinai per esempio ahahahh)......fin qui
concordo...il punto è chi dice che SOLO DAL BENZINAIO C'è LA BENZINA
eliminando quel dubbio redisuo che accompagna ogni fede (mancando il quale
nn siamo piu di fronte alla fede ma al sapere)
pdnc
2006-12-09 12:11:12 UTC
Permalink
Post by Fausto
Post by pdnc
ciao a tutti....
avere fede significa "credere" ciò che non si "sa". Non si "crede" in ciò
che si "sa". Posso credere che dio esista o posso credere che dio non
esista....ma in ogni caso si tratta di una fede e non di qualcosa che so.
Si ha fede quando si hanno dei dubbi, Se non si hanno dei dubbi si sa e
non si crede. Detto ciò va da se che se si è nella fede quando non si è
nel sapere, quasi tutto è fede e sinceramente mi sta più che
bene.....anzi quasi quasi mi piace!!!
Ma se il credere è accompagnato sempre dai dubbi, altrimenti nn sarebbe
un credere ma un sapere, come si può vivere la propria fede come un
sapere (ovvero nell'attegiamento missionario e di diffusione della
propria fede)?
La fede, certezza priva di basi, non è una virtù.
CONCORDO
+» Elfo_grigio«+
2006-12-09 12:12:35 UTC
Permalink
Post by pdnc
CONCORDO
Sì, ma vedi pure di quotare meglio.

--

±_Elda_±

"I don't believe in your institutions
I did what you wanted me to
like cancer in the system
I've got a little suprise for you"

NIN-Burn
pdnc
2006-12-09 12:19:42 UTC
Permalink
From: "+» Elfo_grigio«+" <***@despammed.com>
Newsgroups: it.cultura.ateismo,it.cultura.filosofia,it.cultura.religioni
Sent: Saturday, December 09, 2006 1:12 PM
Subject: Re: fede, dubbio, verità
Post by +» Elfo_grigio«+
Post by pdnc
CONCORDO
Sì, ma vedi pure di quotare meglio.
io ci provo....ma manteniamo gli occhi sulla palla!! se si capisce quello
che ho detto, nn è importantissima la forma
karman
2006-12-09 17:35:27 UTC
Permalink
Post by +» Elfo_grigio«+
Post by pdnc
CONCORDO
Sì, ma vedi pure di quotare meglio.
da me pretendi troppo fiolo..(mai saputo quotare..)
Post by +» Elfo_grigio«+
--
±_Elda_±
"I don't believe in your institutions
I did what you wanted me to
like cancer in the system
I've got a little suprise for you"
NIN-Burn
Shut
2006-12-09 10:34:55 UTC
Permalink
Questo messaggio potrebbe essere inappropriato. Clicca per visualizzarlo
pdnc
2006-12-09 12:16:24 UTC
Permalink
Post by Shut
La migliore definizione sulla fede che ho trovato è questao: La fede è
speranza di cose sperate e sostanza di cose non viste.
appunto: cose di cui si continua in ultimo a dubitare
Shut
2006-12-09 13:25:16 UTC
Permalink
Post by pdnc
appunto: cose di cui si continua in ultimo a dubitare
se riusciremo nell'arco di questa vita a vedere le cose nascoste allora
allora tutto avrà coerenza.
Nevermore
2006-12-09 19:28:31 UTC
Permalink
Post by Shut
Post by pdnc
appunto: cose di cui si continua in ultimo a dubitare
se riusciremo nell'arco di questa vita a vedere le cose nascoste allora
allora tutto avrà coerenza.
non può essere che la realtà sia incoerente?

in fondo il macrocosmo è fatto di cataclismi che noi percepiremmo come
terribili.

anche il solo fatto che noi esistiamo grazie a un equilibrio leggerissimo,
fatto di giusto calore, giusta umidità, giusto tutto, dovrebbe far pensare
quanto sia fragile la nostra realtà.

e fragilità e coerenza non credo vadano molto d'accordo.

--------------------------------------------------------------------------------
La mia Cartella di Posta in Arrivo è protetta con SPAMfighter
360 messaggi contenenti spam sono stati bloccati con successo.
Scarica gratuitamente SPAMfighter!
Shut
2006-12-09 20:50:28 UTC
Permalink
Questo messaggio potrebbe essere inappropriato. Clicca per visualizzarlo
Fausto
2006-12-10 16:43:12 UTC
Permalink
So che è difficile tutto questo è che non si puo dire ad un cieco che i fiori sono colorati ed il
mare è azzurro, ma
un giorno tutti potremo vedere.
Sei sicuro, depositario della verità ? I fatti dove sono i fatti ?
O fatto sniffando incenso ?
Scusa per la mia veemenza, però stai campando in aria.
Shut
2006-12-11 14:45:40 UTC
Permalink
Post by Fausto
So che è difficile tutto questo è che non si puo dire ad un cieco che i fiori sono colorati ed il
mare è azzurro, ma
un giorno tutti potremo vedere.
Sei sicuro, depositario della verità ? I fatti dove sono i fatti ?
O fatto sniffando incenso ?
Scusa per la mia veemenza, però stai campando in aria.
I fatti li trovi in un aula di tribunale dove puoi portare avanti delle
tesi attraverso un ragionamento logico-deduttivo.
Quando tenti di usare il tuo piccolo cervellino di materia solida per
analizzare certi aspetti dell'esistenza ( ed i pagani lo sanno bene )
cozzi con questa ricerca esasperata dei fatti. Verrà il tempo in cui
questi fatti verranno dimostrati ma oggi l'umanità non è ancora pronta
per recepire.

Ci sono stregoni che alla luce della luna piena utilizzando uno
specchio d'argento riescono a visualizzare avvenimenti del passato e del
futuro... Dimmi allora quali sono i fatti che cerchi? Cerchi l'evidenza?
Ci sono uomini che con la loro preghiera riescono a guarire le
malattie, ed altri che con la loro volotnà di male possono rendere la
vita difficile al prossimo....
Ci sono uomini che riescono a spostarsi nell'etere ed a viaggiare per
il mondo? Sono questi i fatti che cerchi ? O credi cghe queste persone
sono degli imbroglioni e ciarlatani. Certo ce ne sono come in tutte le
categorie, ma dovresti chiederti qual'e' il fine ultimo dell'umanita
prima di chiedere i fatti.
Fausto
2006-12-11 22:25:22 UTC
Permalink
Post by Fausto
So che è difficile tutto questo è che non si puo dire ad un cieco che i fiori sono colorati ed
il mare è azzurro, ma
un giorno tutti potremo vedere.
Sei sicuro, depositario della verità ? I fatti dove sono i fatti ?
O fatto sniffando incenso ?
Scusa per la mia veemenza, però stai campando in aria.
I fatti li trovi in un aula di tribunale dove puoi portare avanti delle tesi attraverso un
ragionamento logico-deduttivo.
Quando tenti di usare il tuo piccolo cervellino di materia solida per analizzare certi aspetti
dell'esistenza ( ed i pagani lo sanno bene ) cozzi con questa ricerca esasperata dei fatti. Verrà
il tempo in cui questi fatti verranno dimostrati ma oggi l'umanità non è ancora pronta per
recepire.
Ci sono stregoni che alla luce della luna piena utilizzando uno specchio d'argento riescono a
visualizzare avvenimenti del passato e del futuro... Dimmi allora quali sono i fatti che cerchi?
Cerchi l'evidenza?
Ci sono uomini che con la loro preghiera riescono a guarire le malattie, ed altri che con la loro
volotnà di male possono rendere la vita difficile al prossimo....
Ci sono uomini che riescono a spostarsi nell'etere ed a viaggiare per il mondo? Sono questi i
fatti che cerchi ? O credi cghe queste persone sono degli imbroglioni e ciarlatani. Certo ce ne
sono come in tutte le categorie, ma dovresti chiederti qual'e' il fine ultimo dell'umanita prima
di chiedere i fatti.
HA HA HA HA HA HA HA !!!

TRIPLO ROTFL SVIRGOLATO E CARPIATO

PLONK !!! SEI NEL KILFILE.
Nike62
2006-12-09 13:20:57 UTC
Permalink
[...]
Nevermore ha ragione, secondo me.

Il fatto è che non si deve confondere la "certezza" con la
"persuasione".

Io sono "certo" che due più due faccia quattro, mentre, ad
esempio, sono "persuaso" che fumare faccia venire il cancro.

In entrambi i casi io mi sento "sicuro" di me stesso, anche se
nel primo ho delle "prove", mentre nel secondo solo "indizi".

Un giorno potrei anche essere smentito, e venire a sapere
che fumare previene dal prendere il cancro, ma, sino a quel
(improbabile) giorno, io rimarrò "convinto" della nocività del
fumo.

Nello stesso modo si comporta la fede religiosa.
pdnc
2006-12-09 14:36:27 UTC
Permalink
Post by Nike62
[...]
Nevermore ha ragione, secondo me.
Il fatto è che non si deve confondere la "certezza" con la
"persuasione".
Io sono "certo" che due più due faccia quattro, mentre, ad
esempio, sono "persuaso" che fumare faccia venire il cancro.
In entrambi i casi io mi sento "sicuro" di me stesso, anche se
nel primo ho delle "prove", mentre nel secondo solo "indizi".
Un giorno potrei anche essere smentito, e venire a sapere
che fumare previene dal prendere il cancro, ma, sino a quel
(improbabile) giorno, io rimarrò "convinto" della nocività del
fumo.
Nello stesso modo si comporta la fede religiosa.
ognuno di noi è persuaso di molte cose (AL DI Là DEI DUBBI CHE COMUNQUE
CONTINUA AD AVERE)....e si comporta coerentemente con le sue fedi.....ma
altro è volere che gli altri siano persuasi delle nostre fedi (questo è
l'atteggiamento missionario), questa è una forma di violenza
Nike62
2006-12-09 15:14:58 UTC
Permalink
Post by pdnc
ognuno di noi è persuaso di molte cose (AL DI Là DEI DUBBI
CHE COMUNQUE CONTINUA AD AVERE)....e si comporta
coerentemente con le sue fedi.....ma altro è volere che gli altri siano
persuasi delle nostre fedi (questo è l'atteggiamento missionario),
questa è una forma di violenza
Noi esseri umani siamo condannati alla "violenza"!
I più pensano che "l'erba" faccia male? ed eccoti una legge contro
il suo spaccio e consumo... e questo è solo un esempio su mille!
o***@alice.it
2006-12-09 16:04:32 UTC
Permalink
[IMG]Loading Image...[/IMG]
Nike62
2006-12-09 20:58:30 UTC
Permalink
Post by o***@alice.it
[IMG]http://www.hostingfiles.net/files/20061209050313_religions.jpg[/IMG]
...Come può essere stupito colui il quale ha creato tutto il casino?
Claudio Bianchini
2006-12-09 18:54:38 UTC
Permalink
ciao a tutti.... avere fede significa "credere" ciò che non si "sa". Non
si "crede" in ciò che si "sa". Posso credere che dio esista o posso
credere che dio non esista....ma in ogni caso si tratta di una fede e non
di qualcosa che so. Si ha fede quando si hanno dei dubbi, Se non si hanno
dei dubbi si sa e non si crede. Detto ciò va da se che se si è nella fede
quando non si è nel sapere, quasi tutto è fede e sinceramente mi sta più
che bene.....anzi quasi quasi mi piace!!!
Ma se il credere è accompagnato sempre dai dubbi, altrimenti nn sarebbe un
credere ma un sapere, come si può vivere la propria fede come un sapere
(ovvero nell'attegiamento missionario e di diffusione della propria fede)?
Ti stai sbagliando, chi ha dubbi è un agnostico. Se invece hai una forte
fede è perchè "conosci", e sei quindi uno gnostico
Nevermore
2006-12-09 19:26:10 UTC
Permalink
Post by Claudio Bianchini
ciao a tutti.... avere fede significa "credere" ciò che non si "sa". Non
si "crede" in ciò che si "sa". Posso credere che dio esista o posso
credere che dio non esista....ma in ogni caso si tratta di una fede e non
di qualcosa che so. Si ha fede quando si hanno dei dubbi, Se non si hanno
dei dubbi si sa e non si crede. Detto ciò va da se che se si è nella fede
quando non si è nel sapere, quasi tutto è fede e sinceramente mi sta più
che bene.....anzi quasi quasi mi piace!!!
Ma se il credere è accompagnato sempre dai dubbi, altrimenti nn sarebbe
un credere ma un sapere, come si può vivere la propria fede come un
sapere (ovvero nell'attegiamento missionario e di diffusione della
propria fede)?
Ti stai sbagliando, chi ha dubbi è un agnostico. Se invece hai una forte
fede è perchè "conosci", e sei quindi uno gnostico
bè no, questo è inesatto e, permettimi, fuorviante.

è vero che lo gnostico sa qualcosa, o se vogliamo essere più esatti CREDE di
sapere qualcosa.

diciamo che è convinto di qualcosa fino a prova contraria, se proprio non è
un ottuso.

mentre l'agnostico è colui che non crede in nulla.

colui che è nel dubbio invece non è che non crede in nulla, piuttosto non sa
in cosa credere perchè tutto gli sembra imperfetto.

perchè il dubbio è tensione alla perfezione, e la fede si può dire essere la
sicurezza d'aver trovato la perfezione.

ovviamente la fede, quella vera, credo sia una vera e propria utopia.

il problema è che la perfezione di fatto non esiste, se non nel costrutto
religioso.

io stesso sono religioso, convinto nel principio d'esistenza di Dio seppur
critico rispetto alle varie religioni, ma ammetto che l'idea di Dio sia solo
un sotterfugio per creare l'Uno perfetto in cui avere fede e non dubbi.

perchè l'uomo non può vivere perennemente con i dubbi.

ha bisogno di certezze.

qualsiasi esse siano.

e da questo il concetto di Dio.

ovviamente ciò non implica la non esistenza di Dio, diciamo solo che dalla
parte umana il concetto di Dio è solamente un concetto utile alla
sopravvivenza.

però, ripeto, sono fermamente convinto che dubbio e fede siano legati da un
rapporto di implicazione.

la fede fa seguire alcun dubbio.

il dubbio, se risolto, fa seguire la fede.

altrimenti fa seguire la pazzia. purtroppo.

è l'uomo, fatto così.


Nevermore

--------------------------------------------------------------------------------
La mia Cartella di Posta in Arrivo è protetta con SPAMfighter
360 messaggi contenenti spam sono stati bloccati con successo.
Scarica gratuitamente SPAMfighter!
pdnc
2006-12-10 08:34:21 UTC
Permalink
Post by Nevermore
perchè il dubbio è tensione alla perfezione, e la fede si può dire essere
la sicurezza d'aver trovato la perfezione.
ovviamente la fede, quella vera, credo sia una vera e propria utopia.
è un'utopia perché ogni fede è avvolta dal dubio che le è costitutivo
altrimenti nn sarebbe una fede, ma di nuovo un sapere incontrovertibile
pope
2006-12-10 07:24:20 UTC
Permalink
Post by Claudio Bianchini
Ti stai sbagliando, chi ha dubbi è un agnostico. Se invece hai una forte
fede è perchè "conosci", e sei quindi uno gnostico
e secondo te cosa ''conoscerebbe'' il forte fedele ?
Shut
2006-12-10 08:24:38 UTC
Permalink
Post by pope
e secondo te cosa ''conoscerebbe'' il forte fedele ?
il modo di raggiungere l'illuminazione senza pagare la bolletta.
Claudio Bianchini
2006-12-11 19:00:24 UTC
Permalink
Post by pope
Post by Claudio Bianchini
Ti stai sbagliando, chi ha dubbi è un agnostico. Se invece hai una forte
fede è perchè "conosci", e sei quindi uno gnostico
e secondo te cosa ''conoscerebbe'' il forte fedele ?
Egli conosce una parte della natura di Dio
pope
2006-12-13 14:24:25 UTC
Permalink
Post by Claudio Bianchini
Post by pope
e secondo te cosa ''conoscerebbe'' il forte fedele ?
Egli conosce una parte della natura di Dio
ma va ? e dove la trova l'informazione su www.naturadidio.par(adiso) ??
pdnc
2006-12-10 08:32:30 UTC
Permalink
Post by Claudio Bianchini
Ti stai sbagliando, chi ha dubbi è un agnostico. Se invece hai una forte
fede è perchè "conosci", e sei quindi uno gnostico
mi sto sbagliando?!!??? ahahhahahahahahah loloollollo

vai a vedere agnostico sul dizionario di filosofia vai.....
Claudio Bianchini
2006-12-11 18:59:22 UTC
Permalink
Post by pdnc
Post by Claudio Bianchini
Ti stai sbagliando, chi ha dubbi è un agnostico. Se invece hai una forte
fede è perchè "conosci", e sei quindi uno gnostico
mi sto sbagliando?!!??? ahahhahahahahahah loloollollo
vai a vedere agnostico sul dizionario di filosofia vai.....
http://it.wikipedia.org/wiki/Agnostico
pdnc
2006-12-12 05:43:39 UTC
Permalink
vai sull'abbagnano-fornero....

bye
Post by Claudio Bianchini
Post by pdnc
Post by Claudio Bianchini
Ti stai sbagliando, chi ha dubbi è un agnostico. Se invece hai una forte
fede è perchè "conosci", e sei quindi uno gnostico
mi sto sbagliando?!!??? ahahhahahahahahah loloollollo
vai a vedere agnostico sul dizionario di filosofia vai.....
http://it.wikipedia.org/wiki/Agnostico
Continua a leggere su narkive:
Loading...